Amnesia dissociativa transitoria: quando si lasciano i bimbi in auto

Amnesia dissociativa transitoria

La tragedia di Arezzo mi ha sconvolta e addolorata nel profondo, a tal punto da piangere e provare addosso a me il dolore straziante di una mamma amorevole che inconsapevolmente ha fatto l’errore più grande della sua vita.  Chiaramente, parliamo della morte della bambina rimasta in auto per 6 ore.

Amnesia dissociativa transitoria: A me non capiterà mai...

Mi sono fatta un’idea delle persone che dicono “a me non capiterà mai”. E nella mia testa il loro profilo è:

  • Persone che non hanno figli e che non sanno minimamente di cosa parlano
  • Persone che i figli ce li hanno, ma che sono incoscienti (non coscienti di di qualcosa).

Perché dico questo? Perché questa tragedia può, in potenza, accadere a chiunque e in qualunque momento. Ilaria non ha dimenticato sua figlia in auto perché è una mamma distratta, ma è stata colpita da “amnesia dissociativa transitoria”. Cioè  perdita improvvisa di ricordi. In quel momento siamo convinti di aver computo azioni che in verità non abbiamo fatto. Questo stato può evidentemente colpire chi ci sta attorno.

Ed è per questo che è impossibile dire “a me non succederà mai”, perché non possiamo, purtroppo sapere se in verità sarà così.

Io, spesso, mi rendo conto che non sono certa che mia figlia abbia fatto la pipì prima di andare a scuola. Perché ho bene in mente il momento in cui è sul water, ma non riesco a ricordare se sia un’azione compiuta la mattina precedente: questo è un caso di amnesia dissociativa transitoria.

Poi, che la gravità del fatto sia diversa e che, sostanzialmente, sono stata fortunata a non avere avuto un vuoto di memoria in macchina è un altro conto.

Cosa fare per evitare di dimenticare un figlio in auto

Comunque, dato che nessuno può dirsi immune da questo disturbo, ecco alcune regole che si potrebbero seguire in momenti di stanchezza intensa, se già abbiamo dimostrato di soffrire di questo problema o, semplicemente, per una nostra maggiore tranquillità.

  1. Non escludere mai la possibilità che possa accadere proprio a te. Ti aiuterà a essere vigile, ancora di più.
  2. Tu o tuo marito/compagno/mamma chiamatevi vicendevolmente per sapere se è tutto ok, in base a chi porta il bimbo a scuola
  3. Lascia delle cose che ti serviranno vicino al seggiolino, in questo modo non potrai non notare la presenza del bambino prima di andare a lavoro
  4. App e sensori antiabbandono ormai abbondano sul mercato

363 comments

  1. Anna Karolina Jozwik-Cristella 9 giugno, 2017 at 10:25 Rispondi

    Minchiate. Non viene mai una “perdita improvvisa di ricordi” mentre cucinano,scopano o fanno la spesa…gli viene solo quando c’è un bimbo “dimenticato”… Quelle che uccidono dicono anche do non ricordarsi nulla,allora sono tutti innocenti no?!? Tanto a morire sono i bambino mica le mamme.

  2. Bruna Derudas 9 giugno, 2017 at 10:42 Rispondi

    Caso strano queste amnesie sempre in estate e mai in inverno….ma fatemi il piacere…povera madre?POVERO BAMBINO AL CALDO PER 6 ORE MORTOOOOOO….MA STIAMO PROPRIO DEGENERANDO….l’ha messo in macchina,l’ha legato al seggiolino….si dimentica di avere il figlio in macchina?DAI SVEGLIAAAAAA

      • Lorenza 10 giugno, 2017 at 00:11

        Il mio cellulare è vittima di mie amnesie quotidianamente più volte al giorno. Non sentenziare su quello che non sai. Cosa ne sai, cosa? Esistono anche condizioni di stanchezza estrema, mancanza di sonno che possono generare queste amnesie.

    • Bruna Derudas 9 giugno, 2017 at 10:49 Rispondi

      Ma non puoi dimenticare tuo figlio in macchina…sai che c’è…l’hai seduto tu…sia in inverno che in estate….gira lo specchietto verso di lui per vedere cosa combina dietro di te…se dorme controlli che tutto vada bene…io sono senza parole…

    • Elisabetta Benvenuti 9 giugno, 2017 at 10:53 Rispondi

      Signora cara succede anche ai cellulari ma di sicuro non è una tragedia e non fa notizia …. si ricordi che l’unico che era esente da errori è morto crocifisso , che abbia compassione di loro e di chi crede che a loro non possa capitare niente … glielo dice una figlia che è viva per miracolo ma che non si sente di giudicare nessuno. Meditate, gente meditate!

    • Ilaria Iorio 9 giugno, 2017 at 10:55 Rispondi

      Tutti bravi a giudicare ma cosa parlate??!!
      Ma ve lo potete immaginare anche solo lontanamente il dolore di quella donna??!!
      Ma perché date sempre aria alla bocca??!!
      Ci sono donne che ammazzano i figli neonati o che non se ne curano, quelle sono da “condannare” ma non è questo il caso.
      Smettetela di puntare il dito “voi” esseri perfetti!

    • Cinzia Cassarà 9 giugno, 2017 at 11:03 Rispondi

      Non giudichiamo e non condanniamo questa povera mamma che gia’ sta maledettemente soffrendo…preghiamo invece di criticare.. siamo esseri umani, madri e padri che amano incondizionamente I propri figli!

    • Ilaria Sassi 9 giugno, 2017 at 11:12 Rispondi

      Io non giudicherei la mamma .. puo’ succede a chiunque !!!!! Ora la povera creatura non c e’ piu’ .. ma la mamma vivra’ tutta la vita con questo peso .. vorrei abbracciarla forte non criticarla !!!!

      • Daniela 9 giugno, 2017 at 22:18

        Ora diciamo pure che la bimba é più fortunata della mamma … ma io non ho parole, vi dispiacete più per la “povera” mamma .. ma state fuori di cervello davvero !!!! Ma la mente é versmente pericolosa

    • Tiziana Violante 9 giugno, 2017 at 11:18 Rispondi

      Non l ha dimenticato in macchina,la signora era convinta di averla portata a scuola è diversa come cosa..io quando sento la stanchezza prevalere, mi fermo se posso piango respiro e riposo in modo da non commettere errori

    • Myriam Rampulla 9 giugno, 2017 at 11:19 Rispondi

      Bruna Derudas….io ne ho tre di figli che sono la mia vita…..Ma non mi permetto di giudicare , non sono Dio. Beata te che sei una super mamma….occhio alla troppa convinzione però perché ad un certo punto ti potrebbe anche fregare. EMPATIA …..questa famosa e sconosciuta.

    • Elisabetta Benvenuti 9 giugno, 2017 at 11:20 Rispondi

      No proprio non ci arriva che ci sia un grande dolore per questa bimba è palese,ma dire che la madre sia un’essere indegno non la riporta in vita ! Lei non crede che se potesse non prenderebbe lei il posto di sua figlia ? Che tutti i giorni che verranno non saranno altro che un ‘agonia ? Lei questo non lo sa , non sa che vuol dire avere un senso di colpa che ti schiaccia e non potervi porre rimedio . Io si e non perché sia successo qualcosa ai miei figli grazie a dio, ma perché quando ero piccola mi è successo un brutto incidente domestico con mio padre li accanto e mi è costata quasi la vita e invece sono viva : mi è rimasta solo una brutta cicatrice sulla schiena per fortuna o per non so quale intercessione, ma mai potrò scordare lo sguardo dei miei genitori quando la vedono persino nel giorno del mio matrimonio che per loro doveva essere uno dei più felici vedendomi con l’abito bianco ho visto un po’ di tristezza nei loro occhi ,perché la mia cicatrice era lì a ricordargli che non erano stati abbastanza attenti e l’inferno che hanno dovuto attraversare . Non giudicate ciò che nemmeno potete immaginare .

    • Katia Zanin 9 giugno, 2017 at 11:21 Rispondi

      Bruna Derudas… Facile criticare così con cattiveria, può succedere a chiunque, non è voluto, é il cervello che a un certo punto si spegne per il troppo stress.. Sarà capitato anche a te di dimenticare di fare qualcosa… Purtroppo a volte il cervello decide di dimenticare i figli… Non è voluto… Succede purtroppo… A volte va bene e ci si accorge in tempo oppure è inverno… Altre purtroppo no… Povera bimba, questo è sicuro, è volata in cielo troppo presto.. Ma anche povera mamma.. Che non so darà mai pace… 😔

  3. Teresa Maggio 9 giugno, 2017 at 11:05 Rispondi

    Dopo una tragedia del genere , non essendoci un causa comprensibile, viene spontaneo prendersela con la madre, unica e vera responsabile.
    Pensi alla piccolina e ti sale una rabbia dentro perché si può solo immaginare quanto abbia sofferto😢. ….
    Essendo una mamma che vive la sua quotidianità a stretto contatto con i figli, oggi direi che mai e poi mai mi possa succedere di dimenticare mio figlio. ….però dopo tutti questi casi successi, e giustificati da psicologi e persone competenti, oggigiorno bisogna solo pregare di non impazzire !!!

  4. Annarita Laquale 9 giugno, 2017 at 11:12 Rispondi

    Questa tragedia mi spaventa, mi fermo a pensare e non oso immaginare come possa sentirsi quella povera mamma presa da troppe cose 🙁 che Dio ci sia la forza di fare sempre tutto x il meglio, io in primis mi sento una fallita perché non sono stata capace di dare a mio figlio una famiglia unita 💔

  5. Daniela Carannante 9 giugno, 2017 at 11:15 Rispondi

    Beate le mamme che si sentono xfette,ma come fate a giudicare? Sono cose che nn dovrebbero succedere,io ne ho 4 di figli la sera sn sfinita,premetto che vado avanti cn litri di caffè la piccola inizia a mettere i denti,lavoro,penso alla casa,la mia premura sn sempre loro basta un attimo di distrazione,specie in questo periodo tra saggi,feste di fine anno,compleanni,cerco di fare tutto cn la massima attenzione,credo che la madre sia morta anche lei in quella macchina,nn ci sn parole ad un dolore così,nn siate cattive.Nn credo che nn stia soffrendo abbastanza senza le vostre sentenze,se vi sentite stanca,Chiedete aiuto!!! Nn fate le super DONNE,io solo questo dico,siamo tutte sotto lo stesso cielo,questa vita nn aiuta nessuno.Tuteliamo i nostri bambini.Condoglianze alla famiglia,che questo piccolo angelo sia l’ultimo che faccia questa fine terribile. :(

  6. Martina Maffioli 9 giugno, 2017 at 11:16 Rispondi

    Beate le mamme perfette, che anche con 3 ore di sonno sono sempre fresche ed attive, che mai sono in ritardo, che mai gli è capitata una disattenzione, mai gli è caduto il piccolo mentre camminava, mai ha rischiato di strozzarsi con un cucchiaino di pappa dato, mai una piccola puntura di insetto, mai una lieve scottatura dal sole o mentre gli lavi il sederino l’acqua è un po’ più calda, mai con oggetti piccoli e pericolosi in bocca!!!
    Un applauso a voi, brave, complimenti.

