Spazio alla comodità, quest'anno si va in vacanza col back carrier!

Quando si hanno dei figli piccoli, bisogna organizzarsi al meglio per poter affrontare le diverse attività, a partire dalle vacanze! Se ad esempio mamma e papà sono appassionati di passeggiate in montagna, piccole scalate su per le colline e così via, un oggetto che può rivelarsi fondamentale è il marsupio da spalla, per portare con sè il proprio piccolo in tutta sicurezza.

In vacanza o in città, arriva il back carrier!

Quello che in America viene definito "back carrier" è molto simile ad uno zaino, ma in più dispone di una vera e propria “seduta” per il piccolo: inoltre, è dotato di due agganci sulle spalle e di una cintura che gira intorno alla vita, in modo tale da permettere che il peso del bambino venga distribuito al meglio sui fianchi del genitore, con un minore sforzo per la schiena.

Acquistando il back carrier, è possibile portare in giro il proprio bimbo senza dover ricorrere al passeggino: l’estrema comodità di questa scelta si rivela in particolare in luoghi dove le ruote potrebbero avere difficoltà a muoversi, o in posti molto affollati dove è più difficile spostarsi. Diversi genitori li trovano estremamente pratici anche per l’uso quotidiano, quando magari devono prendere dei mezzi di trasporto. 

Quando acquistare il primo back carrier e quale scegliere?

Generalmente questa tipologia di marsupi è adatta a bambini con un’età compresa tra i sei mesi ed i tre anni: prima, infatti, il piccolo non è ancora in grado di mantenere la posizione seduta in modo stabile e sicuro, mentre dopo il peso del bimbo comincia ad essere troppo elevato.

Esistono diverse tipologie di back carrier che vanno ad adattarsi alla grande varietà di suoi utilizzi: si va da quelli più ingombranti e resistenti, adatti magari a degli spostamenti di più ore, a quelli più compatti e maneggevoli, perfetti per piccoli tragitti e brevi attività.

Lascia un commento