Abusi su minori: madre violenta il figlio e mette i video in rete

violenza-su-minori

Gli abusi su minori sono sempre uno dei crimini più aberranti, più infami, che si riesca a immaginare. Quando poi l’orco si nasconde in famiglia, fra persone care e parenti che dovrebbero proteggerti, all'orrore si somma altro orrore.

Purtroppo, le cronache non sono nuove a vicende di pedofilia e di abusi su minori nascoste fra le mura domestiche, ma questa storia che arriva da Pescara lascia davvero senza parole e scopre un baratro dell’umanità, sempre più profondo, in cui i bambini vengono inghiottiti senza averne colpa: una madre ha violentato suo figlio di 5 anni, diffondendo poi su internet i filmati dei loro rapporti sessuali.

Le indagini della polizia postale, che ha sequestrato da casa della donna chiavette usb e altri dispositivi informatici con materiale pedopornografico, hanno portato all'arresto non solo la madre del piccolo, ma anche un cugino di lei, che sarebbe stato complice nella diffusione dei filmati.

Le domande da porsi potrebbero essere tante, probabilmente tutte senza risposte definitive. Gli abusi su minori sono contro natura, è forse questa la prima definizione che viene in mente per definire il comportamento di una madre che abusa del suo bambino e addirittura mostra al mondo le immagini di quella violenza.

Che cosa scatti nella mente di questi soggetti e da quali contesti di degrado abbiano origine queste situazioni forse solo psicologi ed esperti saprebbero spiegare. La cosa certa è il trauma che resta su un bambino che ha vissuto l’esperienza di essere abusato da un adulto, peggio ancora da un familiare, peggio ancora da sua madre.

Da un trauma simile è difficile pensare di poter uscire completamente: le conseguenze – dicono gli psicologi – possono riaffiorare in forme imprevedibili anche a distanza di molti anni. Come se si restasse per sempre persone interrotte, che devono costruire la propria vita sul bordo di un baratro, facendo attenzione a non caderci dentro.

18 comments

  1. Giusy Battaglia 26 ottobre, 2015 at 12:11 Rispondi

    E no non è accettabile!…va bene trauma infantile con conseguente deviazione mentale ke ti porta alla pedofilia ke già è un capitolo da approfondire a parte…ma se in più diffondi pure i filmati a scopo economico allora è SOLO cattiveria!e no!quali scuse?!…scusate ma qst argomento mi altera un po’…

  2. Sebastiano 11 luglio, 2017 at 00:26 Rispondi

    Leggendo questo articolo ho fatto ulteriori ricerche e ho notato con mio stupore che ci sono tantissimi casi di madri pedofile. Ma…..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.