Telefono Azzurro: in prima linea contro gli abusi sui minori

telefono azzurro abusi minori

Grazie al Telefono Azzurro, in Italia sono state organizzate diverse iniziative per sensibilizzare le persone sul problema degli abusi sui minori.

Violenza sui bambini: 11 casi al giorno

11 casi al giorno. Questa è la media delle richieste di aiuto gestite dall'associazione, che ha compiuto 30 anni.

Storie di violenza e di abuso, raccontate da bambini e ragazzi fragili e disperati, che chiedono aiuto per essere protetti  anche da una realtà come la famiglia, che dovrebbe essere il loro porto sicuro. A rivolgersi al Telefono Azzurro, secondo le statistiche, sono più le femmine dei maschi (anche se lo scarto è minimo); le chiamate arrivano prevalentemente dal Nord e dal Centro Italia, agli ultimi posti ci sono le regioni del Sud e le isole.

Sempre secondo le statistiche, più di un caso su 4 riguarda situazioni di violenza e abuso. Ci sono poi le situazioni a rischio, dove i genitori fanno uso di alcol o sostanze stupefacenti, e i problemi relazionali, magari causati dalla separazione dei genitori.

La maggioranza dei casi avviene tra le mura domestiche, ma non mancano anche le segnalazioni per abusi subiti all'interno dell'ambiente scolastico.

Le iniziative di Telefono Azzurro per i bambini

Sono tanti gli appuntamenti che Telefono Azzurro organizza nelle piazze di tutta Italia per sensibilizzare le persone sul fenomeno degli abusi subiti da bambini e adolescenti.

È solo con la conoscenza, infatti, che si combattono questi soprusi. Sono gli adulti che devono insegnare ai bambini a difendersi, a parlare di quello che subiscono senza vergognarsi o temere le conseguenze.

Per contattare Telefono Azzurro, si può telefonare all' 1. 96. 96 e al numero di emergenza 114, oppure si può madare un messaggio dal sito azzurro.it, o, ancora, attraverso l'App e le pagine Social.

Lascia un commento