Tragedia a Brescia: bambina azzannata dai suoi due pitbull

bambina azzannata pitbull

Una tranquilla domenica sera si è trasformata in un'assurda tragedia a Flero, in provincia di Brescia. Due pitbull hanno ucciso la loro padroncina di appena 14 mesi, che non è sopravvissuta a causa delle ferite riportate, soprattutto alla testa. È stata fatale la distrazione di un attimo del nonno, che non è riuscito a salvare la piccola nipotina, Victoria.

I pitbull si scagliano contro la bimba: inutile l'intervento di Carabinieri e medici

La piccola era uscita fuori in giardino per giocare con i due cani, che presi da un raptus l'hanno azzannata immediatamente. Il nonno ha provato a intervenire, ma è rimasto ferito anche lui. Sono stati chiamati i Carabinieri, che hanno dovuto abbattere i cani per permettere l'intervento del personale medico. Tutto inutile: la piccola Victoria è spirata poco dopo dilaniata dalla furia dei due pitbull.

Il dolore straziante della famiglia

Olga, la mamma 22enne della piccola, quando ha saputo la notizia ha avuto un malore ed è stata portata in ospedale. Stessa sorte è toccata al nonno, sotto choc, che invano ha provato a sottrare la piccola nipotina dalla furia dei due cani. Il padre della piccola, Egi, è invece in Germania dove lavora. Nel quartiere si diceva che i pitbull erano pericolosi e che solo il padre di Victoria era in grado di gestirli. Ora non resta che il silenzio assordante di una tragedia senza un perché.

367 comments

  1. Antonella Orefice 18 settembre, 2017 at 13:20 Rispondi

    Se gli uomini nn ragionano piu basta guardare quanti femminicidi e altro….come possiamo capire cosa scatta nella testa di un animale….cane o altro che sia…..gli animali vanno tenuti lontano dai bambini lo volete capire????!!!!!
    Povera piccola non oso immaginare il dolore della tua famiglia e quella del nonno che ti ha vista andar via senza poter fare nulla

  2. Linda Gelli 18 settembre, 2017 at 13:23 Rispondi

    Io penso che il contatto e, successivamente, l’educazione del bambino con gli animali è importante MA con strettissima vigilanza di un adulto e con moltissima cautela per certi casi. Io ho avuto un cane che ringhiava appena sentiva/vedeva un bimbo da lontano, ergo i miei figli non sono mai venuti a contatto con lui, anche se con me è sempre stato tenerissimo.

  3. Fattoretto Tamara 18 settembre, 2017 at 13:23 Rispondi

    Secondo me la convivenza può starci abituati entrambi…La bimba era fuori sola il nonno in casa…nn voglio puntare il dito ma io mamma di un bimbo di 14 mesi lo tengo sempre sotto controllo si fanno male guardandolo. ..però convive benissimo con il cane cerco solo di insegnare al piccolo prima di tutto a rispettare spazi e quant’altro. …dipende moltissimo da noi…Io la vedo così

  4. Martina Perrone 18 settembre, 2017 at 13:23 Rispondi

    Purtroppo la colpa e’ sempre degli adulti che non sorvegliano….la.bimba era sola in giardino con i due cani (che non sono suoi ma del nonno e la differenza e’ tanta)…non e’ ammissibile….ho un.pitbul e un.bimbo di quasi due anni giocano e si amano alla follia ma sempre sotto il mio controllo…pochi minuti pochi secondi sono fatali….detto questo non oso immaginare il dolore della famiglia e del povero nonno

    • Elisabetta Celestri 18 settembre, 2017 at 20:23 Rispondi

      Posso fare una domanda giusto x curiosità? Speriamo mai…..ma se il tuo cane davanti ai tuoi occhi apre la bocca e in un decimo di secondo azzanna il collo di tuo figlio( ripeto…spero mai!) come interverresti? Cioè…cosa potresti fare? La forza ce l’ha il cane…no tu! Grazie..

    • Martina Perrone 18 settembre, 2017 at 21:57 Rispondi

      Certo tii rispondo per quello che vivo io nel quotidiano con il mio cane e.mio figlio….iil cane e ili bimboo vivono insieme il cane non sta in giardino quindi riconosce mio figlio.come parte del branco della sua famiglia ed essendo un cane equilibrato non aprirebbe mai la bocca ne mai ringhierebbe a mio figlio (in.due anni non e’ mai capitato)…detto questo la mia presenza costante su di loro e’ importante in.quanto i bambini non sanno approcciarsi sempre.nella giusta.maniera(coda orecchie sono per loro un gioco divertentissimo per i cani no)….intervengo per evitare questo e per insegnargli come ci si approccia a un cane….qualche tirata di coda e.orecchie c’e’ stata e posso assicurarti che il.mio cane non.si e’ mai girato detto questo non va bene e lo faccio notare.al.bimbo senza grandi drammi…..
      Ribadisco questa.e’ la mia esperienza personale….

    • Pam Pamela 19 settembre, 2017 at 05:02 Rispondi

      Martina Perrone io faccio la stessa cosa che fai tu con i miei cani e il mio bimbo più piccolo del tuo e che già inizia a voler tirare coda e orecchie.. soli mai perché è troppo piccolo e non idoneo a restare solo nemmeno con i miei cani di tg piccola… lavoro molto per far far restaurare un rapporto sano e di reciproco rispetto tra loro…sono andata da educatori prima che nascesse mio figlio e giravo per casa con un bambolotto per farli abituare alla presenza talvolta lasciandolo solo sulla sedia per provare la loro aggressività e non è mai successo nulla! Con questo certo non posso stare sicura al 100% ma so che non sono aggressivi ne i piccoli ne la grande e già è una gran cosa…mi dispiace per la famiglia e per quel povero angelo che non c è più 💔

  5. Maria Scotto 18 settembre, 2017 at 13:26 Rispondi

    A chi dice il bimbo gioca davanti a me:Nn cambia nulla,Se il cane impazzisce se ne frega del padrone e attacca pure lui. I miei figli valgono di più di un cane e nn si può nemmeno paragonare

    • Aleale Salvatori 18 settembre, 2017 at 13:55 Rispondi

      Nn esiste essere vivente che conti più di un’altra! !!I cani come i bambini devono essere sempre tutelati educati,se lasciamo che un bimbo faccia tutto ciò che vuole a un qualsiasi animale e normale che poi l’animale si ribelli,ma il cane da segnali,ringhio, si allontana ecc ecc sta al padrone intuire cosa stia succedendo!!io ho un cane cresciuto CN i miei figli,nn puoi capire cosa gli fanno,ma il maschio esagerava sempre,all’inizio il cane si allontanava da lui,poi ha cominciato ad abbagliare,e poi siamo passati a ringhiare,lo dovevo sempre tenere sotto d’occhio,un giorno il tempo di 5 secondi gli tiro così tanto un orecchio che cerco di moderlo si è fermata in tempo CN uno mio strillo!!!ora il maschio a capito che determinate cose al cane danno fastidio e giocano senza problemi, ma mai da soli sempre controllati da me!!!si devono educare entrambi a vivere insieme senza però infastidire ste povere bestie!!!

    • Melissa Portelli 18 settembre, 2017 at 14:04 Rispondi

      Gli animali vanno rispettati, è x questo che succedono queste cose.. xché gli animali al giorno d’oggi vengono trattati come le persone e così la natura si ribella in automatico.. lasciate liberi gli animali nella natura e queste cose non succedono.

    • Chiara Mignani 18 settembre, 2017 at 14:06 Rispondi

      Maria Scotto la gente non sta bene Maria. Tutti gli esseri viventi sono sullo stesso piano? Ma si scherza? Io concordo pienamente con te. I cani hanno il loro istinto ed è inutile che tendete sempre ad umanizzarli, i cani sono cani e i bambini sono bambini. Roba da matti.

    • Chiara Diego 18 settembre, 2017 at 14:16 Rispondi

      Ragazze se vi è la volontà e tanto impegno si possono tenere entrambi e queste tragedie non accadono. Purtroppo queste storie sono frutto di persone che non sanno gestire i cani. Meglio chi non ne prende se non ha il tempo da dedicarci ed evita questi scempi.

    • Chiara Mignani 18 settembre, 2017 at 14:24 Rispondi

      Io so’ solo che MIO figlio, il sangue del mio sangue, la mia vita, il mio cuore, non lo lascerei manco con un chihuahua. Ma vaffanculo ai cani. Se solo si capisse che i cani hanno l’istinto innato di attaccare anche solo sentendosi espropriati di qualcosa che percepiscono come loro, queste tragedie si eviterebbero. Aivoglia a dire il cane si educa, il cane così, il cane cola’. Il cane un paio di palle.

    • Elisa Fassina 18 settembre, 2017 at 14:38 Rispondi

      No ma veramente, il prossimo corso da educatrice cinofila, lo vengo a fare da voi. Ne sapete sicuramente più di me con le vostre frasi fatte e verità che tu etologo, spostati. Dai, smettiamola. Potete non amare i cani, quello non mi interessa nemmeno un po’ ma non sparate sentenze senza cognizione di causa. Per favore. E tranquilla, io mi tengo i miei cani ed i miei bambini.

    • Yudi E. Marco 18 settembre, 2017 at 15:17 Rispondi

      Una volta il cane mangiava gli avanzi dei padroni a terra,
      Dormiva fuori casa legato,
      Adesso sono comparati pure a un figlio, mangiano meglio di noi , per non dire dei miliardi bimbi, anziani che muoiono di fame e pure anche hanno dei vestitini…
      Roba da pazzi.
      Va bene tenere un cane come animale di tenere in famiglia e educarlo eccetera eccetera.. Ma non fare paragone con un bimbo, un figlio perché non c’è nessun paragone…
      Cani son ANIMALI anche se c’è sta moda di umanizzarli..
      E un figlio e un umano sangue di tuo sangue..

    • Ser Gio 18 settembre, 2017 at 16:09 Rispondi

      BRAVA Maria Scotto…sono animali e non sappiamo cosa gli gira x la testa. Un figlio è un pezzo di cuore e non possiamo lasciarlo con due cani pericolosi, perché la razza è pericolosa così come i rottweiler.