    • Mirella Oberta 9 giugno, 2017 at 11:41 Rispondi

      Applauso a te chw nn ti rendi conto, della gravità della COSA….della madre nn mw ne frega na beata Minchia ……LA PICCINA È MORTA MORTA MORTA MORTA….DI CHE COSA STIAMO DISCUTENDO, DEL COLPO DI TOSSE DELLA CADUTA ACCIDENTALE?????ma fammi il piacereMartina Maffioli…..una parola x la piccina però nn ti viene, solo x la sciagurata di una madre….e beh è così che funziona

      • Francesca 9 giugno, 2017 at 16:03

        Ma come ti permetti di chiamarla in questo modo ? ,Ma chi ti credi di essere? Ma pensi di essere invincibile ? Perfetta? Facile giudicare situazioni che non si comprendono sei ignorante e arrogante super donna.Questa donna amava la sua bambina e non è stato un atto volontario, viva ? SEI sicura che si senta ancora viva? Un inferno per lei !!! Per non parlare del fatto che la vostra arroganza e la vostra ignoranza di certo non aiutano questa donna.Ma è questo il.vatro intendo mettere al rogo tutte le persone che vivono uno stato una situazione non comprensibile che non rispecchia la vostra realtà.

    • Viviana Vezzi 9 giugno, 2017 at 11:58 Rispondi

      Personalmente spero che non possa mai succedermi una cosa del genere e farò del tutto per evitarla, ma non mi sento in nessun modo di condannare una madre a cui la condanna è gia stata data a vita. Al giorno d oggi viviamo una vita troppo frenetica, troppo stressante e purtroppo dico purtroppo questa donna è stata colpita da questo fatto. Mi dispiace tantissimo per la bimba che ha sofferto tutte quelle ore. Ma non credo neanche che la madre sia contenta.

    • Valentina Zavagnini 9 giugno, 2017 at 12:06 Rispondi

      Siamo tutte stressate e stanche tutte lavoriamo nn è come una volta ch e la donna faceva solo la.mamma … Adesso se in una casa nn si lavora in 2 nn si campa… ma nn è una giustificazione… e poi mi chiedo anche io come mai nn succedono mai d inverno queste cose???

    • Mariangela Meli 9 giugno, 2017 at 13:33 Rispondi

      Grazie in effetti è così che faccio con il mio prezioso principe e ti assicuro che non è poi così straordinario, è normale essere mamma, ma grazie del complimento ‘, come ci riesco? Autan e olii naturali per le beccate, eliminazione di giochi e oggetti piccoli in casa, lo tengo troppo sempre per mano o in braccio, al parco sempre vicino a lui (sto su fb solo quando dorme) al massimo sbucciature se inciampa insomma dovrà pur giocare con gli altri ma sempre davanti a me che corro ai ripari con il cicatrene in borsa quanto al sonno beh prendo alga spirulina e creme per il viso….
      Insomma non è difficile, e la fiaba dell’amnesia poi quella mi mancava…..

    • Marianna Benvenuto 9 giugno, 2017 at 13:36 Rispondi

      Io sono sconvolta da tutte voi. Pregate che non possa mai accadervi niente del genere. Pregate per quella povera bambina che è morta. Pregate affinche’ I vostri figli stiano bene. Non sprecate tempo e fiato a regalare offese gratuite a persone sconosciute su facebook. Niente è in mano nostra. Niente.

    • Mariangela Meli 9 giugno, 2017 at 13:36 Rispondi

      Valentina Zavagnini di inverno non morirebbero…… D’estate si…… Sai sono amnesie ben mirate quelle estive…… Mah…. Povere creature condannate da sti mostri
      Adesso attaccatemi pure non mi importa io alla storiella della amnesia estiva usata per uccidere senza conseguenze i bambini ci credo tanto quanto all’ amnesia di quando andava di moda dimenticarli e lasciarli affogare nella vasca…… Potrete insultarmi quanto volete sono solo assassini per me

    • Mirella Oberta 9 giugno, 2017 at 14:16 Rispondi

      Si Roberta Sassolini ne ho .tre, no nn è successo i giocattoli piccoli nn li lasci ai bimbi ….ma tutte le mamme lo fanno….però in questo caso la piccina è morta come se fosse in un forno…..io mi infervoro solo xké nn è difendibile la mamma…

    • Michela Vettrice 9 giugno, 2017 at 14:35 Rispondi

      POTETE INSULTARVI ANCHE A VICENDA! MA RICORDATEVI CHE GLI INSULTI NON PORTERANNO INDIETRO QUELLA PICCOLA CREATURA! NON FARÀ DI VOI DELLE MADRI MIGLIORI! E NON RISOLVERÀ NE CAMBIERÀ IL PROBLEMA! E SOPRATTUTTO NON DIMENTICATEVI CHE LA PIETRA CHE OGGI LANCIATE CONTRO GLI ALTRI POTREBBE ESSERE LA STESSA SU CUI VOI RISCHIERESTE DI INCIAMPARE UN DOMANI! IO MI AUGURO DI NO! MA SIAMO TUTTI ESSERE UMANI TUTTI POSSIAMO SBAGLIARE, LA PERFEZIONE NON ESISTE FACCIAMOCENE UNA RAGIONE! CHI È SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA! MADRI CHE SI SENTONO SUPER WOMAN CHE SONO SEMPRE PRONTE AD ADDITARE TUTTO E TUTTI! CHE PENSANO DI FARE LA GARA CON LE ALTRE CREDENDO DI VINCERE LA COPPA! MA VOI DAVVERO CREDETE DI ESSERE PERFETTE E DI NON AVER SBAGLIATO MAI NELLA VITA CON I VOSTRI FIGLI?!? MAGARI AVETE SBAGLIATO IN TANTI ALTRE MILLE MODI ..! PURTROPPO L HO DETTO PRIMA E LO RIPETO .. AL MONDO NESSUNO È PERFETTO!!!! QUINDI SMETTIAMOLA CON TUTTE QUESTE CONVINZIONI E SOPRATTUTTO EVITATE CERTI COMMENTI DOVE CI SONO CATTIVERIE E INSULTI GRATUITI! TANTO I VOSTRI INSULTI NON FANNO RITORNARE IN VITA LA BAMBINA!!! E CREDO CHE QUESTA​ MADRE STIA GIÀ PAGANDO UN PREZZO ABBASTANZA ALTO!!!! SIATE PIÙ UMILI CHE DI UMILTÀ NON È MAI MORTO NESSUNO!!!

    • Monica Masala 9 giugno, 2017 at 14:40 Rispondi

      Con questa grande ignoranza che sto leggendo in questi commenti. …..dubito altamente che voi siate mamma così perfette lo dimostra la vostra inutile e vergognosa chiacchiera. …fatte silenzio che fatte più bella figura……io personalmente prego x la piccina e se posso una parola buona x la mamma ….che Dio ti aiuti ❤

    • Gianmarco Rizzo 9 giugno, 2017 at 14:56 Rispondi

      chi sostiene che e’ impossibile dimenticarsi un bambino addormentato dietro in macchina con sti seggiolini obbligatori del cazzo ha pietre nella testa e farebbe bene a verificarlo buttandosi nel lago piu’ vicino.

      • Anna 12 giugno, 2017 at 00:21

        Non capisco perché i seggiolini non li mettono davanti, lì sarebbe impossibile dimenticarsi il bambino i macchina.

    • Gloria Silvestro 9 giugno, 2017 at 15:18 Rispondi

      Se lo psicologo valuta ogni caso sicuramente questa mamma davvero non si è resa conto…ma da qui a giustificare come se ho lasciato la spesa al sole ..per me è troppo rischioso… allora una come quella pazza che ha buttato il bambino dal balcone domani finge di dimenticarlo tanto verrà giustificata… mi dispiace molto per questa famiglia ma ancor di più per le sofferenza di questa bambina… lascio il giudizio agli esperti… ma da li a giustificare il tutto no ..
      Mai… se capitasse a me io mi autocondannerei..
      .

  7. Maria Ciabatta 9 giugno, 2017 at 11:16 Rispondi

    Povera piccola e povera Mamma 2 vite spezzate x il troppo stress….Mamme ribellatevi lo stato deve dare più tempo alle Mamme per pensare ai loro cuccioli!!!rip.piccolo ANGELO !!😭😭

  8. Nora Caroli 9 giugno, 2017 at 11:19 Rispondi

    Non si può.dimenticare un figlio in macchina è vero e non oso immaginare la sofferenza di quella povera creatura ma non me la sento di giudicare questa madre che ka routine frenetica della vita l ha portata a commettere questa tragedia e che ora dovrà vivere tutta la vita con questo peso sulla coscienza

  9. Samra Samra 9 giugno, 2017 at 11:33 Rispondi

    E tutta la colpa del governo…..nessun aiuto come in altri paesi europei per le mamme che lavorano, qua le mamme sono costrette a lavorare subito dopo il parto in contrario perdono lavoro…..quindi,lo stipendio danno per asilo nido e pannolini…..e tutto questo per non perdere lavoro…..GOVERNO ITALIANO SI DEVE VERGOGNARE….STA AMMAZZANDO LA GENTE CHE L’HA VOTATO…..VERGOGNATEVI

    • Alexandra Sima 9 giugno, 2017 at 11:47 Rispondi

      Finalmente un commento sensato !! Troppo stress sulle spalle delle neomamme devi tornare al lavoro troppo presto sennò lo perdi e poi non arrivi a fine mese! Una mamma almeno i primi 3-anni di vita del bambino/a dovrebbe stare a casa e godersi i figli! E poi succedono queste disgrazie😢 povera bimba e povera mamma che ha finito di vivere😰 si dovrebbe inventare i seggiolini con allarme appena chiudi la macchina e il seggiolone è ancora occupato che scatti l allarme !

    • Silva Marco 10 giugno, 2017 at 00:10 Rispondi

      Io non giudico questa mamma e anzi, la compatisco per il dolore che prova, peró dare la colpa al governo per un azione quotidiana nostra mi sembra veramente uno scarica barille, scusami ma non la concepisco, secondo te se le mamme hanno piú aiuti non si dimenticano i figli in auto? Ma dai su, impariamo anche ad acetare i nostri limiti senza scaricare agli altri e sopratutto il governoper una nostra distrazione….

