Sindrome emolitico uremica: morta un'altra bimba di 2 anni

sindrome emolitico uremica Puglia

Una bimba di 2 anni di Corato è morta ieri pomeriggio all'Ospedale Giovanni XXIII di Bari, dove era già arrivata in condizioni disperate per la sindrome emolitico-uremica (SEU), la grave infezione intestinale che sta seminando in tutta la Puglia allarmismo.

Sono ben sei i casi di SEU accertati negli ultimi tre mesi nella regione, e purtroppo in due occasioni sono stati fatali.

Sindrome emolitico uremica, ancora grave la bimba francese

Sono ancora piuttosto critiche le condizioni della bimba francese ricoverata nel Salento per la SEU. La piccola di 18 mesi, che si trovava in una masseria in provincia di Lecce, è ricoverata da domenica scorsa all'Ospedale Giovanni XXIII di Bari. Ha ricevuto le cure necessarie sottoponendosi alla dialisi ed all'emotrasfusione, ed ora è in lotta tra la vita e la morte.

I pericoli della SEU

Il pericolo di contrarre questa infezione è esteso a tutta la Puglia. La SEU si presenta con sintomi come dolori addominali, nausea, vomito e sonnolenza che potrebbero far pensare ad un'influenza di stagione. I medici avvisano, in caso si riscontrino questi sintomi nei propri bambini, di portarli subito ad una struttura medica e vietano assolutamente di consumare carne cruda o latte non pastorizzato.

56 comments

  1. Daiana Cipriani 25 agosto, 2017 at 16:16 Rispondi

    Se dicono ke si prende cn latte non pastorizzato…cm è possibile venderlo nn pastorizzato?e con carne cruda,come è possibile far mangiare ai bimbi?nn è ke ci sono altre cause ke nn si sono ancora dette?

  2. Angela Simona Niculae 25 agosto, 2017 at 17:12 Rispondi

    E successo anche in Romania questo cosa è davano la colpa prima al latte in polvere, dopo l’acqua,dopo ai genitori che non lavano bene il cibo prima di cucinarlo,hanno fatto chiudere una delle più grande ditta della regione che produceva il formaggio e altri prodotti con il latte per poi scoprire che era la colpa di un vaccino che avevano fatto tutti i bimbi deceduti,e che era respinto in altri paesi e da noi no.

  3. Maika Comerio 25 agosto, 2017 at 21:18 Rispondi

    La mia bambina a novembre e’ stata colpita da questa malattia…aveva 15 mesi….grazie a Dio la mia piccola l’ha superata…indenne…ringrazio ogni gg Dio per questo miracolo oltre che a ringraziare tutto il reparto di nefrologia di pd…sono vicina a queste famiglie…posso solo immaginare il dolore che stanno provando!

  4. Carmen S. Chiriac 26 agosto, 2017 at 08:00 Rispondi

    Nel mio paese l anno scorso sono morti parecchi bambini una vera e propria epidemia.non erano ne i latticini ne la carne tanto meno le condizioni igieniche in cui vivevano perché sta cosa a colpito bambini provenienti da zone diverse che avevano consumato cibi diversi.hanno d’atto la colpa ad alcune fabriche (di latte e prodotti avicoli)che per cativa publicita poi hanno chiuso ma tutt oggi non è chiaro da dove sia partita la malattia.

  5. lilly 27 agosto, 2017 at 17:25 Rispondi

    ragazze scusate ma mia figlia ha avuto febbre alta, vomito e dolori intestinali l sett di ferragosto ora nn ha nessun sintomo, è durato ina settimana ip ho pensato ad un dentino che stava uscendo, secondo voi devo farla controllare?

Lascia un commento