    • Chiara Diego 18 settembre, 2017 at 18:23 Rispondi

      Ragazze occhio ai cani legati alla catena sono i più pericolosi … Una volta tante cose erano diverse. Proprio il modo di vivere di tutti non solo dei cani. Ma tenere un cane alla catena equivale a rendere una bestia molto pericolosa. Tanto vale non prenderlo, non è un obbligo.

    • Giorgia Sophie Salvi 19 settembre, 2017 at 09:08 Rispondi

      Chiara Mignani il cane si educa
      Da questi commenti poco “maturi “si capisce molto!!!
      Il cane si educa come i bambini se fai crescere un bambino senza educazione vedi come ti viene su e la stessa cosa vale per un cane .
      Io ho un cane fa caccia è una bimba di 14 mesi ,giocano insieme sgrido entrambi quando ci vuole ,bisogna starci attenti smepre 8000 occhi ,non li lascio mai da soli perché non mi fido ,ma so per certa che crescendo insieme avranno un rapporto bellissimo come io con la mia !
      Poi ovviamente ognuno la pensa diversamente ed è libero di pensarla come vuole , ma credo che mentre uno scrive prima debba collegare il cervello alle dita ,a volte sarebbe meglio !!!

    • Rosa Bottiglione 19 settembre, 2017 at 16:01 Rispondi

      Sono schifata x certe persone che parlano male degli animali ip preferisco stare a contatto cn gli animali ma nn cn le xsone io o un cane e un figlio e sono cresciuti insieme si amano da morire . Ma statevi zitti ma fate la miglior cosa gli animali sono meglio delle persone mx favore io starei con mille cani ma nn cn mille xsone

    • Mirko Monta 19 settembre, 2017 at 22:40 Rispondi

      Quando leggo sto commenti mi viene da ridere…io ho 2 bambine e un amstaff e per me nn è un “animale” per me è un membro della famiglia a cui ho insegnato l’educazione come l’ho insegnata alle mie figlie..purtroppo c’è gente come te ke vede i cani come “animali” e nn danno loro un’edizione e succedono queste cose..la colpa nn è del cane ma dall’ignoranza e stupidità dell’essere umano…

  6. Elisa Fassina 18 settembre, 2017 at 13:26 Rispondi

    Quando leggo queste notizie da mamma e da educatrice cinofila mi sale un dolore che non potete immaginare. No, i cani ed i bambini non vanno tenuti distanti, nemmeno un po’. Questo è il primo modo per far sì che succeda una disgrazia. I cani ed i bambini vanno tutelati e rispettati. Cosa vuol dire? che non puó esistere un solo secondo senza supervisione. Quando i cani ed i bambini hanno la possibilità di interagire tra loro, la loro comunicazione deve essere mediata SEMPRE da un adulto che conosca entrambi. Purtroppo i problemi nascono spesso dai proprietari che prendono cani senza saperne un H. Che si sia trattato di un raptus purtroppo tenderei ad escluderlo. Sicuramente i cani hanno dato mille segnali prima di fare quello che la gente che non si intende di cani imputa alla pazzia. Bisogna imparare a rispettare gli animali ed i bambini, sono costretta a ripeterlo. Sono esseri diversi, con modi di comunicare completamente opposti. E ultima cosa… No, i pitbull non sono cani “particolari”, lo sono tutti dal primo all’ultimo e vanno educati, non addestrati. Mi dispiace per la bambina, per i cani e per la famiglia che non si perdonerà mai una distrazione.

    • Kasia Korombel 18 settembre, 2017 at 13:53 Rispondi

      Sono d accordo con te. Peró se quei cani fossero stati due bassotti o yorkshireterier la bambina ora sarebbe viva. Non ho nulla contro quel tipo di cani, anzi, però forse avendo in casa dei bambini e’meglio optare su delle razze più piccole così nel caso dovesse passarli qualcosa per la mente comunque finisce solo con un morso al dito. Sono sempre dei animali e anche se sono addestrati e abituati a vivere insieme ai bambini non puoi prevedere niente. Io ho un Jrt che e’cresciuto insieme a mio figlio, li ho seguiti sempre tutti e due, si vogliono un bene matto ma quando mio figlio era piccolo qualche morso lo ha preso. Quindi ripeto nulla e’prevedibile.

    • Sarah Giansoldati 18 settembre, 2017 at 13:53 Rispondi

      Elisa il problema sai quale è?!
      Che molto spesso queste povere razze di cani vengono acquistate solo per estendere la propria virilità.
      Più è aggressivo e più fa Figo.
      È proprio la mentalità di cane come membro della famiglia che manca.
      Ed è questo che da modo alle tragedie di avvenire.
      Io conosco un volontario c’è raccatta solo pittbull al sud.
      Ha una bambina che sta crescendo circondata da pittbull trattati con rispetto e non è mai successo nulla.
      Quando smetteranno di credere che il pittbull fa Figo allora vedrai che cambieranno le cose

    • Marialuisa Nasca 18 settembre, 2017 at 13:56 Rispondi

      Parole sante. Mio figlio sta crescendo in mezzo agli animali e fin da subito gli sto insegnando a trattarli con rispetto. Stesso discorso al contrario cioè sto insegnando ai miei due cani ad avere rispetto per mio figlio ma ciò non toglie che i bambini non vanno mai lasciati da soli con loro

    • Elisa Fassina 18 settembre, 2017 at 14:03 Rispondi

      Ah beh, purtroppo lo so bene, come i pitbull anche i molossoidi di grossa taglia sono spesso presi perchè “il cane grosso e cattivo” fa figo. Ora peró perdonatemi ma esce l’educatrice cinofila che è in me… Non è che se ho dei bambini allora devo prendere dei cani piccoli perchè non si sa mai. Quando si prende un cane ci si assume una responsabilità. Quella di farlo vivere nel migliore dei modi, rispondendo ai suoi bisogni e rispettandolo in quanto cane. Avere dei cani piccoli spesso autorizza i genitori a far fare al bambino quello che vuole. Vedo fin troppo spesso bambini tormentare i cani di casa senza che i genitori facciano nulla, anzi, spesso hanno il cellulare in mano per filmare il “grazioso siparietto”. Ma basta, non se ne puó più. Il cane per natura puó mordere ma normalmente sa la forza che ha e non morde mai forte. Spesso lo fa solo per insegnare che un comportamento tenuto da chi interagisce con lui è sbagliato ma questo NON deve succedere!!! Il cane si prende la libertà di insegnare all’umano di casa che si sta comportando male perchè i genitori non intervengono PRIMA. Ma porca miseria, quando diventiamo genitori automaticamente diventiamo responsabili del nostro bambino, possibile non capiate che lo siamo anche del cane che entra in casa?

    • Elisa Fassina 18 settembre, 2017 at 14:08 Rispondi

      Filippo Pappalardo Giuseppa Schiliro, ti prego, non commentare con le solite scemate sputando sugli anni che ho investito per studiare i cani. Quando avrai passato lo stesso tempo che ho passato io a studiare i cani allora fammi un fischio e ne parliamo perchè per adesso, perdonami, ma non siamo proprio allo stesso livello (su questo argomento, ovvio) quindi se io ti dico che NON esistono cani pericolosi non commentare con idiozie.

    • Katiuscia Cabasi 18 settembre, 2017 at 14:10 Rispondi

      Concordo pienamente con lei.
      Io avevo due rottweiler prima che arrivasse il mio bambino
      La femmina era anziana e già aveva frequentato una scuola
      Il maschio era un cucciolo e abbiamo iniziato due mesi prima del test positivo.
      Ora mi è rimasto solo il maschio,vive in casa con noi condivide tutto con mio figlio. Ma ci sono sempre io presente,nella vita basterebbe un pochino di informazione e di cultura in materia e si eviterebbero tante disgrazie. I cani non sono per tutti indipendentemente dalla razza,non smetterò mai di ripeterlo.
      P.s. come ho educato il cane,allo stesso modo ho educato mio figlio. Il cane non è un gioco,non vuole rotture di …… e va lasciato stare
      Ci si gioca fuori in giardino con mamma e papà.

    • Federica Albini 18 settembre, 2017 at 14:16 Rispondi

      Brava! Hai perfettamente ragione! Cane piccolo o grande non fa differenza. Sono gli adulti che dovrebbero farla, supervisionando in primis e insegnando il rispetto verso gli animali ai bambini. Non è vero che bambini e cani vanno tenuti distanti . Io ho una gatta e un bimbo di 15 mesi e mai mi sognerei di farli interagire senza la mia supervisione . Figuriamoci se avessi un cane !

    • Alessandra Bonfiglio Mazzotta 18 settembre, 2017 at 14:17 Rispondi

      Bravissima, il tuo discorso non fa una piega.. Ma sono d’accordo con Kasia Korombel sul fatto che se fossero stati due barboncini tutto sarebbe finito con qualche cerotto e del disinfettante. Sono stata tanti anni volontaria ai canili e adoro i cani, ma credo che per certe razze dovrebbero essere obbligatori dei corsi (ai padroni più che ai cani). Mi dispiace ma mio figlio a un pitbull non lo faccio avvicinare..

    • Elisa Fassina 18 settembre, 2017 at 14:19 Rispondi

      Sarah Bongini non posso assolutamente saperlo. Sono educatrice cinofila, non ancora veggente (scherzo eh). Quello che intendo è che, a meno che i cani non abbiano avuto delle tare caratteriali (cosa che peraltro i genitori avrebbero già dovuto sapere, sono belle evidenti) difficilmente attaccano senza motivo. I cani non impazziscono ma usano la bocca quando ogni altro mezzo comunicativo da loro usato è stato inefficace. Mettiamo il caso che la bambina abbia abbracciato uno dei due (è solo un esempio) quello che la bambina comunicava era affetto, quello che il cane percepiva era una costrizione, una sorta di blocco fisico dal quale avrebbe provato a svincolarsi, avrebbe arricciato le labbra, ringhiato (mille altre cose) e poi morso. Purtroppo erano anche in due e si sono fatto forza l’un l’altro. Potrebbe anche non essere stato un problema di comunicazione ma di predatori, vedere la bambina correre magari ha fatto nascere la voglia di inseguirla e prenderla… anche in questo caso sicuramente i genitori/nonno avrebbero dovuto sapere la problematica dei cani, l’istinto predatorio lo si riconosce molto bene.