  10. Elisabetta Sgroi 9 giugno, 2017 at 11:34 Rispondi

    Premetto che io ho quattro figli e non mi è mai successo anche perché ormai sono grandi, però mi capita di avere dei vuoti di memoria,ora, questa donna ha dovuto levarsi da Facebook perché la insultavano sul suo profilo,penso che sia cattivo e ingiusto chiamarla assassina e tantomeno brutte parolacce, nessuno e perfetto ,sbagliamo tutti chi gravemente chi no ma cmq siamo mamme tutte quante e puntare il dito col dire a me non succede non serve a niente, purtroppo lo stress non aiuta ma che amarezza vedere che si giudica , questa mamma starà malissimo per quanto mi riguarda io non mi sento di dire sono una mamma perfetta a me non succede,no non è così e quindi questa mamma che sia giusto o sbagliato ha tutto il mio sostegno,starà già male di suo non mi sembra giusto infierire

  11. Paolo Gresy 9 giugno, 2017 at 11:35 Rispondi

    Certo per legarlo al segiolino nn doveva essere una madre snaturata bhoooooo dico Dio ne liberi quando la testa su distrae nn penso l’abbia fatto volutamente. Bho nn mi sento di giudicare. Povero angioletto e poveri familiari

  12. Ely Ely 9 giugno, 2017 at 11:42 Rispondi

    Io nn sputo sentenze un amnesia ci può anche stare, ma dopo donne che buttano i bimbi dal balcone, li strozzano con fascette, fracassano in cranio con nn si sa cosa e non possiamo pensare che 1 su 100 nn si dimentichi il figlio volontariamente???
    Comodo nn essere incriminati x omicidio volontario…

  13. Ires Alves de Lima 9 giugno, 2017 at 11:51 Rispondi

    Sono contenta in leggere dei commenti che fanno capire che ci sono delle persone così perfette , a tale punto di giudicare gli altri senza mai mettersi nei loro pani.. Complimenti a quelli che hanno sempre la pietra in mano pronto a tirare.. Tutti molto bravi.. 👏👏👏 un po almeno un po di pietà per queste due anime, quella della mamma e della piccola.. È chi parla è una mamma non perfetta e che prega ogni giorno perché non accada una cosa simile.. Tutti ma proprio tutto sono soggetti a queste cosa.. Prima di giudicare andate a studiare sull’argomento è poi cercare di capire , e ribadisco capire i problemi che hanno portato a questa donna a dimenticare la sua bimba in auto..lei sta già vivendo il più grande dramma di sua vita.. E è una anima in pena per tutta la vita..

    • Assunta Marricco 9 giugno, 2017 at 16:41 Rispondi

      Il fatto è che oltre a ritenersi perfette,hanno anche una laurea in medicina,perché credono di saperne anche più dei medici che parlano di amnesia,che non è una cosa che vogliamo noi,ma può succedere a chiunque,in qualsiasi momento ed anche alle più perfette ed attente,non significa che uno non ami suo figlio e lo dimentica,perché è ovvio che se il cervello sta bene il figlio sta al centro dei tuoi pensieri anche se hai mille problemi,ma se hai un amnesia NON PUOI FARCI NULLA…..

    • Ires Alves de Lima 9 giugno, 2017 at 17:36 Rispondi

      Sono d’accordissimo con te , ma purtroppo siamo in una società che è più facile giudicare che mettersi nei panni degli altri.. Che tristezza!!! Mi fa male il cuore il dolore che avrà provato questa mamma per la sua creatura.. Ho provato per un attimo a mettermi in quella condizioni e giuro che mi è venuta quasi un mancamento.. Che dio possa aiutarla in qualche maniera è che il suo piccolo angioletto possa velar per la sua mamma 😥

  14. Radu Mariana 9 giugno, 2017 at 11:55 Rispondi

    Tutti giustificate questa mamma ma doveva stare molta attenta prima di uscire din macchina doveva dare solo un sguardo dentro poi per sei ore non a pensato a suo bambino poi quanta sofferenza a dovuto supportare questo piccolo angelo

  15. Savi Vi Vi 9 giugno, 2017 at 12:04 Rispondi

    Povera piccola,non oso immaginare quanto ha sofferto, mi chiedo come sia possibile che nessun passante ha visto o sentito piangere…riposa in pace piccolo angelo,purtroppo il tuo viaggio è stato troppo breve.

  16. Lucia Difonzo 9 giugno, 2017 at 12:05 Rispondi

    Io mi vergognerei di essere mamma se minimamente arrivassi a pensare e dire delle simili cose…facile parlare sulle disgrazie altrui…ricordiamoci che tutti siamo sotto lo stesso cielo!

  17. Francesca 9 giugno, 2017 at 12:11 Rispondi

    Beate le mamme perfette che hanno figli perfetti che hanno una vita perfetta, tutti tuttologi. Queste cose capitano anche con gli oggetti situazioni meno rilevanti. Io personalmente mi associo al dolore di questa mamma, sicura che non si riprenderà più o per lo meno non sarà facile per lei fare i conti con la quotidianità e con l’ignoranza e l’arroganza delle persone dal dito facile. Non oso immaginare il suo immenso dolore e non metto in dubbio per nessuna ragione l’amore verso la sua bimba. Si sente di più in estate perché la temperatura nell’abitacolo raddoppia la stessa cosa accade nei passeggini quando si copre tutto con un telo ( cappa). Nessuno è immune da nulla. Non si tratta di distrazione o di dormire.Mi associo al dolore che ha colpito questa Famiglia e mi dissocio da tutto il resto.

  18. Chiara Unali 9 giugno, 2017 at 12:32 Rispondi

    Povero piccolo quanta sofferenza ha dovuto subire prima di morire 😢😢😢..non ho voglia di giudicare nessuno, però non mi spiego come possa essere accaduto, anche se metto in macchina il mio gatto, ogni tanto dallo specchietto, butto lo sguardo per controllarlo. Tristezza infinita per questa tragedia. 😢😢

  19. Carolina Renzi 9 giugno, 2017 at 12:41 Rispondi

    Ma quali amnesie e amnesie… guarda caso quando succede qualcosa si trova sempre un scusa e un nome… diciamo le cose come stanno!!! È vero che può accadere a qualsiasi mamme in qualsiasi momento per carità, ma diciamo le cose stanno è veramente impossibile dimenticarsi di un foglio… ti puoi dimenticare di un portafoglio, del ciuccio, ma non di tuo figlio!!!

    • Carolina Renzi 9 giugno, 2017 at 18:07 Rispondi

      La questione era un’altra… dare un nome a tutti o costi a qualcosa o qualche situazione, lo so benissimo cosa sia lo stress il lavoro, non sono perfetta come dite, dico solo che appena arriva l’estate muoiono in macchina una media di 4/5 bambini… scusatemi ma per me è inconcepibile dimenticare il figlio…. ripeto può succedere qualsiasi cosa… possono cadere, farsi male, ma dimenticarsi un figlio 6 ore in macchina senza neanche avere un dubbio o un pensiero a me sembra strano….. con tutto quello che si sente in giro io non mi sento di dire che sia un black out, non può succedere ripetutamente….

    • Carolina Renzi 9 giugno, 2017 at 18:17 Rispondi

      È guarda caso succede sempre d’estate…. mah… comunque la giustizia farà il suo seguito… io dico solo che ci vuole più attenzione, più riguardo per i figli, più pazienza, più amore, più serenità, e vedrete che queste cose non succederanno….

    • Dantina Dantina 9 giugno, 2017 at 19:01 Rispondi

      Carolina Renzi cara … Ci danno contro …io rimango come te del mio parere…mi sembrano tutte brave a dire povera mamma pensa se c eri te al tuo posto… Ebbene io non c ero perche si sta attenti ai figli e si cerca di non distrarsi mai o di cercare di non perdersi mai di testa … Ma passiamo da cattive solo perché si dice che non ci concepisce come puo succedere…ma…saranno brVe tutte quell altre mamme !

    • Beatrice Pirovano 9 giugno, 2017 at 22:50 Rispondi

      Questi casi accadono anche d’inverno come dicono le statistiche. Di fatto, in inverno, è difficile che ciò porti a morte per la temperatura bassa dell’abitacolo e perché i bambini sono adeguatamente coperti. Ma accade. Spesso. La invito a dare una lettura più approfondita circa l’argomento, magari le segnalo un sito (associazione salvagente) che si occupa anche di questa tematica. Non si tratta di opinioni personali, ma di fatti scientifici. Non significa non pensare ai bambini deceduti. Significa fare giusta informazione e rendere coscienti i genitori che questo problema esiste e non è con il giudizio facile che si può ovviare al problema .

    • Luciana Ceccarelli 10 giugno, 2017 at 14:07 Rispondi

      Io dico la mia se fossimo meno presuntuose pur di accaparrare tutto ,tutto si arriva super stressati nevrastenici e chi ci rimette sono e soltanto I figli,ho per un verso ho per un altro devono subire loro non e’giusto a mio avviso !!!!!!

  20. Maria Ciabatta 9 giugno, 2017 at 12:47 Rispondi

    Care Mamme prima di puntare contro a questa povera Donna ma passatevi la mano x la coscienza ..Forse non a chi ha baby sitter donna di pulizie e chi nn ha bisogno di lavorare..Ma A quelle Super Mamme che devono fare di tutto può succedere…Non puntate il dito contro abbiate un pò di pietá …e dovreste capire il suo dolore e il suo tormento. Proprio xké siete Mamme..!…poi l amavano la desideravano xké avrebbe dovuto ammazzarla? Un pò di rispetto e non parlate a vanvera….! La figlia lha persa lei… Ma vergognatevi…delle vostre sentenze..!

  21. Antonella E Mario 9 giugno, 2017 at 12:52 Rispondi

    Non giudico ciò che è successo a questa mamma, lungi da me….ma è triste vedere quanto l’evoluzione stia prendendo una strada in discesa proprio….siamo arrivati al punto in cui dimentichiamo qualcosa o qualcuno allo stesso modo? Abbiamo bisogno di un seggiolino in auto che suoni per evitare di dimenticare il bimbo in macchina allo stesso modo in cui suona il segnale delle luci accese o la cintura di sicurezza! L’umanità sta cadendo in basso purtroppo!

  22. Nadia Lombardi 9 giugno, 2017 at 12:59 Rispondi

    Mamme perfette non esistono ma qua si sta parlando di vite interrotte…x delle azioni dimenticate….ma fatela finita…un figlio non é un momento é un pensiero fisso,costante..

  23. Irina Luka Cecchini 9 giugno, 2017 at 13:01 Rispondi

    NN giudico nessuno … mi dispiace soltanto … sono una mamma e succede anche ha me di dimenticare … però … solo se hai un problema forte puoi dimenticare un figlio … nn è una borsa .. cellulare etc .. bisogna vedere che cosa è successo veramente ..

