Vacanze senza stress? Missione possibile!

vacanze-senza-stress

Quando eravate signorine, vi sarà capitato di cogliere frasi di discorsi delle vostre vicine di ombrellone al mare e, molto probabilmente, avrete carpito qualche mamma lamentarsi con un'amica e dire "ma quali vacanze, in ferie si lavora il doppio che a casa!"... se avete pensate che esagerasse, ora che ci siete dentro anche voi, la capite benissimo. E, inutile negarlo, in vacanza le mamme sgobbano molto di più che a casa... imporsi una benedetta politica di vacanze senza stress non è più un lusso o un vezzo, ma una risorsa per sopravvivere.

Incominciamo, dunque, a scegliere la meta giusta: evitiamo traversate dell'Italia e luoghi paradisiaci, ma troppo lontani da dove abitiamo. Finché sono i bimbi piccoli, accontentiamoci del mare più vicino a casa, senza eccessivi rimorsi: crescendo avremo il tempo di fare il giro del mondo, ma ora stiamo cercando solo una piccola fuga da casa per rilassarci...

Non sottovalutiamo nemmeno il fattore viaggio: l'ideale è viaggiare con il bimbo che dorme, ma in molti non sopportano la guida notturna. Perché non organizzare una "partenza intelligente" verso l'orario del riposino pomeridiano?

Nello scegliere la struttura dove alloggeremo, ricordiamoci che andiamo in vacanza con i bambini: quindi, preferiamo gli hotel con una piccola area giochi e tutti i servizi necessari alla cura del bebè a quello vista mare, ma senza culle o lettini con spondine; anche per quanto riguarda il paesaggio, non siamo troppo esigenti: gli scogli saranno anche belli a vedersi, ma per niente funzionali a una famiglia con bambini!

Quanto più il bambino è piccolo, tanto più faranno comodi degli aiutanti: che sia la nonna, la zia, la baby sitter o la zia, poco importa, di certo più siamo e meno impegno dovremo sobbarcarci per accudire il piccolo.

Infine, siamo elastiche: con i bambini è sempre meglio non organizzare nulla di troppo complesso e, soprattutto, fare affidamento che tutto vada come avevamo programmato. C'era in programma di uscire dopo cena, ma il bambino è stanco? Non prendiamocela troppo, ma viviamo la vacanza al momento. Vorrà dire niente passeggiata sulla spiaggia, ma un bel cocktail a due sul balconcino della camera!

Lascia un commento