    • Paquerette Vignoli 18 settembre, 2017 at 14:19 Rispondi

      Parole sante e poi tra l’altro se nell’ articolo stesso si parla di un marito, l’unico capace di gestirli, di una bambina con un nonno e due cani ovviamente mal gestiti o meglio non gestiti, si deduce che i proprietari ovvero la 22enne e il marito all’estero avrebbero o dovuto prendere una razza di cane che entrambi sapessero gestire o avrebbero dovuto per lo meno educare i cani in modo da evitare il peggio. Sicuramente lasciare la bimba sola col povero nonno ricorda a tutti noi che non hanno ancora inventato un’app del cellulare per usare cervello e buon senso

  7. Giulia Danese 18 settembre, 2017 at 13:35 Rispondi

    Ho un akita americano e una bimba di 13 mesi.. giocano insieme ma mai li lascio soli mai!!! Il cane quando vede mia figlia come si pone guarda me x capire cosa sta succedendo.. se manca la mediazione tra i due il guaio é dietro l angolo… mi dispiace per la famiglia e per la bambina.. povero Angelo aveva l età della mia.. cano e bambini vanno fatti coesistere piu si tengono lontani e più é pericolosa l interazione successivamente.. ma resta il fatto per quanto amiamo i nostri cani che IL CANE É UN ANIMALE E RESTA TALE con i suoi pregi e difetti non possiamo pretendere di fidarci al 100%

  8. Eleonora Valente 18 settembre, 2017 at 13:39 Rispondi

    Nn si può far morire una bambina così, li volete i cani insieme ai figli, stateci attenti o educali sti animali, cavolo. Ma io dico nn avete paura voi genitori di questi cani vicino ai vostri bimbi. Boh.

  9. Gina D'andria 18 settembre, 2017 at 13:39 Rispondi

    Incoscienti coloro che hanno permesso che questo accadesse… I cani,e i bambini devono stare ad emerita distanza… Caxxo! Sono animali,non “esseri umani” siete animalisti? OK ma i bambini,teneteli fuori

  10. Sarah Giansoldati 18 settembre, 2017 at 13:50 Rispondi

    Per le capitan ovvie che mi scrivono “ma come lo addestri un bambino di un anno?”
    Oppure
    “Eccone una che ama più i cani dei cristiani”
    Rispondo qui così evito un papiro sotto il mio commento.
    Il bambino di un anno è ovvio che non si può ancora educare alla presenza del cane (anche se comunque ad 1 anno si possono già buttare le basi)….ma proprio perché ad un anno non può capire ci dovrebbe essere un adulto che sorveglia.
    Scusate un attimo, ma dove cavolo era il nonno?
    Ma a voi pare normale lasciare una bambina piccola con due pittbull senza controllare?
    E avete anche il coraggio di colpevolizzare il cane?
    I bambini corrono, urlano, tirano le orecchie e la coda…il cane è un animale e ad una azione risponde con una reazione.
    Fatemi capire, un bambino di 1 anni non può capire, ma secondo voi il cane deve capire che il bambino gli fa male perché è piccolo?!
    Secondo….chissà come mai certo disgrazie succedono sempre a cani relegati in giardino e non socializzati, capite che i pittbull sono potenziali armi (potenziali) e se non sono abituati alla presenza di piccoli umani urlanti li vedono come degli intrusi?

    • Antonella Brillante 18 settembre, 2017 at 13:54 Rispondi

      Ma che cosa dici ? Hai figli? I bambini sono imprevedibili io ho un bimbo di due anni un attimo e con me e mi sparisce all improvviso in casa stesso non può essere che magari c era la porta aperta e il bambino e uscito un attimofuori ? Non penso camminava cosi bene magari gattonava e i cani come lo hanno visto chissà cosa gli pareva ..poi in due fanno Branco sono disgrazie che una non si augura mai mai al mondo io ho un pastore che ama mio figlio ma tengo 100 occhi aperti perché è sempre un cane e mio figlio potrebbe fargli male farlo arrabbiare che so

    • Sarah Giansoldati 18 settembre, 2017 at 13:55 Rispondi

      Antonella Brillante guarda che io di figli ne ho 3.
      Insieme ad un rottweiler e ad un cocker.
      E no, non è tollerabile che ti scappa dalla vista se in giardino hai due pittbull da guardia NON socializzati.
      Semplicemente perché è come dare la bambina in pasto ai leoni.
      Certe disattenzioni non sono lontanamente giustificabili

    • Sarah Giansoldati 18 settembre, 2017 at 20:38 Rispondi

      Antonella Brillante mi dispiace ma una disgrazia è un bambino che correndo cade in un canale e affoga.
      Tenere due potenziali armi in giardino e farci andare tua figlia a mio avviso è paragonabile all omicidio

  11. Antonella Brillante 18 settembre, 2017 at 13:50 Rispondi

    Io ho un pastore tedesco che sta in giardino io lascio le porte di casa chiuse perché se mio figlio esce magari potrebbe fargli male visto che ha due anni .. il cane lo ama lo adora e lo protegge ci gioca come se fosse un cucciolo però è sempre un cane non sappiamo cosa gli passa per la testa magari un gesto strano del bambino può innervosirlo ci vogliono 100 occhi

  12. Alessandra Jonathan 18 settembre, 2017 at 13:55 Rispondi

    Purtroppo l ennesima tragedia a scapito di piccoli molto piccoli 14 mesi , ma io dico è da incoscienti lasciare un attimo., distrarsi lasciando la piccola uscire in giardino con due pitbull, io non l avrei lasciata neanche con un chiwawa, perché gli animali sono imprevedibili anche il più buono di questa terra non si sa mai come potrebbe reagire la bambina era molto piccola, ….. figuriamoci con dei pitbull che ormai sappiamo benissimo che è una razza di cani aggressiva, come i rotwailler e dogo argentino, ecc gira rigira siamo sempre a parlare della stessa storia che ahimè si ripete , e ci sarà sicuramente qualcuno che possiede una razza canina sopra citata che dirà che non è vero sono buoni , sono così, sono cosa’, ma intanto bambini e adulti vengono sempre aggrediti da queste razze di cani….non si sente mai dire aggrediti da un chiwawa, un Bygol, un cavalier King, Jack Russell 😂😂😱😱😱😱, povera bambina che destino crudele riposa in pace ❤❤❤❤

    • Melissa Roby 18 settembre, 2017 at 14:30 Rispondi

      Informati i ciwawa per esempio sono classisicati tra le razze più aggressive (certo la loro grandezza non fa spavento). E tra i cani che più aggrediscono l uomo le statistice vedono pastore tedesco, labrador e jack rassel ….. tanto per fare un esempio

    • Melissa Roby 18 settembre, 2017 at 14:32 Rispondi

      Dimenticavo… il boglol , che personalmente ho avuto, è un cane da caccia grossa. Ossia da cinghiale. Dovresti vedere quanto può essere aggressivo e tenace nell attaccare
      MAI lo metterei con i miei bimbi

    • Stefy de Ironimis 18 settembre, 2017 at 14:39 Rispondi

      Mio fratello ha un pitbull e i miei figli sono cresciuti con lei e lei con loro…guai a chi prova a toccarli…se proviamo anche solo x scherzo a sgridarli ci ringhia contro! Mio marito ha un Corso e un dogue de Bordeaux e anche loro educati a stare con i miei bimbi…I figli di mio cugino vivono e crescono con un amstaff e un jack rassel…e mi dispiace deluderti ma guarda un Po….il piccoletto morde e ringhia chiunque…il grande e malefico amstaff sembra un agnellino per quanto è buono! Concludendo…. Non bisogna mai lasciare i bambini sopratutto così piccoli da soli con i cani…che siano piccoli oppure grandi… Non perché loro siano cattivi ma semplicemente perché hanno un limite di sopportazione anche gli animali per quanto buoni possano essere! In tutto questo a mio parere la colpa è solo di chi ha lasciato la bambina sola con loro!! Buona giornata

    • Michela Ceccarelli 18 settembre, 2017 at 14:40 Rispondi

      Pienamente d’accordo. Non lasciavo la mia da sola con il pincer o con il gatto di mia madre , per paura che potessero morderla o graffiarla. come razza il pitbull è aggressivo ed è risaputo , mi stupisce che c’è gente che ancora con le proprie convinzioni rischi la vita dei propri figli. 🤦🏻‍♀️

    • Alessandra Jonathan 18 settembre, 2017 at 19:51 Rispondi

      È inutile citare ogni avvenimento, i fatti parlano chiari e da soli purtroppo la bambina, ahimè come altri bambini in passato e adulti a seguito, sono stati sbranati (uso il termine riportato sul fatto accaduto sul link ) dai pitbull che aveva in giardino, il mio era sarcasmo nel citare che nessuno è mai stato morso da chiwawa cani di piccola taglia, proprio per evidenziare che ogni volta vengono incriminate queste razze canine definite aggressive, ….mi dispiace x chi dice il contrario a riguardo, ma è cronaca purtroppo sui giornali e in tv molto spesso avvengono queste sciagure a discapito di chiunque adulti e bambini buona serata a tutti !!!!

  13. Patrizia Caciagli 18 settembre, 2017 at 13:55 Rispondi

    Sono cani particolari non sono barboncini un morso di un Pit bull uccide i bambini devono sempre stare con un adulto in presenza di cani di una certa mole c’è poco da fare il mio cane un incrocio di rottwailer cresciuto in casa fin da piccolo , e soprattutto sempre a contatto con il mio bambino un giorno lo morse in faccia fortunatamente erano graffi sulla guancia causati dai canini però il cane mi fece capire che era infastidito dalla presenza del bambino li ho separati e solo adesso che mio figlio è più grande ha 4 anni e meno irruente stanno bene insieme con calma e serenità a volte i bambini troppo piccoli hanno atteggiamenti insoliti che il cane recepisce come minaccia perciò io da mamma di un bimbo piccolo e proprietaria di 4 cani tra cui uno grande sono convinta che bisogna aspettare prima di lasciare un bimbo così piccolo da solo con dei cani così grandi ma lasciare che il bambino cresca per poter comprendere che il cane non è un peluche

  14. Erika Usai 18 settembre, 2017 at 14:00 Rispondi

    Ci sono persone che credono di sapere tutto quello che passa per la testa a un cane…. ma dai…. Per piacere…. Spero non vi succeda mai niente a voi…. Io ho 3 bambini piccoli e di cani che gli girano in torno non ne voglio assolutamente… Questa è una decisione che ho preso piuttosto di piangere quando poi è troppo tardi… Voi fate quello che volete ma rispettate le scelte altrui….