  24. Maria Lipari 9 giugno, 2017 at 13:25 Rispondi

    Leggendo alcuni commenti rabbrividisco.. veramente… lo ripeto sembrate tt super mamme che nn dimenticano un figlio che nn sbagliano niente di niente che sono stressate ecc… allora posso capire lo stress se una ha problemi e in qst caso nn si sa se qst povera donna avesse problemi uno.. poi qst cose succedono solo d estate mai d inverno? Xke se succedesse d inverno nn morirebbe lo stesso un bimbo?? Dai cosa vuol dire qst adex uno x star male aspetta l estate xke l inverno c’è già il raffreddore in giro dai su..
    Cmq io ne accuso ne giustifico qst mamma e in primis donna xke è vero tt ciò può accadere a chiunque…. voi cosa ne sapete se lei era una che diceva a me mai!!! Non siamo robot ma persone fatte d imperfezioni il perfetto nn esiste!!! Ricordatevi che qst mamma ha l esistenza marchiata a vita!!!! Un dolore che nn si augura a nessuno!

    • Gloria Silvestro 9 giugno, 2017 at 15:23 Rispondi

      Se psicologicamente questo è il caso di amnesia saranno esperti e indagini a confermarlo ..
      Da qui a dire che SUCCEDE e ridurre a solo questo NO … nn ci sto… by mamma imperfetta che si autocondannerebbe per qualcosa di simile…

    • Maria Lipari 9 giugno, 2017 at 15:30 Rispondi

      La penso come te x i finti buonisti! Anche xke io nn sono così nn faccio complimenti o accuso o giudico a caso… poi certo chi sta indagando scoprirà cosa è stato e cosa sia successo… infine anch io mi sento una candidata sul fatto che potrebbe succedere anche a me… Io semplicemente imperfetta

  25. Franca Persico 9 giugno, 2017 at 13:45 Rispondi

    Non bisogna mai giudicare sarà Dio non sappiamo cosa è successo nella mente di questa mamma , io so che ha fatto tanto per avere questo angelo non credo che ora ha fatto morire la sua bambina a suo volere abbiate pietà le disgrazie succedono mi dispiace Dio saprà perdonarla

  26. Emanuela Stuard 9 giugno, 2017 at 14:00 Rispondi

    Povero bimbo… Quanto avrà sofferto… Solo questo mi viene da pensare. E da mamma… non sono perfetta, anzi. Sbaglio, urlo, qualche volta parte anche una ciabatta… Ma piuttosto dimentico me stessa, la mattina, la sera, la notte.. Scordo la mia vita, i miei impegni, i miei amici.. I miei figli ormai sono la mia vita. Non sono migliore di questa donna, non sono migliore di nessuno io. Ma questa donna non è come noi. Questa donna non ci stava con la testa. Perché deve passare il messaggio che possa accadere a chiunque? Non accade a chiunque di UCCIDERE il proprio figlio. Punto. È successo a lei. Non accadrà mai a me. E a nessuna di voi. Punto.

  27. Ilaria Tagliavini 9 giugno, 2017 at 14:05 Rispondi

    La sua condanna è quella di vivere per sempre con questo ENORME senso di colpa..personalmente spero non possano succedere cose come queste..non si può nemmeno immaginare cosa abbia passato quella povera piccolina e non si può nemmeno immaginare cosa stia passando la sua famiglia, compresa la mamma..

  28. Elisa Serra 9 giugno, 2017 at 14:11 Rispondi

    Cioè ma qui è morta una bambina e tutti che difendono la mamma perché ha avuto un attimo di distrazione???? Ma veramente siamo arrivati a questo punto??? Che chi picchia un cane si fa la galera (con tutto il rispetto per gli animali) e chi dimentica un bambino in macchina e lo fa morire cotto viene giustificato perché è stressato??? Ma davvero siamo a questo punto! Quando si apre questo argomento sento solo persone che giustificano la mamma!! e i bambini?? Noi li dobbiamo proteggere… sono le nostre creature… e invece per una “dimenticanza” li condanniamo a morte! Io mi dissocio da tutti i commenti che sono solidali con queste donne!

    • Dantina Dantina 9 giugno, 2017 at 15:03 Rispondi

      Io concordo… Sarò cattiva chiamatemi come vi pare… Ma il caffè giù lo ha preso con le amiche…poi alla telefonata di un amica ha detto che l aveva portata a scuola e data alla maestra come sempre…. Non esiste non ricordarsi che l hai legata in macchina e non l hai portata…. Se ha evitato anche l asilo non si è accorta che a lavoro è arrivata prima ??? Questo non ci pensate ??? Tutto dimenticato??? Il lavoro non lo dimentica…ma quando chiudi la macchina i piedini di quell Angelo non li vedeva sul seggiolino???? Io capisco lo stress i problemi ma questa cosa non si giustifica non mi dite altro perché non ha scusanti !!!

    • Elisa Serra 9 giugno, 2017 at 15:09 Rispondi

      Perfettamente d’accordo! E vogliamo anche ragionare sul fatto che queste dimenticanze avvengono sempre in estate!? Cioè mi posso dimenticare la borsa in macchina…. il telefono… mi posso dimenticare di chiudere la macchina!!! Ma uno dei miei figli no!

    • Arianna Caprioli 9 giugno, 2017 at 15:37 Rispondi

      Ma chi siete voi per giudicare? Le pscologhe di turno? Sapete anche quanto bene voleva alla bambina? O probabilmente che non la amava, a giudicare dai vostri commenti…. siete mamme perfette, complimenti!!!!

    • Elisa Serra 9 giugno, 2017 at 15:43 Rispondi

      La questione non è essere perfette.. la questione è che ci si ricorda di tante altre cose meno che di quella più importante: l’incolumità dei nostri figli! Se poi voi volete sostenere che può succedere a tutti io vi rispondo PARLATE PER VOI!!!

    • Arianna Caprioli 9 giugno, 2017 at 15:59 Rispondi

      Melania Fabbiani è che mi fa troppo arrabbiare… la morte di un figlio è già un dolore inimmaginabile… poi portarsi dietro la condanna… mi dispiace immensamente per questa donna e per la vita che conduciamo… che questa società porta a condurre

    • Dantina Dantina 9 giugno, 2017 at 17:35 Rispondi

      Melania Fabbiani le offese tienile a casa tua però cara bella…io sono felicemente mamma di due bambini…. Scusa il francesismo ma mi faccio il culo dalla mattina alla sera… Porto i bimbi a scuola,spesa,cucino,stiro ,pulisco,li portò a sport e lavoro…. Avrò un po’ di stress penso no come tutti??? Ricordati che dal primo gg che si diventa mamma si vive X loro e si cerca di poter arrivare a fare tutto per la famiglia… Ci saranno dimenticanze o cose scordate come un pacco di patatine alla cassa o un portafoglio ad un benzinaio…. Ma non mi venire a dire a me di guardare i figli perché io sono orgoglissa e ripeto orgogliosa di arrivare a fine serata stanca ma felice di aver fatto tutto da sola e per loro….quindi non dare aria alla bocca X niente…. Questa disgrazia si poteva evitare credimi…. Tante cose non tornano leggiti bene il racconto e mi sai ridere poi…. Io capisco ci potrà essere un black out ma non si va a prendere il caffè con le amiche alle 10 , non si rsp ad una amica la bimba l ho data alla maestra …. E non torna che se non l hai accompagnata all asilo è entrata anche dieci minuti prima dal lavoro come sempre??? troppe cose non quadrano ….. Io rimango della mia idea….comunque pensate prima di parlare e non offendete per cortesia stiamo parlando sempre di una bambina che oramai è in cielo!

    • Melania Fabbiani 9 giugno, 2017 at 17:44 Rispondi

      Dantina Dantina scusa…. in cosa ti senti offesa????? Non sei l’unica che si fa il culo dalla mattina alla sera….. te lo posso garantire e non me ne faccio un vanto! Qui chi da aria alla bocca per niente non è la sottoscritta ma chi si permette di giudicare con cattiveria! Nessuno pensa al dolore di questa povera mamma…. per carità, questa bimba non doveva morire così ma la sua mamma è morta con lei! Mettete una mano sul cuore ogni tanto!

    • Dantina Dantina 9 giugno, 2017 at 18:10 Rispondi

      Hai detto che seconde te chi parla non sono neanche mamme …. Ecco mettevo un punto su questo….non è vero..parlo x me sono mamma…certo che capisco la mamma ovvio non avrà più una vita perché la sua la persa quando quel cuore ha smesso di battere….non capisco però perché tutte dite può succedere va capita…. Io se permettete non ci riesco posso??? Non capisco o meglio non arrivo a credere che per 8 ore si pensi che sia portata una figlia all asilo… Facendo altre faccende… Come oltre al caffè prendere anche il pane … Cioè non so se mi spiego …di queste cose come la telefonata dell amica o far vedere la foto ad una amica…non le sia venuto il dubbio di non averla portata…. Arrivare in ufficio invece che alle 9 arrivare alle 8:45 tipo non dici come mai ho fatto presto stamani ????? Tanti dubbi…non si parla di essere mamme puritane o perfette qui..tutti sbagliamo …ma mi posso permettere di dirvi che a me non mi torna ????

    • Valentina Casula 9 giugno, 2017 at 18:16 Rispondi

      Dantina Dantina, non so in cosa si senta offesa, non so perché si costruisce dinamiche particolari e frutto della sua invenzione (probabilmente gli effetti di quarto grado), mi auguro che la sua convinzione e onnipotenza la renda immune dai brutti scherzi che la vita può giocare. La ringrazio per averci illuminato sulla sua devozione materna, forse pensa di averla solo lei.
      In ogni caso qui l’unica che ha offeso è lei, ha offeso una persona che non conosce e ha offeso la memoria di questa bambina per esprimere un’opinione inutile, che non serve a nessuno se non al suo ego.
      Ora, se vuole, si può sentire offesa.
      Me ne farò una ragione.

      PS. Per tutte le mamme umane e responsabili, che sanno di poter sbagliare, che sanno leggere la complessità, esistono mezzi di prevenzione efficace: a poche decine di euro si trovano sensori per seggiolini che rilevano il peso dei bambini al momento dell’allontanamento della macchina.
      Spero che vi sia più utile di una serie di sproloqui sentenziosi.

