Vademecum per la richiesta Bonus Mamma 2017

vademecum per la richiesta Bonus Mamma 2017

Finalmente sono stai resi noti tutti i dettagli per richiedere il bonus mamma domani 2017, noto anche come premio nascita. Cerchiamo di scoprire insieme come funziona.

Vademecum per la richiesta Bonus Mamma 2017: di cosa si tratta

Il Bonus Mamma Domani 2017 è un assegno di 800 euro erogato in un’unica soluzione dall’INPS in occasione della nascita di un bambino o dell’ingresso di un minore nel nucleo familiare, a partire dal 1° gennaio 2017.

Vademecum per la richiesta Bonus Mamma 2017: i requisiti

Possono effettuare domanda per il premio nascita, a partire dal 4 maggio 2017, tutte le neomamme che, dal primo gennaio dell’anno in corso:

  • abbiano compiuto il settimo mese di gravidanza
  • abbiano partorito
  • abbiano adottato o preso in affidamento preadottivo un minore

Ricordiamo, inoltre, che la richiedente deve essere italiana, comunitaria o extracomunitaria con regolare permesso di soggiorno. Non è necessario, invece, presentare il modulo ISEE, non essendo previsti limiti di reddito.

Vademecum per la richiesta Bonus Mamma 2017: la domanda

La richiesta deve essere fatta per via telematica all’INPS, avendo a disposizione un codice PIN dedicato. In alternativa è possibile telefonare al Contact Center Integrato (numero verde 803.164 gratuito da rete fissa o numero 06 164.164 da rete mobile, con tariffazione a carico dell’utenza chiamante) o fruire dell’intermediazione degli Enti di Patronato.

Ricordiamo che alla domanda è necessario allegare, a seconda dei casi, i seguenti documenti:

  • certificato di gravidanza originale o, in alternativa, numero di protocollo del certificato rilasciato dal medico SSN o medico convenzionato (al fine di accertare il compimento del settimo mese di gravidanza);
  • autocertificazione della data del parto con indicazione del codice fiscale del bambino;
  • provvedimento giudiziario di affidamento o adozione o autocertificazione della richiedente.

La domanda, secondo regola, andrebbe effettuata entro un anno dall’evento, ma considerati i ritardi verificatisi, per gli eventi compresi tra il primo gennaio e il 4 maggio del 2017, il termine ultimo è stato spostato al 4 maggio 2018.

Come verrà accreditato il Bonus Mamma 2017

Le neomamme possono ricevere il bonus in uno dei seguenti modi:

  • bonifico domiciliato presso ufficio postale;
  • accredito sul conto corrente bancario o postale;
  • accredito sul libretto postale o su carta prepagata munita di IBAN.

55 comments

  1. Valeria Milia 4 maggio, 2017 at 15:28 Rispondi

    Fa tanto piacere leggere questi articoli…quale diversità c’è tra una mamma che partorisce come me nel 2013 e una che partorisce adesso?
    Bonus che danno 2 anni si e 2 no…vorrei capire le modalità!

  2. Maggie Cammarota 5 maggio, 2017 at 10:16 Rispondi

    Io ho partorito ad agosto 2016.
    Sono felice per le mamme 2017 ma io mi sento un po’ presa per il culo…
    Non mi hanno dato neanche 1€ perchè ho avuto la “sfortuna” di avere una casa intestata (regalo di mio padre) e quindi per lo stato io ero ricca.
    Nonostantante sia io che il mio compagno stessimo vivendo con la disoccupazione in quei mesi…
    Lo stato fa schifo.

Rispondi a Piera Pezzotti Annulla risposta