  15. Simona Maselli 18 settembre, 2017 at 14:01 Rispondi

    Adesso dire che i cani non devono stare con i bambini e’ veramente troppo. Bisogna vedere che tipo di cani. Due pitbull non sono certo il massimo della sicurezza, come i rottweiler, doberman e altre razze potenzialmente aggressive. Io ho un collie che e’ un amore e guai per mio figlio. I cani sono una benedizione ma bisogna sempre scegliere le razze con molta cura. Ogni razza ha il suo carattere, i pregi e i difetti e sicuramente il pitbull non rientra tra i cani adatti a famiglie con bambini. R.i.p.

    • Veronica Grilli 18 settembre, 2017 at 14:12 Rispondi

      Mi scusi se la correggo ma ha detto una cosa sbagliatissima…o pitbull come gli amstaff se saputo gestire ed educare (come anche i bimbi) sono cani estremamente adatti alla vita familiare a contatto con i bimbi! Si figuri che vengono definiti anche “cani tata”

    • Katia Roncarati 18 settembre, 2017 at 14:42 Rispondi

      Secondo me non è tutta colpa della razza… bisogna vedere cosa insegni a questi cani….io ho avuto pastori tedeschi e rottweiler e ho dei bimbi ma i cani non osano neanche aprire la bocca vicino a loro…..

    • Angela Palmiotto 18 settembre, 2017 at 18:30 Rispondi

      Dicono che i cani sono come i figli, ma non credo che i genitori insegnano ai fratelli a non sbranare il proprio fratellino o che lu tengono d’occhio ogni istante per la paura che un figlio sbrani l’altro o che tengono un figlio chiuso in giardino…evidentemente qualche differenza c’è tra essere umano e essere animale.scusate l’ironia ma è un modo diretto per far capir che se la natura ci ha fatto diversi è inutile ostinarsi a dir il contrario

    • Elisa Fassina 19 settembre, 2017 at 22:26 Rispondi

      Mah sarà ma io, il mio bambino di 1 anno non lo lascio solo con il fratello di 4. Sarò paranoica ma una spinta per un gioco rubato con relativa battuta di testa me la evito. Certo non ho paura che si sbranino ma 1000 altre si. Morale? Faccio il mio mestiere di genitore, supervisiono, sempre e se un giorno succedesse qualche cosa perchè non sono stata abbastanza attenta la colpa sarebbe solo mia.

  16. Eriketta Speranza 18 settembre, 2017 at 14:03 Rispondi

    Sono d accordissima con Elisa fassina anch’io ho 3 cani e 3 bambini e ho svolto addestramento cinofilo da un istruttore… non si devono tenere distanti i bambini dai cani ne i cani distanti dai bambini …. io sono certa che il problema è il proprietario ….. non si può avere un animale domestico dare il 100 percento ad esso introducendolo magari nel abitat e dopo…. arriva al mondo il bambino è si accantona o si riduce l attenzione l affetto o quant altro…. il cane come l uomo ne risente ….e cosi agisce in natura in istinto …. così avviene alla rabbia che suscita un uomo verso una donna per gelosia ….. sono reazioni …ed ad ogni reazione ce un motivo ……………

  17. Diana Gagliardi 18 settembre, 2017 at 14:05 Rispondi

    L’ amore per un figlio e quello per un cane non sono minimamente paragonabili e chi e’ madre lo sa! Detto questo nulla contro gli animali anzi detesto chi fa loro del male o li abbandona! Ma mi chiedo: si puo’ correre questo rischio? Ci sono persone buone, brave che all’ improvviso vengono colti da raptus e commettono atti irripetibili! Questo puo’ valere e vale anche per gli animali! Io non rischierei mai la salute di mio figlio! Nemmeno per il cane piu’ buono al mondo! Perche’ poi succedono le tragedie e queste sono le conseguenze! Povero angelo❤

  18. MaRia Tumbarello 18 settembre, 2017 at 14:09 Rispondi

    Fatemi il favore allontanate i cani dai bimbi che cosa sono ste storie sono buoni vanno educati insieme vanno supervisionato se attacca prima te e poi il bambino che Cazzo fate scusate il francesismo ma a perdere la vita sono vite innocenti

  19. Adalgisa Chiarelli 18 settembre, 2017 at 14:10 Rispondi

    Ma poi una bambina di 1 anni con cosaaaaaa????? Due barboncini? Nooooo 2 pitbull…. la razza creata ad hoc per combattere. Iniziate a non consentire più il possesso di certi cani a chiunque perché qui gli anormali sono sempre di più gli essere umani che per moda prendono cani che non sanno manco gestire. Povera piccola che fine atroce per colpa di adulti incapaci!!!!!

  20. Rosy Asr 18 settembre, 2017 at 14:14 Rispondi

    Mi dispiace ma io penso che ci sono razze che non dovrebbero essere tenute in casa…è vero che se trattati bene i cani sono mansueti…ma sono sempre animali!!! Se sbrocca un barboncino lo puoi tenere a bada! Se ti parte un cane del genere ma cosa fai????

  21. Vanna Spizzo 18 settembre, 2017 at 14:25 Rispondi

    Avete rotto con questi cani…gli animali sono animali e devono vivere come tali…poi quando accadono queste tragedie bisogna verificare come venivano tenuti…bisogna tenerli in giardino e quando ci sono bimbi bisogna legarli..grandi e di mezza taglia…ma quale madre con un po’ di cervello lascia la figlia con cani come questi o qualsiasi altra razza!!??ma vergognatevi

    • Vanna Spizzo 19 settembre, 2017 at 10:55 Rispondi

      carissimo Codry io ho un cane e vive benissimo in giardino…d’inverno ha il suo posticino in garage e ti assicuro che sta benissimo…quando esco di casa piange e quando rientro mi fa le feste…lo adoro e guai a chi lo tocca…vive bene ugualmente anche se non dorme sul divano. Quando viene gente lo lego perché morde….oppure lo lascio cge morde??odia i bimbi in particolare…secondo te li lascio giocare con mia figlia di un anno? ogniuno è libero di fare come crede ma davanti a queste tragedie scusa ma ripeto colpa dei genitori…poi resta solo la disperazione

    • Vanna Spizzo 19 settembre, 2017 at 10:55 Rispondi

      carissimo Codry io ho un cane e vive benissimo in giardino…d’inverno ha il suo posticino in garage e ti assicuro che sta benissimo…quando esco di casa piange e quando rientro mi fa le feste…lo adoro e guai a chi lo tocca…vive bene ugualmente anche se non dorme sul divano. Quando viene gente lo lego perché morde….oppure lo lascio cge morde??odia i bimbi in particolare…secondo te li lascio giocare con mia figlia di un anno? ogniuno è libero di fare come crede ma davanti a queste tragedie scusa ma ripeto colpa dei genitori…poi resta solo la disperazione

    • Codry E Angelo 19 settembre, 2017 at 18:50 Rispondi

      Solo colpa dei genitori…e se il tuo cane morde e xk è stato tenuto sempre lontano dalla gente e l’hai educato malissimo il mio invece ha un giardino enorme ma dorme cn mia figlia di 10 mesi e credimi k mi fido più di lui k Delle persone … Lui la protegge non le farà mai del male xk è stato educato benissimo il mio invece adora i bambini … Questo lo dici tu k sta bene solo ma peccato k lui non può parlare …

    • Vanna Spizzo 19 settembre, 2017 at 19:22 Rispondi

      Non sai quanto ti sbagli….il mio è un pechinese e non morde perché l’ho educato male è perché i bambini quando passano davanti al mio giardino gli tirano le micette quelle che esplodono…e lui povero si difende però se viene gente a casa lo lego…auguro alla tua bimba che non le accada mai niente i bambini vanno protetti dsi genitori non dai cani 😊

  22. Graziella Ingalisi 18 settembre, 2017 at 14:26 Rispondi

    Ho anche io una bimba di due anni.. e un koker..ma putroppo e sempre un Animale e bisogna guardali a vista!!! Tutto può succedere in un attimo😓mi viene la pelle d’oca al pensiero di ciò che è successo! !!

  23. Valeria Deraco 18 settembre, 2017 at 14:26 Rispondi

    Noi abbiamo un cane di 25 kg buonissimo di sei anni e due bimbi 4 anni e un anno…crescono insieme…giocano molto..dormono vicini..ma noi siamo lì.. i cani hanno un loro linguaggio che è difficile da interpretare x noi adulti…non restano soli..

  24. Marco Varini 18 settembre, 2017 at 14:26 Rispondi

    Mai lasciare bambini da soli con cani di qualsiasi razza , anchio ho un pitbull cucciolo femmina di due mesi in casa pesa già 5 kg , ma è una giocarellona ho un figlio di 10 anni e ci gioca , lo so è un cucciolo pero bisogna sempre stare attenti è vero lo ametto

  25. Valentina Visentin 18 settembre, 2017 at 14:28 Rispondi

    Finalmente qualcuno che scrive cose sensate grande Elisa Fassina…. ho frequentato campi di addestramento per anni e ora a casa abbiamo due Pitt con una piccola di due anni… lei è arrivata dopo ma con tutte le regole del caso ora sono inseparabili… sono mortificata per l episodio ma avendo due cani così a casa mi chiedo come sia possibile e mi chiedo come cavolo fossero tenuti e abituati sto cani….