    • Dantina Dantina 9 giugno, 2017 at 18:30 Rispondi

      Ho risposto all altra signora e non a lei in primis… Rimango sconvolta in questa risposta…non mi interessa di essere offesa quando l offesa parte da una donna che penso sia una filosofa mancata …chi ha giudicato voi mamme e chi dice che io mi sento una super mamma? Invece di scrivere poemi filosofici che forse non sa neanche cosa siano pensi a cosa ha scritto! La bambina non si tocca ne ora né mai ci mancherebbe …. Si stava parlando della madre…. E mi accorfo

    • Dantina Dantina 9 giugno, 2017 at 18:32 Rispondi

      E mi accorgo che si difende la madre quasi ad occhi chiusi perché madre….ma…. Se lei si degnerebbe di leggere l ultimo articolo su leggo.it o altri c etutto l interrogatorio…. Non occorre quarto grado e neanche lo guardò…ma non capisco questa vostra convinzione di difendere a tutti costi questa madre… Ora verrà fuori che difende anche la frazion

    • Dantina Dantina 9 giugno, 2017 at 18:32 Rispondi

      E mi accorgo che si difende la madre quasi ad occhi chiusi perché madre….ma…. Se lei si degnerebbe di leggere l ultimo articolo su leggo.it o altri c etutto l interrogatorio…. Non occorre quarto grado e neanche lo guardò…ma non capisco questa vostra convinzione di difendere a tutti costi questa madre… Ora verrà fuori che difende anche la frazion

    • Sandra Mazzucchelli 9 giugno, 2017 at 23:44 Rispondi

      Io ho due bimbi di uno e quattro anni. La mattina ci si prepara tutti e uno dalla nonna e uno all’asilo.. a volte arrivo in ufficio e non so nemmeno come ci sono arrivata perché nel tragitto magari stavo pensando alla spesa e alla cena, alla festina dell’amichetto o altre mille cose, il tutto magari dopo una notte quasi insonne.. I ritmi di vita sono assurdi e le cose fatte quotidianamente diventano talmente automatiche che si confondono addirittura i giorni. Posso solo sperare di non dovermi trovare in questa situazione. Povero angelo e si.. povera anche la mamma!!!

    • Flora Di Grazia 10 giugno, 2017 at 08:56 Rispondi

      La penso esattamente come te Elisa Serra non ammetto questa giustificazione,è un’offesa per tutte le mamme ke ogni giorno combattono con insonnia stress pianti casa lavoro ecc… e si assicurano ke non accada mai niente di brutto ai loro bimbi… se fossi una mamma mi sentirei offesa!!!!

    • Dantina Dantina 10 giugno, 2017 at 14:32 Rispondi

      Melania Fabbiani ma di ogni parola detta ci devi ribattere sopra? Quel capisco la mamma è detto con il cuore perché so che sarà morta dentro e non farà più vita … E se hai i brividi vai al mare che ti riscaldi ! Non si può pensare per fortuna tutte uguali ma qui si fa per parlare e confrontarsi ma attaccare gratuitamente come hai fatto te dall iniziò da quel la metà non sono neanche mamme…. Pensa a chi ha iniziato con l offendere…qua nessuno è meglio di un altra siamo tutte mamme penso anche te non so a questo punto dai tuoi commenti…comunque se siamo tutte mamme il nostro obbiettivo è come ho già ridetto mettere al primo posto i figli la loro incolumita ecc. Se questo non siamo in grado di farlo…chiamalo stress chiamala depressione chiamala come ti pare bisogna essere aiutati..perché poi succede questo come viene chiamato black out…io dico solo questo….non ci si deve vergognare se si chiede aiuto e non si arriva a fare tutto e ci buttiamo giù perché non crediamo di essere perfette..perché tutto quello che facciamo viene fatto X loro e dal nostro amore…. Ecco dato che mi accusi di non so cosa ma lo accetto perché non ti conosco e prima di giudicare gli altri bisogna pensare a se stessi…dico solo che scriviamo un pensiero… E dico e ridico che se lei era stressata doveva essere aiutata di modo che questo non avvenisse ! Ok? Così ci siamo chiarite? Io sono del parere che questa tragedia si poteva evitare ….da mamma ti dico che non vorrei essere in lei perché chissà cosa prova…. Ma sono cose indescrivibili e non si può criticare un dolore così grosso…quindi non tocchiamo più questo argomento…con questo buona domenica !

  29. Ioana Alexandra Costantini 9 giugno, 2017 at 14:14 Rispondi

    Chi fa tutti commenti del tipo “doveva stare più attenta” o” ma come si fa????” e gente che non capisce cosa vuol dire avere milioni di pensieri ,preoccupazioni che magari il giorno prima e arrivata una bolletta fuori bugget ed ha pure discusso con il marito per colpa dei problemi quotidiani, ed magari dopo essere tornata a casa dal lavoro ha dovuto preparare la cena ed pulire ed giocare con la bambina, poi magari pulire, sistemare, preparare i cambi per il giorno seguente, poi lavare la bambina metterla a letto farsi la doccia, riprendere a discutere con il marito del come fare con le spese,che magari e andata a dormire pero non e riuscita prendere sonno per troppi pensieri, ed magari in tutta la notte avrà dormito una sola ora, che magari si e altata prima di tutti per preparare la colazione e preparare la bambina per l’asilo, che magari faceva anche i capricetti (tutti sappiamo ,anzi scusa SOLO I GENITORI, quanto sono capricciosi i nostri cucciolotti la mattina presto) che magari in macchina verso lavoro pensava che deve fare la spesa per una settimana con pochi soldi per farseli bastare, che magari riceve una telefonata dal lavoro che gli implica tutta la concentrazione,dopo averla conclusa la chiamata magari guarda l’orologio ed gli fa vedere l’ora che magari gli altri giorni aveva già portata la figlia al asilo, in testa automaticamente gli parte l’abitudine giornaliera non rendersi conto che magari era in ritardo ed che la bambina dormiva beatamente dietro, magari dalla telefonata qualcuno gli ha fatto l’incarico di trovare qualcosa, ed lei presa dal pensiero di “dove mai sara” non ha più pensato ad altro facendo cosi entrare la modalità LAVORO ed lo sappiamo benissimo che, chi ha un LAVORO IMPEGNATISSIMO non riesci pensare ad altro!….essere solo MAMMA oggi giorno e un lusso ed sicuramente non tutte le mamme se lo permettono, se FOSSE STATA SOLO MAMMA, adesso era ancora vicino alla figlia magari a fare una passeggiata nel parco, invece adesso e rimasta con il cuore a pezzi , PENSATE CHE E OPORTUNO BUTTARE DELLA MERDA ED CONTINUARE GIRARE IL COLTELLO NELLA FERITA??? Tranquilli NON POTETTE FARLA STARE PEGGIO DI QUELLO CHE STA…L’unica cosa che potete fare e portare un po di CONFORTO …sapete cos’è???e quello di cui avreste bisogno voi se foste al suo posto!!!! Ah P.S. PER QUELLI CHE “DI INVERNO NON SUCCEDE MAI, STRANO CHE SOLO D’ESTATE” INTELIGENTONI, sara successo anche d’inverno che, qualcuno dimentichi il bambini in auto solo che fortunatamente NON FA CALDO !!! SONO VESTITI BEN PESANTE! LA SPIEGAZIONE L’HO DATA COME A UN BAMBINO DI PRIMA ELEMENTARE COSI MAGARI CAPITE….DIO APRI LE PORTE CHE ABBIAMO TANTI E TANTE SANTE !!! CONDOGLIANZE ALLA RAM GLIA ED….BUON RIPOSO PICCOLA, ADESSO GIOCHERAI CON GLI ANGELI PERCHE LO SEI ANCHE TU UNO DI LORO!!!

  30. Giada Brescia 9 giugno, 2017 at 14:16 Rispondi

    proprio ieri ho dimenticato di mettere la cintura in macchina a mio figlio. Me ne sono resa conto per strada cosi ho accostato e gliel’ho messa. Mi sono sentita una pessima madre e ho detto a me stessa che non può succedere mai più ma purtroppo la mente a volte gioca brutti scherzi. Nessuna di noi é immune a questo

  31. Susanna Murroni 9 giugno, 2017 at 14:19 Rispondi

    Agli implacabili quanto ineccepibili (a detta loro!) “giudici da tastiera” auguro fortemente di non trovarsi mai in una situazione del genere, in cui un blackout mentale di cui nessuno è esente purtroppo, può far perdere per sempre ciò che ci è più caro al mondo, i nostri figli!! Non oso nemmeno immaginare il dolore lacerante e profondamente immenso che possa provare questa povera madre, morta due volte, insieme alla sua creatura.

  32. Anna Carboni 9 giugno, 2017 at 14:34 Rispondi

    Dovrebbero creare nelle macchine un accessorio. Che quando parcheggi la macchina ti avvisa con un segnale lampeggiante con su scritto”bimbo a bordo ”hanno creato il tom tom. L “airbag. Il segnale per allacciare le cinture e non hanno creato un accessorio per evitare questi drammi.

  33. Alessia Marino 9 giugno, 2017 at 14:37 Rispondi

    Non si tratta di essere super mamme ma semplicemente mamme innamorate dei propri figli con tutti i problemi che posso avere (e ne ho parecchi ve ne assicuro) mio figlio è sempre il mio primo pensiero e queste assassine non sono degne di essere chiamate mamme hanno trovato un modo di uccidere senza essere incriminate altro che poverine le metterei in una cella senza ne acqua ne cibo a morire piano piano come quella povera creatura ci sono troppi perbenisti qui lei non è una mamma cosi come non sono genitori tutti gli altri sono solo degli schifosi assassini. Io non guido ma comunque ogni volta sono in macchina sto dietro con mio figlio e mio marito quando è solo con mio figlio in macchina ogni 5/10 minuti guarda come è giusto che sia nello specchietto retrovisore per ciò non mi venite a raccontare la favoletta dell’amnesia qui stava la facoltà di uccidere punto non ci sono altre spiegazioni possibili

  34. Alfredoecristina Ferrera 9 giugno, 2017 at 14:48 Rispondi

    Cmq a mio figlio di due anni quando va all asilo a metà mattina chiamo sempre alle ragazze per vedere se mangia se piange se mi vuole se ha bisogno di qualcosa da gioca se gli hanno cambiato il pannolino sarò apprensiva ma faccio così questa povera mamma ha dimenticato sul figlia non solo in macchina ma per ben 6 ore mahhh

  35. Stefania Del Gesso 9 giugno, 2017 at 14:50 Rispondi

    Patrizia Giammarino la mente di questa mamma sarà sicuramente stata stanca come tutte noi mamme, cmq per me non è giustificabile. È troppo grigio il discorso di un black out in macchina. con la depressione post parto ci sono segnali che evidenziano le possibilità che una mamma possa fare del male ad un figlio e ci sono modi per farsi aiutare. Stessa cosa per una mamma stanca e stressata. Ammettere di non poter fare tutto, prendersi 2 ore con una babysitter per dormire. Non so, io ho mille pensieri ogni giorno e il primo pensiero è sempre mia figlia. Per me sembra assurdo che a una donna BlackOut o no, non viene in mente suo piccolo mentre è al lavoro. Una prende le chiavi e chiude una macchina e non vede suo figlio. Dai su. Povera creatura. Solo lei sa come ha passato le sue ultime ore.

