"Non voglio disegnare la guerra": Giada dice no ai compiti

giada-non-voglio-disegnare-la-guerra

A scuola ci si deve andare per imparare: e purtroppo le cose da apprendere non sono sempre belle. E così la piccola Giada, quando in seconda elementare si trova a dover parlare della guerra e disegnarla, va in crisi.

Torna a casa e in lacrime racconta ai genitori che la guerra è una cosa orribile, che la gente muore e che lei non vuole disegnarla.

A questo punto i genitori si trovano ad un bivio: costringere la bambina a fare il compito, minimizzando quello che prova, oppure assecondarla e mettersi dalla sua parte?

Ebbene, la mamma e il papà di Giada si sono messi dalla sua parte, e hanno deciso di lasciarla libera. Lei ha quindi ha scritto su di un fogliola guerra è molto brutta, “dovete essere buoni” con margherite e stelle. Insomma un disegno sensibile e ricco di speranza.

La maestra ha capito e apprezzato: e la mamma non ha resistito e messo il disegno on line, che è diventato virale. E brava Giada!

Lascia un commento