  26. Rossella Petta 18 settembre, 2017 at 14:32 Rispondi

    Io ho un bimbo di 14 mesi e un labrador che vive con noi in appartamento. Vivono assieme e condividono momenti di gioco e di affetto. Io ho educato il mio cane a stare con la.gente e di conseguenza lei sta tranquillamente con noi e adesso con il mio bimbo. Purtroppo quando si tengono cani da guardia può succedere poiché non sono abituati alla presenza di bambini o adulti. Li vedono come possibili pericoli. Che riposi in pace la piccola…da Mamma mi immedesimo nel dolore che mai potrà passare

    • Raffaella Battista 18 settembre, 2017 at 16:07 Rispondi

      Io ho un cane da guardia e due bimbi di cui una di 1 anno e ti posso dire che lui con le bimbe è tranquillo ci sono regole che vanno seguite io per esempio non li lascio mai da soli fuori in giardino se le bimbe giocano fuori lui va dietro alla villa con il cancello alto

  27. Simona Maselli 18 settembre, 2017 at 14:33 Rispondi

    potete dire quello che volete ma intanto la maggior parte delle volte quando bambini subiscono aggressioni con come epilogo la morte i responsabili di tali attacchi sono pitbull, rottweiler, … Cmq ci tengo a dire che io amo gli animali ma preferisco selezionare in base al tipo di vita che potrei dargli e se ho figli o meno.

  28. Claudia Barsotti 18 settembre, 2017 at 14:34 Rispondi

    Ho avuto una brutta esperienza con i cani, purtroppo i cani agiscono secondo quello che è il loro istinto il problema è che l’uomo non lo capisce!
    Mai lasciare un bambino solo con uno o più cani .
    Mi dispiace x la bimba povero angelo

  29. Melissa Roby 18 settembre, 2017 at 14:36 Rispondi

    Tutti i cani sono potenzialmente pericolosi
    Lo dico da amante dei cano e da persona che ne ha sempre avuti. Sono arrivata ad averne 11 insieme. Quasi tutti di razze grandi. Bisogno tener conto di tanti fattori. Ho un rotweiller buono come un agnellino . E il mio bimbo ad un anno è stato aggredito al.parco da un ciwawa
    Morso al viso e al braccio. Se non fossi stata veloce gli avrebbe preso il collo. Sarebbe morto comunque anche se aggredito da un cane piccolo. Nessun cane va lasciato incuatodito

  30. Rossana Berta 18 settembre, 2017 at 14:47 Rispondi

    Solo il padre era capace di gestirli?!?! E lavorava in Germania…
    Perché a rimetterci sono sempre i più deboli? Bambini o cani che siano, loro purtroppo hanno reagito nell’unico modo che gli è stato insegnato 😭

  31. Giovanna Corallo 18 settembre, 2017 at 14:54 Rispondi

    Anche mia nipote fu azzardata in viso da un cane….Senza nessuna motivazione,il padrone del cane gironzolava con lui senza guinzaglio,in un posto publico. Mi dispiace ma con alcune razze io sono contraria. ..devono essere tenuti a distanza dai bambini. .

  32. Michela Ceccarelli 18 settembre, 2017 at 14:54 Rispondi

    I bambini vanno sicuramente educati al rispetto per gli animali …. ma ricordiamoci che la bimba in questione ha poco più di 1 anno . E anche fosse stata più grande , chi dice che sia stata lei a provocare una reazione e non il cane ad aver dato di matto??? Sempre a difendere spudoratamente questi cani come se la colpa fosse sempre del padrone . Ricordiamoci che come L uomo può essere aggressivo o fuori di testa , così anche il cane il gatto ecc ….
    Perché ogni cane ha il suo temperamento o il suo momento di raptus . Ovviamente se questo accade a un carlino ci fai quasi una risata sopra ma se capita “come spesso accade” a un pitbull con una morsa così resistente allora è la fine. Neanche se il padrone fosse presente in quel momento riuscirebbe a fare niente , sarebbe la fine ! Quindi mi chiedo , a chi ha figli, perché rischiare ?

  33. Vasi Stamat 18 settembre, 2017 at 15:07 Rispondi

    Tutti ditte come no?????? Mah….se era il vostro bambino io voglio sapere come puoi vivere con questa colpa? Com’è puoi vivere sapendo ché e colpa tua e non al cane 😠😠😡😡😡😡

  34. Vita Santi Nigido 18 settembre, 2017 at 15:16 Rispondi

    Io amo i cani ne ho due ma quando sento queste tragedie li odio specialmente i pitbul per me e’una razza cattiva agressiva non ci sono giustificazioni uccidere un angelo indifeso una bimba di un anno non ci sono scuse sono una razza schifosa

  35. Katia Hiba Mantovani 18 settembre, 2017 at 15:31 Rispondi

    Io sono cresciuta con un pastore tedesco…mangiavavo,giocavamo e dormivano assieme….Quando mia mamma mi sgridava,lei si coricava ed io mi appoggiavo sulla sua pancia….Non si é mai permessa di girarsi i dietro verso di me…..
    É stato un Amore puro….inviso nel mio cuore❤

  36. Rosa Bava 18 settembre, 2017 at 15:40 Rispondi

    Ma come si può.. Lasciare una bimba sola Con dei pitbull poi??? Non si parla di due cagnolini piccoli e indifesi!! Si parla di pitbull….Sono contro ogni tipo di violenza … Ma sono del parere che gli animali devono essere trattati da animali …. Non come compagni di giochi di un bambino … Sono imprevedibili .. Povera bimba!!! 😔

  37. Stefania Celentano 18 settembre, 2017 at 15:43 Rispondi

    La bambina nn doveva essere lasciata da sola con i cani.la mamma ha acconsentito alla bimba di stare con qs due cani di razza che e’ risaputo sia aggressiva oppure e’ stato il nonno incosciente è distratto?la tragedia si poteva e doveva evitare!i cani devono essere addestrati bene e nn possono rimanere soli con una bimba così piccola perche nn ragionano come gli esseri umani ma sono istintivi quindi reagiscono di impulso!

  38. CarMen Accetta 18 settembre, 2017 at 15:52 Rispondi

    Io ho un cane incrocio pit bull è un’altra razza, ho 2 bambini di 8 è di 2 Anni e mezzo,dove lascio fare loro,come dare da mangiare, toccarlo Quando mangia, giocare con lui, dare da bere a lui, insegnare seduto e premiarlo con un biscottino…ecco bisogna fare questo con tutti i cani che vengono presi è tenuto fuori o dentro. Ma purtroppo molte persone appunto li trattano Da CANI , vedono solo una persona, è nn stanno a contatto con altri che è sbagliatissimoooo… Il cane va’preso e va tenuto in famiglia trattato come uno di famiglia. Mi stringo alla famiglia,le mie più sentite condoglianze.

  39. Raffaella Battista 18 settembre, 2017 at 16:03 Rispondi

    Vi posso dire che io ho un cane amstaff e non lascio mai le mie bimbe da sole con lui se loro giocano in giardino lui va dietro la villa Dove c’è un cancello molto alto e ha il suo grande spazio mai lasciare cane e bambini da soli perché il cane se il bambino fa un gesto non sappiamo come la può prendere e non ha tutte le colpe perché anche lui potrebbe avere paura

  40. Rossella Vitolo 18 settembre, 2017 at 16:33 Rispondi

    Non me ne vogliano gli animalisti…io amo gli animali ma in casa no…devono avere i loro spazi all aperto…ok stare a contatto con i bambini e farli giocare ma con le giuste attenzioni! Sono pur sempre animali….Senza piazzare la frase di routine” il vero animale è l’uomo” ok senz altro ,ma io mio figlio non lo lascio sbaciucchiare da un cane scusate

  41. Rossella Chiarella 18 settembre, 2017 at 17:06 Rispondi

    Innanzitutto cordoglio per questa creatura innocente, che la terra ti sia lieve….
    In secondo luogo chi ha scritto la notizia qui postata fa evidentemente parte della categoria di pseudo-giornalisti che pur di riportare una notizia sensazionalistica si venderebbero anche la madre. Questo non solo per dire che basta guardare anche soltanto in questa pagina il numero di reazioni che tale notizia ha suscitato rispetto a tutti gli altri articoli proposti in giornata (e poi c’è chi ancora dubita del sensazionalismo mediatico!) ma anche per dire che altre fonti più serie parlano semplicemente di “cani” senza specificare la razza, altre di due rottweiller o incroci!! Ma tanto si fa presto a scrivere sempre pitbull di fronte a tragedie come queste, basta un’agenzia di stampa che lo scrive e appresso tutte le altre con tutti gli abbocconi-lettori del caso!! E giù a demonizzare un’intera razza!
    Inoltre le dinamiche di ogni caso sono assestanti, così come avviene in un qualunque altro caso di inchiesta, (indipendentemente che si tratti di umani o no….ma visto che gli imputati sono cani è ovviamente utopia trattare il caso negli stessi termini anche se si dovrebbe!) Non si sa se i cani erano del nonno o dei genitori, non si sa come erano tenuti (ma visto quanto scrivono più fonti, sembrerebbero cani lasciati a fare branco in giardino …ma poi certo, chiamiamoli “cani di famiglia” o addirittura appelliamoci alla piccola come alla “loro padroncina”) non si sa cosa è successo di preciso, se i cani mangiavano, se la bambina era sola con loro, se ci fosse mai stato un minimo di socializzazione tra loro e mille altri “se”…ma tanto quando avvengono tragedie simili (subito seguite dalla parola pit bull anche se il cane magari era un altro) non ci sono attenuanti per tutti quelli che si riempiono la bocca senza sapere e spinti solo dalla loro arroganza, ignoranza e intolleranza!! (Laddove per attenuanti intendo quelle delle dinamiche dei fatti e non del risultato sfociato in tragedia perché quella, purtroppo, permane) E ai più fanatici e ignoranti che scrivono cagate tipo “cani e bambini il più lontano possibili gli uni dagli altri” oppure “sono razze potenzialmente pericolose e non sono da tenere in casa” e altre menate simili, la risposta è semplice “anche l’uomo è potenzialmente pericoloso perché può arrivare a buttare un bambino dal balcone o dentro a un cassonetto…e allora? Demonizziamo tutti gli esseri umani? Non mi pare! I termini di ragionamento dovrebbero essere gli stessi!”
    Infine ci sarà sempre chi, già lo so, (e anzi, qualche commento così l’ho già letto) si appella al “raptus” o al cane che “impazzisce” ma poi magari è anche la stessa persona che scrive “sono animali, non umani, e come tali non andrebbero bambinizzati” (e questa sarebbe l’unica cosa giusta che scrive) si contraddice da solo dicendo che il cane impazzisce all’improvviso. Impazzire è una peculiarità dell’essere umano, quando la mente e la stabilità emotiva si scontra con la società esterna. Un animale agisce solo e soltanto per istinto e non certo perché diventa matto! Chi possiede cani (di qualunque razza) dovrebbe conoscere il loro linguaggio e dovrebbe essere in grado di interpretarlo. Dovrebbe inoltre essere sempre presente a supervisionare l’interazione tra cani e bambini piccoli e non relegare mai questo compito a qualcun altro che non sia il loro padrone. Padrone vuole dire anche essere in grado di gestirli e trattarli da cani sì, ma come membri della famiglia, non relegati in giardino senza avere mai contatti perché così altro non si è che poco più che estranei…oltre che stronzi, chiaramente. Il tutto nel rispetto degli altri, ciò vuol dire guinzaglio quando si è fuori (sono esenti logicamente le aree cani) e (anche se qui c’entra poco) sacchetti per raccogliere i loro bisogni.
    Detto ciò, purtroppo, ci saranno sempre i fobici che vinti da paura e ignoranza non vedranno mai di far niente in proposito e continueranno non solo a sparare a zero, ma anche a crescere bambini che un domani, per la maggior parte, saranno fobici e ignoranti quanto loro (grazie a dio non si sa mai nella vita e avendo ognuno un proprio cervello, magari un bambino di questi un domani finirà a fare volontariato in canile, con buona pace della madre fobica!) Così come, viceversa, ci saranno sempre persone che si prendono cani senza però essere in grado di diventare buoni padroni.
    Ps per chi dovesse tirarlo in ballo espongo le mie “credenziali”: ho un bambino di quasi 9 mesi e da prima che arrivasse mio figlio ho due pit bull di 2 anni che frequentano campi d’addestramento.