  36. Ali Rusnak 9 giugno, 2017 at 15:18 Rispondi

    Ogni tal volta che scendo dalla macchina guardo il seggiolino di mio bambino…sempre…. costantemente.. eppure sono una mamma con tante dimenticanze.. ovviamente dovuti dallo stress….. mi sono fatta paura da sola…mamme care mamme non giudicate.. non condannate…è gia condannata all’inferno. .a vita..se tale mai avrà più

  37. Rodica R. Dogaru 9 giugno, 2017 at 15:20 Rispondi

    Io proprio non riesco ha capire questa cosa….non ha spiegazioni…come si può dimenticare un bimbo/a in macchina?la specie umana degrada volontariamente e fa schifo perché sembra che lo fanno apposta a ammazzare i propri figli . Forse sono matte da tempo e nessuno si accorge.Ma scherziamo a credere in un” blackout “di memoria?!

  38. Federica Fuggetta 9 giugno, 2017 at 16:00 Rispondi

    Veramente ci sta poco da commentare…tragedia in tutti i sensi e per tutti i coinvolti…la bimba morta e la madre segnata a vita… se vita ancora si potrà chiamare…fate silenzio invece di condannare una povera madre e pregate per la bimba…

  39. Lidia Capobianco 9 giugno, 2017 at 16:07 Rispondi

    curati……..io manderei tutte le mamme con figli a casa, e farei lavorare solo i papà,cosi non si stressano e i figli tornano ad essere amati e coccolati dalle persone che le hanno procreate.

  40. Assunta Marricco 9 giugno, 2017 at 16:08 Rispondi

    Ecco che tutte le mamme saputelle,per fettine che sanno solo giudicare,leggano che non si sa mai nella vita,tutto può succedere a chiunque anche alla più “perfetta”…… Purtroppo la psiche umana può riservare brutti scherzi a chiunque,all’improvviso…..

  41. Emma 9 giugno, 2017 at 16:11 Rispondi

    Io sono una neomamma, ho una bimba di 8 mesi e non appena ho sentito la notizia e non appena ci penso mi sento male!!! Io non voglio giudicare questa donna però nello stesso tempo dico che non lo capisco. Faccio veramente tanta tanta fatica a capire un comportamento simile!! Da quando ho la mia bimba vedo ogni giorno che è il mio primo pensiero!! Addio tutto il resto!! Ci sono stato dei giorni di profonda stanchezza ma lei era sempre e cmq il mio primo pensiero!! Mi dispiace per questa donna ma non lo capisco assolutamente come si possa dimenticare il proprio figlio in macchina!!! È assurdo!!

  42. Angela Castoro 9 giugno, 2017 at 16:11 Rispondi

    Mi dispiace terribilmente per la bimba, però non riesco a puntare il dito contro a questa mamma. Non oso immaginare il terrore e l’angoscia che sta provando in questo momento. Si tormenterà per tutta la sua vita.

  43. Grazia Raffaele Bianchi 9 giugno, 2017 at 16:22 Rispondi

    A chi dice che sembra strano che l’amnesia si presenti in.estatr…nn gli arriva magari nel proprio.grande cervello giuducatrice che eccome che succede anche in.inverno…ma il bimbo dopo.che magari si sveglia e piange…si riaddormenta…e state certi.che chissa’a quanti padri e madri.succede…Purtroppo questo angioletto,come altri ha avuto questa sfortuna per.il.caldo…in.estate.NN fatevi dritto.su.cio’che nn.sapete anzi pensate che puo’siccedere a chiunque,soprattutto a chi e’solo e nn ha neanche aiuti.di nonni e zie e parenti vari e deve destreggiarsi tra lavoro,casa,bimbi e mille pensieri e tanta gentr cattiva come voi che magari.gli sta pure addosso.sul lavoro…ma andate a c…perbenisti del c…

  44. Sabrina Tota 9 giugno, 2017 at 16:42 Rispondi

    NO SPIEGATEMI COME SI FA ? Come si fa a dimenticare un bambino piccolo in macchina credendo di averlo lasciato all’asilo ?? Ma stiamo rasentando l’assurdo . Posso dimenticarmi un oggetto la macchina aperta ma no CAZZO MIO FIGLIO! Ma voi siete fuori di testa .

  45. Morena DiVara 9 giugno, 2017 at 16:56 Rispondi

    La cruda realtà di tutta questa storia è che tutte noi donne e mamme dovremmo imparare a pretendere molto meno da noi stesse… Vogliamo essere mamme lavoratrici e donne di casa ma anche mogli perfette! Ciò è impossibile ! Dovremmo mettercelo bene in testa! Altrimenti poi la stanchezza ci frega come ha fregato questa mamma… Facciamo tanto … Troppo… Non Siamo supereroi ! non voglio giudicare questa donna … Io stessa l’altra sera x la stanchezza ho fatto scivolare la mia bimba dalle braccia… È caduta …e anche io avrei potuto ucciderla con una stupida caduta di due secondi.. .. L’ho vegliata tutta la notte e il senso di colpa mi stava logorando… Figuriamoci questa donna … Le sono vicina e la capisco… Ciò che dico è soltanto che non riesco ad immaginare di dimenticare un bimbo in macchina … È davvero tanto… Doveva essere veramente psicologicamemte
    esausta …Spero soltanto che una cosa del genere Non mi accada mai… È l’ennesima storia che lascia il magone e ti fa ripetere in continuazione ma come è possibile che possa accadere una cosa del genere…

  46. La Simo 9 giugno, 2017 at 16:58 Rispondi

    Francesca Fiore purtroppo può capitare ed è molto triste… piuttosto diciamo BASTA CON IL CYBERBULLISMO di persone che giudicano davanti a una tragedia del genere. Questa povera mamma da quel giorno vivrà l’inferno sulla terra, non ha bisogno di commenti di sconosciuti assolutamente fuori luogo.

  47. Fabio De Angelis 9 giugno, 2017 at 17:06 Rispondi

    Io non mi stupirei se dall’ autopsia risultasse che fosse morta prima di legarla al seggiolino… Non è cattiveria ma è cronaca gia’ sentita mille volte… Si da il caso che avesse gia’ manifestato su fb il disagio di non riuscire a conciliare lavoro e maternita’ con il titolo “ecco perché le mamme non ce la fanno piu'”.. E vedrete che anche questa storia sarà così.. Nulla di nuovo

    • Fabio De Angelis 11 giugno, 2017 at 15:37 Rispondi

      Ma come ti permetti? Quella che non sta bene sei tu, a dire cazzate.. Ognuno la pensa come vuole.. Chi sei tu x giudicare i pensieri altrui?? Di queste storie se ne sentono tutti i giorni.. Poi voglio farti una domanda… Visto che sarai una di quelle che crede nello stress transitorio come ho letto qui sopra da molte “dottoresse”, come mai quando alle mamme capita questa patologia a rimetterci sono sempre i propri cuccioli che amano così tanto e mai una borsa, un mazzo di chiavi o un auto?

  48. Rocchina Lucia 9 giugno, 2017 at 17:19 Rispondi

    Non la giudico, tutte le mamme vogliono bene ai propri figli,credo che la vita stressante,frenetica, piena di preoccupazioni porti, in alcuni casi, anche a questi episodi. Riposi in pace la piccolina.

  49. Stefania Ste Stefelli 9 giugno, 2017 at 17:41 Rispondi

    Fortunatamente a me non è mai successo ma capisco che se una mamma ha molte preoccupazioni e incombenze orari ecc . Potrebbe essere tanto stressata da fare le cose in modo automatico convinta di avere già portato la bimba all asilo. Non voglio pensare a come avrà potuto sentirsi nel accorgersi che La piccola è morta in quel modo e di essere stata lei la causa davvero una storia triste e piena di dolore.😥

  50. Dora Gibilisco 9 giugno, 2017 at 17:46 Rispondi

    Tutti bravi a giudicare e a buttare sentenze ma come si sente quella mamma ,il rimorso non la lascera’ x tutta la vita sono due dolori grandi la perdita della bimba e il dolore di questa mamma

    • Monica Germani 10 giugno, 2017 at 13:31 Rispondi

      Non hai capito un cazzo allora. Qui nessuno la sta giudicando nè difendendo. La sua condanna se l’è giá inflitta da sola, ora è la giustizia che deve fare il suo corso e appurare cosa sia successo. Fino ad ora, possiamo piantarla di chiamare questa donna assassina?

  51. Francesca Indaco 9 giugno, 2017 at 18:06 Rispondi

    Potrei dimenticare i panni in lavatrice di comprare il pane di arrivare alla cassa e ricordare che nn avevo preso il burro ma nn potrei mai dimenticare mia figlia in macchina mai e poi mai quindi qui nn si tratta di essere mamme perfette ormai sta diventando una routine lasciare il bimbo in macchina e la legge nn fa niente e quindi si va avanti uccidendo piccole creature con la scusa di dimenticare…io invece lo chiamo omicidio tutto qui…..

  52. Elena Solbiati 9 giugno, 2017 at 18:36 Rispondi

    Quello che proprio non capisco è: possibile che non guardi nello specchietto mai?? Che non ti giri mai a guardare sul sedile dietro??? Non credo che questa signora da casa abbia fatto 100 km per arrivare a destinazione. Non ha mai rivolto la parola a sua figlia??? Le canzoncine quando accendi la macchina!!! Boh!! Evidentemente ero strana io. Senza contare che arrivata in ufficio io e mio marito ci siamo sempre chiamati … tutto bene?? Uno portava un figlio all’asilo e l’altro portava l’altro figlio al nido. Succederà ma io non ho mai dimenticato neanche il cane!!!

  53. Rita Molina 9 giugno, 2017 at 18:43 Rispondi

    Adesso anche il navigatore ti avverte quando scendi dalla macchina…anche delle app….proprio perche non siamo perfette bisogna aggiornarsi….a questo punto la lorenzin dovrebbe rendere obbligatori dei sensori in macchina visto che si preoccupa della nostra salute!