  42. Pamela Contenti 18 settembre, 2017 at 17:08 Rispondi

    Io ho un labrador. …dire buonissimo è poco…i figli gliene fanno di tutti i colori…malgrado ciò la piccola non la lascio mai sola con lui perché ripeto è buonissimo ma è pur sempre un animale

  43. Ivanna Melfi 18 settembre, 2017 at 17:45 Rispondi

    Se non conoscete il cane e il suo comportamento, non potete giudicare, il cane NON IMPAZZISCE. Ho 2 bambini piccoli e due dobermann in giardino, abbiamo sempre convissuto, mai legati , socievoli ed educati ai bambini e viceversa. Le lezioni non finiscono mai, e non vengono mai lasciati fuori con i bambini. Il cane prima di aggredire dà dei segnali , e chi conosce i cani li vede chiaramente.

  44. Sonia Peirolo 18 settembre, 2017 at 17:46 Rispondi

    Sapete non mordono solo i pittbull!!!!!!!!! Questi pregiudizi sulla razza non li sopporto più!!!!! E comunque nessuno parla dei bambini sbranati dai cani non di razza,come mai????? I bambini non vanno mai lasciati soli con qualsiasi cane, per una questione che non ha niente a che fare con la razza. I bambini per gioco possono far male al cane e lui reagisce. Ci sono video in qui i genitori orgogliosi mostrano i bambini togliere la ciotola del cibo o l’osso al proprio cane,ma se ci pensassero meglio queste cose non dovrebbero insegnarle!!!!!

  45. Cry Pilia 18 settembre, 2017 at 18:10 Rispondi

    Gli animali lasciate che restino a far gli animali! È loro istinto mordere ed aggredire! È inutile dire che son buoni,che li avete da anni e bla bla bla.. non possiamo entrare nella testa di un cane!!i devono stare in cortile,legati a far il cane..stop

  46. Federica Castisiano 18 settembre, 2017 at 18:55 Rispondi

    A quelli ke dicono sti cani di merda ecc… xò quando i cani salvano qualcuno le magari sta annegando.. o quando fanno sorridere i bambini malati allora va bene… Io ho un husky e una bimba di 2 anni … ovvio la bimba da sola nn va mai lasciata da sola con il cane ma questo accanimento contro i cani o la razza mi sembra un Po esagerato…. vanno fatti interagire insieme così che si abituino l uno all’ altro.. ovviamente sotto controllo di qualcuno sempre…

    • Rous Hostages 19 settembre, 2017 at 00:58 Rispondi

      I cani “salvano” e fanno pet teraphy perché sono addestrati non perché son carini e coccolosi.. O perché mosso da chissà quale impeto di tenerezza. Dopo hanno un biscotto come ricompensa e gli basta.

    • Federica Castisiano 19 settembre, 2017 at 07:24 Rispondi

      Ma va??lo so anche io… lavoro in un negozio di animali… ma nn si può dare contro al cane … prima d tutto la negligenza del nonno…. i bambini e i cani devono socializzare xke seno poi succedono queste cose….

    • Giorgia Sophie Salvi 19 settembre, 2017 at 09:13 Rispondi

      Federica Castisiano finalmente un commento intelligente 👏🏻
      Brava
      Anche io ho un cane di due anni un incrocio tra un setter è un bretton è una bimba di 14 mesi che si adorano giocano insieme li agrido enteambi quando ci vuole !
      Non li lascio mai da soli ovviamente perché quando giocano ci sono sempre io vicino a loro !
      Ma so per certo che il mio ozzy non le farebbe mai del male ,tant’è che da quando è nata in lui si è acceso l’istinto paterno e si metteva sempre sotto la carrozzina a farle la guardia e nessuno poteva avvicinarsi !!!
      Quindi quando leggo cani di merda mi viene da ridere perché è gente che non capisce una beata ceppa di cani di come si educano e di quanta pazienza ci vuole !!!

  47. Rayan Yara 18 settembre, 2017 at 21:20 Rispondi

    ma perché dire cane e bambini DEVONO stare insieme. chi vuole è libero..ma chi non vuole altre tanto libero….a me non mi piacciono in casa non sento il bisogno non voglio rischiare nemmeno del 0,000001….e vi assicuro che a i miei figli non manca nulla sono sireni educati e rispettino gli animali ( glielo insegnato usando storie visitando fattorie e Zoo) quindi per favore togliete DEVONO…

  48. Pam Pamela 18 settembre, 2017 at 21:48 Rispondi

    Io ho quattro cani tre di taglia piccola e una di taglia grande e un bimbo di otto mesi che stravede per loro ma non lo lascerò mai solo perché in questa fase della sua vita lui non è idoneo a stare solo con i cani

  49. Vanessa Rocchi 18 settembre, 2017 at 22:15 Rispondi

    Gente ignorante che parlate sempre per dare aria alla bocca.troppp facile dire pitbull attacca bambina.non é una giustificazione ma bisogna vedere cosa ha fatto la bambina e mi viene da dire il nonno in tutto ciò dov era!gente ignorante che siete…

  50. Roberto Silvia Lanza 18 settembre, 2017 at 22:40 Rispondi

    A leggere certi commenti di gente che tiene più a un cane che un bambino viene un nervoso da morire…e io di cani ne o sempre avuti! Gli o sempre voluto bene trattati sempre bene ma se solo vedevo un accenno di aggressività verso dei bimbi li avrei fatti volare via immediatamente senza pensarci su! Bisogna voler bene ai cani ma di più agli esseri umani

  51. Katia Ghetta 18 settembre, 2017 at 22:53 Rispondi

    Devono stare lontani i cani dai bambini, e se proprio gli deve dare una carezza SEMPRE in presenza di un adulto. Ma qui davvero siamo al limite della pazzia. Povera bimba , sempre colpa dei grandi.

  52. Nancy Marigliano 18 settembre, 2017 at 23:09 Rispondi

    È una tragedia orribile!!! Povera creatura e povera mamma che deve affrontare questo dolore immenso..💔 ma questo è colpa nostra è colpa dei grandi ! Sono attimi di distrazione e noi con i bambini e gli animali dobbiamo avere la supervisione di tutto !! E molto difficile ma questo è il nostro lavoro!

  53. Gianfranco Piani 19 settembre, 2017 at 00:20 Rispondi

    Chi tiene questi tipi di cane in presenza di bambini.. non vuole bene a i suoi figli….e come dare una pistola carica a un bambino. Da buon intenditor poche parole! Se succedesse solo una persona che conosco sparerei prima al cane poi al padrone. E solo uno status simbol

  54. Giada Arzà 19 settembre, 2017 at 05:05 Rispondi

    Le persone pensano che i cani impazziscono così, all’improvviso, no. Il cane da prima 1000 segnali, sta a noi decifrarli e non arrivare a questi punti. Anche io ho un bambino piccolo ed una pitbull ma la differenza è che vive in casa con noi, quindi come hai detto tu vede il bambino parte del branco e non fa branco tra i 2 cani come quelli in questione. C’erano delle crocchine sparse segno che probabilmente i cani stavano mangiano e la bambina purtroppo per giocare sarà andata ad interferire, qualsiasi segnale può essere frainteso, sono pur sempre cani. L’unico che sapeva gestirli era il padre che al momento stava in Germania per lavoro, quindi loro erano anche spaesati dal fatto di non avere più un capo branco. I cani erano già aggressivi perché avevano attaccato altri cani del quartiere. I bambini, soprattutto così piccoli, non vanno MAI lasciati soli con i cani. Questo mix di cose è risultato fatale solo per l’unica che non ci entrava nulla purtroppo. Ma no, i cani non impazziscono così dal nulla aprono la bocca e ti mangiano tuo figlio davanti, non esiste. E per le persone che dicono “cani e bambini no, devono stare lontani, io vicino ai miei figli non gli voglio” meglio così che non ne abbiano mai presi perché con questi ragionamenti commetterebbero tutti questi errori e riuscirebbe una disgrazia. I cani bisogna saperli gestire ed avere rispetto, non sono pupazzi a cui si può pensare di tirare coda ed orecchie, mettere le dita negli occhi ed aspettarsi non facciano mai nulla. Bisogna averne rispetto.