  54. Rita Raimondi 9 giugno, 2017 at 18:47 Rispondi

    Il black out della memoria può succedere a chiunque!!! A me è successo fortunatamente non avevo figli in macchina con me…….stavo andando in ufficio lo stesso ufficio da più di 20 anni la stessa strada lo stesso tragitto da più di 20 anni mi fermo al semaforo rosso scatta il verde io riparto ma non sapevo assolutamente dove ero mi guardavo intorno ma niente non riconoscevo nulla e non ero in una stradina di campagna ma in piazza della libertà a Firenze…e non sapevo dove sarei dovuta andare né da dove venivo…….niente di niente!!! Diagnosi medica : black out della memoria con vuoto totale da stress
    Agli sputa sentenze ai bravoni vi auguro che dio v’ assista e vi perdoni mentre io vi dico MI FATE SCHIFO

  55. Sabrina Piu 9 giugno, 2017 at 18:57 Rispondi

    Alzi la mano chi lega correttamente i figli in macchina, chi non fuma i ambienti chiusi con loro ect ect…. muoiono tanti bambini per l’ineguadenza dei propri genitori e qui di genitori così ne visto tanti con i loro commenti da super mamme perfette, ma chissà quanto saranno perfette in privato…. dai commenti che si leggono immagino quanto siano marce dentro alcune, non invidio i loro figli che di sicuro non conosceranno mai la comprensione, ma impareranno solo a giudicare esattamente come fanno le super mamme pronte a giudicare il dolore immenso di una madre morta insieme alla figlia…. r.i.p. piccola alla madre mando un grosso abbraccio

  56. Olivia Merlo 9 giugno, 2017 at 20:35 Rispondi

    Credo di non essere perfetta nel ruolo di mamma ma se questa donna è colpevole di qualcosa quello che sta passando in questo momento è già di per sè una punizione terribile.

  57. Katia Matranca 9 giugno, 2017 at 21:11 Rispondi

    Mio figlio ha 31 anni e sono stata una mamma amorevole e superprotettiva. Un giorno di inverno rientrando a casa con lui e con i pacchi della spesa ho sistemato casa la spesa e cucinato e dopo più di due ore ho realizzato che lo avevo posato in terra come un pacco e lo avevo lasciato. Fortunatamente dormiva e aveva il piumoncino. Ho dimenticato un altra volta a prendere il secondo figlio da mia madre. E se fosse successo a scuola? Avevo 25 anni lavoravo fuori e in casa tutto perfetto . Povera donna ha già il suo tormento non dobbiamo giudicare

  58. Daniela Pelle 9 giugno, 2017 at 21:15 Rispondi

    Io da oggi x sicurezza ho messo due sveglie nel telefono .
    una alle 8.15 quando sono al lavoro e una alle 13.30quando sono arrivata a casa dopo aver preso il mio piccino.
    Con scritto attenzione ricordati Eros.
    Può aiutare …visto che abbiamo sempre i telefoni in mano.

  59. Laura Signorelli 9 giugno, 2017 at 21:31 Rispondi

    Perché sempre a giudicare …..non ci sono parole x quello che è successo ma pl troppo la vita di oggi è troppo frenetica tutto di corsa 1000 problemi chissà quella mamma cosa stava passando…..mi dispiace x quel angioletto ma anche x la mamma che non riuscirà più a vivere col rimorso e con l immagine della sua bimba….. io le sono vicina

  60. Giu Lia 9 giugno, 2017 at 21:34 Rispondi

    Dopo questa..dovrebbe fallire la pagina.. ma vaaaa..
    Si si continuate a giustificare gli assassini! Vi improvvisate tutti medici e psicologi quando basta farsi solo UNA DOMANDA chiave. Ma sta cavolo di amnesia perdita di memoria Black out ecc ecc ( come la volete chiamare chiamatela) può capitare per mezza giornata intera?????!!!! Riguardo a tuo figlio/a???????
    Ma dico mamme, SVEGLIATEVI!! Nessuno è perfetto siamo tutte D’accordo.. e una dimenticanza può capitare a tutti ma non di mezza giornata.
    Mamme ma la bambina aveva solo18 mesi quindi in 6 ore possiamo mai credere che non ci abbia mai pensato??? Neanche un momentino? Una chiamata all’asilo o a chi l’avrebbe tenuta per sapere se aveva mangiato, pianto o dormito? MA STIAMO SCHERZANDO QUANDO GIUSTIFICHIAMO UNA PERSONA DEL GENERE??? Se non lo ha fatto di proposito, l’unica spiegazione plausibile è che la signora ha gravissimi problemi psichiatrici.

  61. Lucia Sommella 9 giugno, 2017 at 21:36 Rispondi

    Pensai gia’ anni fa che poteva accadere anche a me visto che appartengo al genere umano fallibile percio’ mettevo la borsa da dare a scuola legata alla mia : non potevo non darla alle educatrici e me ne sarei accorta ad averla a tracolla . Grazie a Dio non e’ mai servito….ma avrebbe potuto servirmi .

  62. Cristina Ciotea 9 giugno, 2017 at 21:45 Rispondi

    Tre ani fa non non mi ricordavo se ho portato la mia figlia al nido per via della stanchezza non mi ricordavo e avevo chiamato al nido sentivo di morire in quel momento ho chiesto come sta la mia figlia ho inventato che sta notte stava un po’ male questa per aver la conferma che stava li ..in fatti stava al nido ho cominciato a piangere perché non capivo come mi sia successo a non ricordarmi e molto brutto

  63. Lalla Ci Cavallo 9 giugno, 2017 at 22:01 Rispondi

    Nessuno difende la mamma, nessuno è perfetto e tutti qui siamo tristi per una creatura volata in cielo. Ma può succedere, punto. E chi critica è la prova di quanto questa società dia più importanza all’apparenza. Scendete dai piedistalli voi perfetti e patinati. Qui le vittime sono due.

  64. Teresa Esposito 9 giugno, 2017 at 22:09 Rispondi

    Mah sono perplessa…. assolutamente non sono una mamma perfetta anzi…..di problemi ne ho e tanti….dimentico praticamente tutto ma no …un bambino no….non mi è mai capitato!!!!!

  65. Ermanno Sforza 9 giugno, 2017 at 22:30 Rispondi

    Peccato che come al solito , i giusti provvedimenti arrivino troppo tardi , ci sono seggiolini che prevedevano un bip sonoro quando le mamme o i papà lasciando la macchina ma con ancora un bambino sul seggiolino suonasse , ma ovviamente prima che tutto possa essere attuato bisogna che ci siano morti innocenti , complimenti ai nostri politicanti fannulloni .

  66. Antonella Buscicchio 9 giugno, 2017 at 22:38 Rispondi

    A ME NN VÀ DI GIUDICARE QUESTA MAMMA PERÒ COME HANNO COMMENTATO ALCUNE DI VOI SEMBRA IMPOSSIBILE POSSA ACCADERE POI SRMPRE D’ESTATE. MA CREDO CHE OGNUNO DI NOI FÀ DELLE COSE PER ANNI SEMPRE UGUALI AD ESEMPIO CHIUDERE LA MACCHINA E GUARDARE SUI SEDILI(MA PERCHÉ FORSE DOVE ABITO IO SE LASCI BUSTE O ALTRO RISCHI DI TROVARE IL VETRO ROTTO.INOLTRE IO AD ESEMPIO AL MARE FACEVO I TURNI CON MIO MARITO PER NN PERDERE MAI DI VISTA I BAMBINI IN ACQUA MENTRE VEDEVO GENITORI TRANQUILLI A PRENDERE IL SOLE E I LORO FIGLI IN ACQUA. OGNUNO SECONDO ME HA ABITUDINI E MODO DI ORGANIZZARE IL METODO DI CRESCERE I FIGLI

  67. Marika Pandolfo 9 giugno, 2017 at 23:04 Rispondi

    Allora scusatemi va bene tutto! Anche chiuderla nel frigo? Non può essere giustificato! E poi siete i primi a essere vegetariani perché vi dispiace X gli animali !?.. ma fatemi il piacere va!

  68. Manuela Canzanella 9 giugno, 2017 at 23:18 Rispondi

    Ma che devono fare quelle mamma che combattono da anni vicino a un letto di ospedale a combattere con i propri figli non sono stanche non le hanno licenziate xche doveva stare ad accudire suo figlio gli stanno vicino nonostante sono stanche combattono x farli vivere non x farli morire….chi approva queste mamme hanno paura…

  69. Ivan Manuela 9 giugno, 2017 at 23:54 Rispondi

    A perso la memoria al improvviso per la figlia e non per il lavoro ma quale amnesia io penso che non si può chiamare mamma e di figli meglio non farli se non si è capaci di badare a loro poi ricordiamo che a un bel orario lavorativo non come altre mamme che si alzano alle 5 del mattino per iniziare alle 6 di lavorare e corre con il figlio/a dai nonni che non se ne scordano mai una minima cosa io non posso trovare giustificazioni per un gesto simile si dimentica il ciuccio ho un altra minima cosa ma non un figlio di 18 mesi che è abbastanza grandicello/A per vederlo quando chiudi la machina non penso che servivano 2/3 ore di strada per arrivare al nido e poi al lavoro per poter distrarsi fino a questo punto un figlio e parte di Te e non puoi scordarlo MAI

  70. Nelide Licani 10 giugno, 2017 at 00:10 Rispondi

    Io mi vergogno x tutte voi che giudicate..
    Sono mamma da poco..E la stanchezza può giocare brutti scherzi..sebbene “ancora “nn mi siano capitati incidenti..
    Solo al pensiero rabbrividisco..ma sto muta e cerco di prenderne atto.
    Pertanto Nn bisogna sentirsi invincibili..ma piuttosto riflettete !

  71. Manuela Contursi 10 giugno, 2017 at 01:19 Rispondi

    Chi fa veramente schifo è chi giudica senza sapere…..è vero..fa arrabbiare lz morte così dolorosa di un bambino…..ma voi che giudicate, voi che date mille risposte senza sapere nulla fate davvero pena…..anzi lo ripeto schifo….tutti bravi a giudicare….e poi si legge “chissà perché in estate” è certo la madre voleva liberarsene…..ma x favore…….allora sapete anche cosa sta provando la madre?il dolore che prova? Che gente che siete….

  72. Alessia Contini 10 giugno, 2017 at 01:24 Rispondi

    Io tengo sempre la borsa davanti del suo cambio, il mio bimbo a 18 mesi ,anche se non si e mai addormentato in macchina, e per quanto io cerchi di essere sempre attenta e premurosa oggi abbiamo acquistato il nuovo seggiolino d auto con il sistema di allarme. Nella vita può succedere di tutto non giudicate questa mamma , preghiamo dio che non succeda mai a nessun altra.

  73. Fata Dei Sogni 10 giugno, 2017 at 06:16 Rispondi

    A chiunque capita di fare le cose meccanicamente, ho chiuso la porta? Ho spento il caffe’? E di non ricordare assolutamente nulla…ma il cervello sa, a mio avviso, quali cose trascurare. Non siamo computer, ci sono meccanismi selettivi di sopravvivenza allo stress che la mente attua…come non ricordarsi gesti abitudinari, come puo’ esser la pipi’ del bimbo…ok….ma dissociare dalla mente un figlio, vuol dire che la propria testa e’ andata in tilt molto molto prima nella scelta delle priorita’

  74. Rosaria Gotti D'angelo 10 giugno, 2017 at 08:18 Rispondi

    Mia nuora ha partorito da un mese! Il bambino prende il latte ogni ora !!2 ore..io da mamma partorito 30!anni fa..un inizio di post partum.a quei tempi veniva molto giudicata la donna in depressione x il parto e e il non prendersi cura del bambino. ..io ero da sola!