    • Alessandra Bono 19 settembre, 2017 at 10:30 Rispondi

      Esatto il cane x imparare a convivere con il bambino deve capire che fa parte del branco e allo stesso tempo al bambino bisogna insegnargli x quanto sia possibile a rispettarlo,se il cane viene tenuto lontano dal bambino x lui è un intruso e purtoppo succede che il cane diventi aggressivo ma sicuramente avra’dato dei segnali e spesso e volentieri il bambino arriva dopo il cane,non è tenendolo lontano che si risolve il problema anzi.. altrimenti non si dovrebbe proprio prendere,ovvio che non deve mancare la supervisione ma se il cane va abituato dalla nascita all arrivo in casa di un bambino

  55. Consuelo Manila Bedini 19 settembre, 2017 at 08:07 Rispondi

    La famiglia ha avuto un lutto enorme ed è un dolore così profondo che chi non l’ha vissuto non può nemmeno immaginare ed è stata una mancanza enorme che non si perdoneranno mai .
    Io ho un cane un gatto è una bimba di 3 anni e non li lascio soli mai nemmeno da una stanza all’altra bensì che il mio cane e di piccole dimensioni dal GG si è capito che i genitori non erano proprio in casa lasciando un anziano con una bimba e dalle riprese del piccolo giardino c’erano 3 ciotole non molto pulite con crocchette sparse un po’ ovunque quindi diciamo che i cani forse non erano ben tenuti e forse lasciati in giardino per tutto il GG quindi l’integrazione familiare era inesistente quindi ancora più a rischio . Il cane per non essere pericoloso deve essere rispettato e far parte della famiglia e nonostante ciò mai lasciato solo con un bimbo o un anziano che non sia il padrone .

  56. Silvana Botticelli 19 settembre, 2017 at 09:46 Rispondi

    Premetto che io ho cani e gatti e li adoro pero’ scusate se mi permetto io non lascerei mai una bambina di 14 mesi da sola con un cane che come sapete tutti ha un’indole aggressiva per quanto lo puoi educare come dite voi e’ un’animale che puo’ dare di matto in qualsiasi momento.( ma i giornali e i telegiornali li vedete ma quanti ragazzini sono stati azzannati da questi cani) adesso non fate gli animalisti perche’ davvero e’ troppo.pensate piuttosto a questi Angioletti che non ci sono piu’❤

  57. Marco Lanfossi 19 settembre, 2017 at 10:03 Rispondi

    un cane non è un mostro che impazzisce così a caso, è un membro della famiglia, quello che accade è in funzione del tipo di famiglia. Volere un cane del genere significa informarsi e saperlo gestire. Prenderlo per fare i fighi è pericoloso mica il cane, il padrone….. non esistono cani aggressivi esistono solo padroni coglioni

  58. Silvana Botticelli 19 settembre, 2017 at 11:51 Rispondi

    ma non facciamo i finti animalisti.pensiamo piuttosto che una bambina di 14 mesi ha perso la vita( i cani non sempre si possono tenere dentro casa possono essere anche legati non per questo gli si vuole meno bene!!!!!!!

  59. Sara Sarina 19 settembre, 2017 at 13:40 Rispondi

    Gli animali hanno anche loro un “carattere” sicuramente sono esseri umani ed una bambina lasciata sola senza supervisione può avergli dato “fastidio” o fatto qualcosa che li ha fatti reagire così! Anche io sono mamma e penso che dolore più grande non si possa provare peró la colpa secondo me è da attribuire in primis ai genitori che non l hanno supervisionata! Qualsiasi cane puó diverntare “cattivo” se stuzzicato non solo i pitbull

  60. Giovanna Caruso 19 settembre, 2017 at 13:52 Rispondi

    Io amo gli animali e sono contro la violenza nei loro confronti, ma sono CONTRARIA A FARE GIOCARE UN/A BAMBINO/A CON LORO SPECIALMENTE SE SONO CANI GRANDI E DI RAZZE PERICOLOSE 😠. Adesso si piange xkè nelle cose non ci si pensa prima

  61. Rossella Alberini 19 settembre, 2017 at 15:20 Rispondi

    cani do questo tipo non vanno lasciati con i bambini nemmeno in presenza di un adulto..io amo gli animali ma e anche vero che gli animali sono imprevedibili…quindi occhio….un bambino vale piu di un cane….!!!

  62. Laura Benetton 19 settembre, 2017 at 15:22 Rispondi

    Il pitbull é una razza canina con le sue caratteristiche : è un cane che puo essere aggressivo con i suoi simili, se non socializzato bene alla nascita e se non viene fatta alcuna selezione genetica o se viene ceduto in mano a proprietari che non sono informati sulla razza in primis, sui cani in generale, sulleducazione e la socializzazione che dovrebbere impartire al cane. Pero bisognia ricordare che il pitbull inanzitutto non e un cane da guardia come pensano in molti semmai da difesa e inoltre e sempre stato selezionato fin dalla nascita della razza per avere la minior aggressivita possibile contro le persone in quanto il proprietario durante il combattimento doveva poter intervenire senza ferirsi, e anche per questo che li utiizzano come cani per la pet therapy. Tuttavia come con tutti i cani non si possono lasciare soli con bimbi. Solo se ce qualcuno che sorveglia entrambi cio e possibile. Purtroppo questi cani sono comprati spesso da persone che cercano il cane di moda questo genera delle conseguenze: il cane viene comprato al minor prezzo spesso da cagnari che non fanno nessuna selezione e che tengono i cuccioli in condizioni sbagliate per non dire disumane, oppure non sanno semplicemente educarlo e socializzarlo a dovere e poi avvengono queste tragedie

  63. Maria Semeraro 19 settembre, 2017 at 16:13 Rispondi

    Io amo gli animali e anche mio figlio di 3 anni, abbiamo 3 cani con cui gioca sempre ma onestamente è un po’ di mesi che sto pensando di togliermeli anche perché il pediatra mi ha detto che il sistema immunitario dei bambini non è forte come quello degli adulti e il contatto con gli animali porta anche il contatto con svariati microbi e batteri, anche il nostro pediatra è contrario ad avere animali in casa quando ci sono bambini… quando ho sentito questa vicenda poi.. sono sempre più convinta che si, bisogna far amare gli animali ai bambini, ma lo stretto contatto è meglio evitarlo…

    • Katiuscia Cabasi 19 settembre, 2017 at 16:21 Rispondi

      Guarda non so se ridere o incazzarmi.
      Tutte puttanate e il tuo pediatra non capisce un cazzo,se il cane è ben tenuto,vaccinato e curato il bimbo non corre pericoli anzi gli rafforza il sistema immunitario.
      Io sono cresciuta con i cani mio figlio sta crescendo con un cane,conosco tantissimi bambini con animali in casa sanissimi.
      Mi fanno schifo quelli come te,gli animali non sono giocattoli che li metti via quando ti stufi o per qualche stronzata hanno dei sentimenti e soffrono come noi. Prima di prenderli pensateci bene altrimenti prendete un peluche è più semplice e indicato per voi

    • Maria Semeraro 19 settembre, 2017 at 16:28 Rispondi

      Katiuscia Cabasi ah si? Mai sentito parlare della leishamagnosi che purtroppo non ha vaccino? Al di là di questo quando ho preso i cani non avevo ancora figli, oggi con un bambino devo preservare prima mio figlio, naturalmente quando dico di togliermeli intendo affidarli a famiglie che li vogliono bene e non abbandonarli, tra l’altro sono di taglia grande e rischiare non mi va..

    • Maria Semeraro 19 settembre, 2017 at 16:32 Rispondi

      Katiuscia Cabasi lo sai che un bambino se prende la leishamagnosi può essere fatale? e si trasmette se una zanzara punge il cane infetto e poi l’uomo. I miei stanno sempre fuori e il rischio è alto. Amo i cani altrimenti non ne avrei presi 3 ma davanti anche al 0,1% di possibilità di rischio per mio figlio è la bambina che sta per arrivare preferisco prevenire

    • Katiuscia Cabasi 19 settembre, 2017 at 16:43 Rispondi

      Primo esistono cure che si fanno al cane per evitare che la contragga
      Il mio ogni mese assume la sua dose
      Secondo non è necessario che tu hai un cane per contrarla può succedere ovunque.
      Vai ai giardini al mare in montagna sotto casa le zanzare volano e quindi i tuoi figli possono prenderla comunque.
      Quindi ora non ti attaccare su ste cose perché non stanno ne in cielo ne in terra.
      Metti i bambini in una campana cosi forse li proteggi meglio.
      Ripeto esistono medicinali che si danno ai cani per salvarli da questo e non serve che vive in casa tua la puoi comunque contrarre ovunque

    • Maria Semeraro 19 settembre, 2017 at 16:57 Rispondi

      Katiuscia Cabasi comunque il pediatra mi ha parlato anche del pericolo delle cisti da echinococco che si prendono tramite la saliva del cane, sono pericolose in quanto si annidano in organi come il fegato, il pancreas, più raramente il cervello…in un sistema immunitario non ancora fortissimo come quello dei bambini il pericolo è un po di più..comunque anche il pericolo azzannamento già da solo basterebbe per stare in guardia sul contatto con i bambini…ripeto i miei sono di taglia grande e correre questo rischio onestamente non mi va…

    • Katiuscia Cabasi 19 settembre, 2017 at 17:00 Rispondi

      Il mio prende advantik sono fiale che vanno messe una volta al mese esempio il 1
      Poi il 15 del mese cardotek è una compressa masticabile sempre una volta al mese tutto l.anno
      È semplicissimo non ci vuole molto
      Oppure il veterinario fa il vaccino lui stesso a posto di questi prodotti. Informati esistono e se li curi saranno più sicuri i tuoi figli in casa con i tuoi cani che al parco. Infondo Basta poco e prevenire è meglio che curare