  75. Sha Ron 10 giugno, 2017 at 08:24 Rispondi

    Ma io non ci credo proprio a queste amnesie.. ho visto genitori lasciare di proposito i figli in macchina per andare in posta o fare la spesa.. ovviamente poi succedono le tragedie

  76. Rosaria Gotti D'angelo 10 giugno, 2017 at 08:25 Rispondi

    E ricordando ciò. …le ho chiesto se aveva bisogno di aiuto! !anche la sua mamma. ..ora è più riposata e nei suoi occhi ci vedo più tranquillità che trasmette al bambino! !!la guardo mentre parla al suo bambino! E mi rivedo in lei…con mio figlio in braccio

  77. Idonia Speziale 10 giugno, 2017 at 08:48 Rispondi

    Scusate , ma non capisco, io quando chiudo lo sportello dell’auto, anche senza volerlo butti l’occhio ai sedili dietro. Visto la mia età, non ho bambini piccoli, ma mi viene spontaneo.

  78. Francesca Cruciani 10 giugno, 2017 at 09:27 Rispondi

    Forse dovremmo tutti riflettere sul nostro stile di vita, che evidentemente porta a esasperazioni di questo tipo. Troppo lavoro ,troppi impegni, troppi problemi legati ai soldi ecc..se riuscissimo a fermarci in tempo, a capire che stiamo andando dritti contro un muro, magari si eviterebbero queste tragedie . Ma niente, la società questo impone e questo siamo..

  79. Silvia Selvaggi 10 giugno, 2017 at 09:31 Rispondi

    Io da mamma di un bimbo cinque anni non mi sento di giudicarla perche in questo mondo di merda le donne non sono aiutate e tutto un fuggi fuggi ….lavoro …casa…ecc…e logico povera bambina ,ma anche la mamma avra per tutta la vita senzo di colpa…

  80. Emanuela Formenti 10 giugno, 2017 at 12:23 Rispondi

    Ragazze qui non si sta parlando di distrazione. Sono cose molto più serie. Qui si parla di una dissociazione dalla realtà che è conosciuta dal dsm. Non riuscire a comprendere va bene ma non giudicate. È una patologia seria che va curata. Poi rispondo a chi dice che succede solo in estate non è vero succede anche d’inverno ma magari non con conseguenze drastiche e quindi non fa notizia. La mente è straordinaria ma nello stesso tempo può distruggerci senza saperlo. Non esistono mamme e persone perfette. La perfezione non esiste.

  81. Grazia Sabba 10 giugno, 2017 at 14:45 Rispondi

    Per carità questa sarà certamente una famiglia distrutta e non sarà facile ritrovarsi ma io penso che sia una cosa assurda…..dimenticarsi di un bimbo(un bimbo,ragazzi…….povera piccola.Fermiamoci un momento e pensiamoci😪

  82. Ilaria Russano 10 giugno, 2017 at 15:53 Rispondi

    Manca il numero 5: guardate vostro figlio dallo specchietto retrovisore e soprattutto comunicate con lui..sono persone non oggetti,gli sorridi gli racconti cosa state facendo renderlo sempre partecipe.. solo il mio ha sempre fatto casino in macchina???

  83. Fabiola Benedetti 10 giugno, 2017 at 18:32 Rispondi

    Io non voglio giudicare questa mamma che si porterà un dolore e rimorso per sempre .ma intanto la bambina è morta 18mesi .ancora una lunga vita che doveva fare….siamo state tutte mamme .eppure hai miei tempi non succedevano …Anch’io lavoravo.casa lavoro famiglia bambine. Solo che hai miei tempi non esistevano i cellulari lasciate perdere i cellulari e computer.e state più con i vostri figli.E la migliore medicina mentale.

  84. Talita 10 giugno, 2017 at 18:37 Rispondi

    Leggo insulti…per fortuna leggo anche parole di sostegno a questa donna che la sua punizione per un qualcosa di DOCUMENTATO E RICONOSCIUTO DALLA PSICOLOGIA, se la trascinera per la vita…se vita si può chiamare.
    Puntate il dito, insultate. .. battute infelici sul cellulare…forse perché per voi è la cosa più importante.
    Questa tragedia ha fatto notizia…ma quante ce ne sono ogni giorno perché per rispondere proprio a quel maledetto cellulare, tamponate chi vi precede mentre portate i bimbi a scuola? Queste cose non fanno notizia vero? Il bello è che non lo ammetterete mai neanche con voi stesse.

  85. Fabiola Benedetti 10 giugno, 2017 at 18:37 Rispondi

    Cazzarola non puoi scordarti il bambino in macchina…..ma stiamo scherzando .se un puoi portarlo all’asilo…..prendi dei provedimenti una vicina un’amica…..ci sono pure i pulmini apposta…..

  86. Delia Quaresima 10 giugno, 2017 at 18:42 Rispondi

    Visti certi sermoni ridicoli ed ottusi…credo che il genere umano meriterebbe l’estinzione. Per fortuna a quella donna credo non interessi una è merita ceppa di frustrate e perfette mammine che MAI hanno risposto al cell in macchina, MAI hanno dovuto togliere di corsa dalle mani dei loro bimbi qualcosa di inopportuno prima che si facessero male…

  87. Cristina Fanton 10 giugno, 2017 at 20:28 Rispondi

    Non mi sento una madre perfetta, di sbagli ne ho fatti e ne farò tanti ma le distrazioni sono ben altre! Col cuore so che questa mamma ne soffrirà a vita. Ma la realtà è che per una sua distrazione è morta sua figlia. Per quanto io possa risultare dura e insensibile al giorno d’oggi non ci si dimentica mai del cellulare, come si può dimenticarsi del proprio figlio? Dovesse capitare a me, cosa che non succederà mai, perché altrimenti sarei già arrivata alla frutta, il primo burrone sarebbe il mio. Non vivrei per i sensi di colpa. E la colpa sarebbe MIA. E di chi sta vicino a me, non accorgendosi che sono stanca. La colpa sarebbe la mia che non chiedo aiuto in un momento di stress. non di tutte ste cavolate della mente. I figli prima di tutto.

  88. Caterina Polimeno 10 giugno, 2017 at 22:48 Rispondi

    Cerchiamo quando vediamo una macchina con un bimbo ,di vigilare anche noi ,perché viviamo in mondo dove andiamo sempre di fretta molti problemi diamo una mano al prossimo povera mamma non vorrei mai trovarmi cosiiiiiiii a chi si crede meglio che stia attenta……

  89. Quinto Noirjean 10 giugno, 2017 at 23:46 Rispondi

    Come fate a giudicare!!
    Chi siete per giudicare?
    Probabilmente quelle persone che giudicano sono coloro che smessaggiano con il cellulare mentre guidano e hanno il figlio legato al seggiolino, nessuno è migliore di quella donna.
    Non giudicate lei vivrà per quello che è successo, l’inferno sulla terra per i sensi di colpa e per quelle persone che giudicano..

  90. Marcy Lo 11 giugno, 2017 at 07:45 Rispondi

    Amnesia dissociativa transitoria, fatalità, stress, automatismo, etc… siamo esseri umani e non perfetti. Al mondo ci sn infiniti casi di infanticidio, ciascuno x cause accidentali o patologiche. Dobbiamo solo sperare che storie così drammatiche non capitino ancora in tempi brevi, ma illudersi di debellarli è utopia. Evitate polemiche da giustizieri. Riposino in pace i piccoli angeli innocenti.

  91. Rossella Sarno 11 giugno, 2017 at 08:33 Rispondi

    Scusate….ma non possono accedere certi avvenimenti…io non sono perfetta fresca o attiva…ma Mai mi succederebbe un fatto del genere!!! Come si fa” a non renderci conto di avere un bambino in macchina???

  92. Mafalda Onofri 11 giugno, 2017 at 23:54 Rispondi

    Chi è senza peccato scagli la prima pietra….è facile giudicare senza essere giudicati….credo che sia il caso di lasciar stare quella donna, mamma che è morta anche lei internamente….e poi noi popolo non siamo nessuno per poter giudicare esiste un Dio è lui che giudica è lui che decide…..i problemi sono grandi ma il Signore è più grande….

  93. Anna 12 giugno, 2017 at 00:27 Rispondi

    C’è chi dimentica di andare a prendere i figli dopo l’allenamento, ma qui è tutto pieno di normoide perfettine che mai dimenticheranno i figli addormentati sui seggiolini posteriori.

  94. Lucia Codella 12 giugno, 2017 at 06:34 Rispondi

    Care mamme per carità io non SONO meglio di nessuno ma OGNI giorno sento al lavoro ché si torna a casa perché si sono scordati il cellulare il compiuter ecc…ecc…si sentono male dicono che sono persi senza il cellulare e compiuter non riesco a capire un figlio perché invece VIENE scordato si ricordano le stronzate non riesco a capire invece di un figlio o chiunque succedano queste cose CMQ IO DICO per meee e TUTTA questa tecnologia SEMPRE attacati ai cell. Compiuter ecc….ecc….ormai vedo ché la gente se non HANNO il cellulare sono persi e si FANNO prendere dal panico mahhh……io ho il cellulare compiuter ma più di tanto non mi interessa e se lo lascio a casa di certo non torno indietro perché me ne Po fregaaaa de menooo 👍 CIAO a tutti…

  95. Emilia Muzzu 12 giugno, 2017 at 12:01 Rispondi

    Il primo pensiero va alla piccola ,povera creatura vittima della vita frenetica che siamo costrette a vivere per poter andare avanti e portare a casa il pane. Il secondo va alla mamma ,morta anche lei quel giorno insieme alla sua piccola…..il terzi va a me,terrorizzata dalla consapevolezza che potrebbe accadere un giorno qualsiasi…alle volte accompagno il bambino più grande a scuola e dopo cinque minuti mi scordo se è effettivamente entrato perché non lo ricordo o perlomeno non che sia successo il giorno prima e non oggi ,non si può giudicare un fatto del genere,non è umano,non è giusto e sopratutto nessuno è immune, potrebbe capitare a me o ad un altra anche domani…..

  96. Betty Papparella 12 giugno, 2017 at 14:16 Rispondi

    Credo che la bimba dall’ alto sia un angioletto che abbia già perdonato la sua mamma ed è l’ unica cosa che importera’ a qu estate donna per il resto della sua vita… inoltre , perché non brevettare dei seggiolini che suonano se c’ è del peso e le porte della macchina si aprono?? Magari potrebbe essere un ‘idea….

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.