    • Katiuscia Cabasi 19 settembre, 2017 at 17:02 Rispondi

      Ho letto ora che sono di taglia grande
      Esistono centri cinofili con insegnanti che ti possono aiutare ad educare te e i tuoi cani per poi farli rapportare nel modo corretto con i tuoi figli.
      Io l ho fatto e vivono magnificamente insieme e il mio è un molosso

    • Maria Semeraro 19 settembre, 2017 at 17:06 Rispondi

      Ma infatti quando è Nato mio figlio l’idea era proprio questa…farli crescere insieme, tant’è che è da 3 anni che giocano insieme ogni giorno..poi dal mondo esterno arrivano tante notizie e mi assalgono mille dubbi…advantix L’avevo sentito la pastiglia no, mi informerò meglio. Grazie dei consigli

    • Katiuscia Cabasi 19 settembre, 2017 at 17:15 Rispondi

      Le disgrazie succedono perché si è irresponsabili
      Mai soli punto primo
      Punto secondo educare entrambi a giocare insieme e mai ad esagerare(soprattutto i bambini piccoli che sanno bene come fare)
      Ognuno deve avere i propri spazi se li rispetti vedrai che non corri pericolo e comunque qualche lezione da un educatore non costa molto e ti può aiutare e non daresti via i tuoi cani.
      Io anche ne sento tantissime ma non mi sono mai preoccupata perché so come fare e non corro rischi.informati anche per un parere vedrai che starai più serena :-)

    • Elisa Fassina 19 settembre, 2017 at 22:16 Rispondi

      Non capisco perchè ti turbi la leishmaniosi. È trasmessa dai pappataci ed il cane non è fonte di contagio diretta. Come non lo è l’uomo se per sua disgrazia l’ha presa. Serve sempre e comunque un vettore, il pappatacio. Leishmaniosi = insetti, non cani. Per le cisti invece dubito che i tuoi cani mangino interiora e polmoni di pecore e maiali, crude si intende. Si tratta sempre di un parassita che più facilmente puoi prendere dalla carne infetta. Boh. Dì al tuo pediatra che non siamo più nel ‘700 e che fare allarmismo è proprio una cosa meschina quando si è una figura di riferimento per le famiglie. Sul resto che hai detto non mi esprimo perché amare il proprio cane non è esattamente pensare di darlo in adozione perchè hai un pediatra che evidentemente non apprezza gli animali e ti fa venire i patemi d’animo. Se vuoi un consiglio, rivolgiti ad un bravissimo educatore cinofilo che ti aiuti a far crescere serenamente il tuo bambino tra i tuoi cani, vedrai, il tuo bambino ti ringrazierà.

    • Elena Frigerio 20 settembre, 2017 at 07:31 Rispondi

      Aaaalllttttt ! Vuoi dare via i cani perché tuo figlio potrebbe prendere un’ipotetica malattia ?!? Il tuo pediatra ti ha detto così ? Voglio nome e cognome del pediatra stronzo che dice di allontanare i cani ? Lo sa che i cani vanno nei reparto oncologici pediatrici ? Lo sa che sono negli Hospice ? Quindi tuo figlio vive dentro una campana di vetro? Scusa ma il tuo pediatra è da radiare …. una persona del genere non fa assolutamente bene a nessuno ! Ti prego dammi il nome di questa incompetente che poi ci penso io ! I cani non sono giochi e se gli vuoi così tanto bene come dici , mi spieghi come fai a pensare di darmi via ???

  64. Giulia Giulietta Marchiori 19 settembre, 2017 at 16:36 Rispondi

    Ma perché i cani uccidono i bambini?
    Eh bella domanda… Mo vediamo di rispondere…
    Innanzitutto è importante dire che i cani non ‘uccidono’ i bambini, i cani mordono i bambini uccidendoli, ma non necessariamente era quello il loro obiettivo.
    Un cane morde per molte ragioni (per fermare, per difendersi, per uccidere), di solito però quando un cane attacca un bambino il motivo può essere legato alla predazione (il piccolo viene visto come una preda) o alla paura (il piccolo viene visto come una minaccia da fermare).
    I cani non sono pazzi, i cani non sono feroci assassini, i cani sono…come dire… ehm… CANI!
    Capire che i cani mordono, è fondamentale per imparare ad essere coscienziosi e a non lasciarli da soli a dover gestire l’imprevedibilità dei bambini.
    Al di là di quelli che fanno cavalcare il cane ai figli o gli permettono di tirargli orecchie e coda e infilargli dita negli occhi mentre dormono (che a mio avviso si meriterebbero uno sputo in un occhio perché non si rendono conto non solo del rischio che corrono, ma anche della violenza psicologica che impongono al cane e della diseducazione che trasmettono ai bambini – futuri umani che non avranno rispetto per la vita animale), pericolosi sono i genitori che pensano che il cane sia un babysitter e lo lasciano da solo a gestire l’insistenza e la pesantezza di un bambino.
    I bambini ad alcuni di noi possono sembrare esseri viventi pucciosi e adorabili con le loro urla, le loro corse pazze, il bisogno di toccare tutto e il divertentissimo lancio di oggetti, per i cani non è così: tutto questo loro essere (giustamente) curiosi e imprevedibili li rende una minaccia agli occhi del cane che quindi, messo alle strette, finirà per saltare addosso al bambino e/o morderlo per fermarlo: ma non perché il cane sia stronzo, ma perché il cane non parla, il cane non ha un pollice opponibile, il cane fa il cane, quindi gli stop li da con le zampe e con la bocca, a secondo delle razze la preferenza va per una o per l’altra parte del corpo.
    Dicevamo: fermarlo. Non ucciderlo.
    A meno che il bambino non faccia qualcosa di estremo come infilare la mano nella ciotola mentre il cane mangia, saltargli addosso mentre dorme o tirargli le orecchie con forza. E a meno che questi comportamenti non sia reiterati nel tempo: per intenderci, se è una vita che il bambino rompe le palle ad un certo punto il cane perde la pazienza.
    E se non sono i genitori ad insegnare ai figli come comportarsi, tocca farlo al cane, ma i risultati non sono sempre ‘soddisfacenti’.
    E no, non dobbiamo pretendere che un cane sia paziente sempre e comunque, no, il cane non deve subire tutto perché ‘è solo un bambino’. NO!
    Perché allora se ci va bene che quello ‘è solo bambino’ deve andarci bene che quello ‘è solo un cane’.
    Quanti di noi accetterebbero di subire le insistenze di un bambino senza dirgli di smetterla?
    Ecco, noi possiamo parlare, possiamo regolare i nostri gesti fermando i bambini senza fargli male, i cani no, non tutti comunque.
    C’è poi un altro grande problema: l’esclusione sociale.
    Se noi cresciamo i cani in giardino, privandoli della vita in famiglia, facendoli uscire poco in passeggiata, non permettendogli di far parte del gruppo, come possiamo pensare di non essere considerati per loro una minaccia nel momento in cui entriamo nel loro territorio? Eh no, il giardino non è tuo se lasci che i cani vivano sempre e solo li, quel giardino diventa il loro.
    Pensiamo a che mondo sarebbe se i bambini da piccoli venissero educati che il resto del mondo ha tempi e spazi personali da rispettare, pensiamo a che adulti potremmo avere se gli venisse insegnato il rispetto per ogni forma di vita e per ogni bisogno specie specifico: non avremmo i maltrattamenti sugli animali, non avremmo allevamenti intensivi, non avremmo gli zoo e non avremmo adulti potenzialmente pericolosi.
    Eh sì perché coloro che da piccoli sono violenti con gli animali hanno più probabilità di esserlo con gli esseri umani da adulti.
    Insomma, è brutto da accettare, ma non possiamo colpevolizzare i cani per essere cani, né i bambini per essere bambini, ciò che dovremmo realmente comprendere è che: se ti pigli un cane, te ne devi occupare, ti devi informare, devi stargli dietro, non devi maltrattarlo, non puoi lasciarlo solo coi bambini e devi avere il tempo e la voglia per occupartene, altrimenti, facci un favore, comprati un peluche.
    Scusate, lo so che il dolore di una perdita non si può lenire con una spiegazione su Facebook, e mi spiace se posso sembrare fuori luogo, però la cronaca dovrebbe aiutarci non ad odiare i cani, ma a capire cosa possiamo fare per evitare simili episodi che, purtroppo, in un’epoca in cui gli animali vengono considerati oggetti, rischiano di aumentare.

    -zeina ayache-

  65. Moira Natan 19 settembre, 2017 at 21:27 Rispondi

    Cani di quel tipo Anke addestrati uccidono le persone… Impazziscono.. E poi vicino ai bambini non vanno proprio tenuti.. i cani di piccola taglia e sempre sotto stretto controlli.. Impazziscono gli umani figuriamoci gli animali

  66. Sara Maggie Abriola 19 settembre, 2017 at 22:03 Rispondi

    Dico solo che ogni uno è libero di pensare ciò che vuole ma nessuno si dovrebbe permettere di parlare male di questi cani senza averne mai avuto uno!!! Io ne avevo due fino a poco tempo fa e ho un bimbo di 4 anni che è cresciuto con loro !!! Hanno imparato subito a rispettarsi l’un con l’altro fin da subito e dormivamo tutti insieme , e se non avete mai avuto a che fare con un pitbull o con un qualsiasi altro cane allora non parlate! Sono le persone che educano i cani a far succedere queste cos’è proprio perché c’è chi li considera animali e non esseri viventi che provano emozioni! Allora se li considerate solo animali fate a meno di prenderne !!!

  67. Francesca Samele 20 settembre, 2017 at 11:36 Rispondi

    Una volta fui morsa dal mio bassotto che stava male e non voleva andare dal veterinario, è si era rintanato sotto il letto. Quando l ho preso di forza mi ha morso, evidentemente per difendersi. Un male atroce, ed era un bassotto! Allevato come un membro della famiglia, amato e rispettato da tutti in casa, dolcissimo coi suoi padroni. Questo per dire che se a un cane parte l istinto per un qualunque motivo può attaccare e fare male. No ai bimbi in presenza di razze cd aggressive, può essere davvero fatale, anche con la sorveglianza degli adulti a mio parere

Lascia un commento