Maestra d'asilo arrestata per maltrattamenti di nuovo libera

asilo-pavullo-maltrattamenti

L’indagine sugli abusi all'asiloMariele Ventre” di Pavullo perpetrati dalla maestra Manuela Giacomozzi ai danni dei piccoli allievi, si è conclusa con un nulla di fatto.

La procura di Modena, infatti, ha riqualificato i fatti contestati, che da maltrattamenti sono divenuti mero abuso di mezzi di correzione.

Questa circostanza ha consentito alla Giacomozzi di godere della sospensione degli arresti domiciliari e di vedersi ridurre l’eventuale pena, in sede di giudizio, a un massimo di 6 mesi. “Questa qualificazione, in linea con la più recente giurisprudenza della Cassazione su fatti analoghi – fa sapere infatti la Procura – determina per legge la decadenza della misura cautelare applicata”.

Bambini percossi e offesi nei filmati delle telecamere 

Ricordiamo che i filmati delle telecamere a circuito chiuso avevano ripreso la maestra indagata mentre percuoteva e offendeva in malo modo i bambini. Tuttavia questa documentazione video non è stata sufficiente a persuadere gli inquirenti che si sia trattato di maltrattamenti in piena regola.

Con buone probabilità si tratta dell’ennesimo caso di “giustizia” poco incline a considerare il punto di vista delle vittime. Ancora una volta vince Caino.  

32 comments

  1. Roberta Chiarugi 27 aprile, 2016 at 15:38 Rispondi

    Adesso dovrebbero i genitori fare lo stesso a lei, tanto se non sono maltrattamenti non sono punibili? Che italia, se succede a mio figlio sicuramente non chiamo le forze dell’ordine. Faccio da sola

  2. Manukhalid Manukhalid 27 aprile, 2016 at 17:51 Rispondi

    È inverosimile…assurdo…uno schifo..cosa non sarebbe maltrattamento? ?e cos’è allora la violenza? ma guarda mi sa che è meglio che questa vada all’estero perché se i genitori dei bambini la incontrano fa una brutta fine!

  3. Barbara Loconsole 27 aprile, 2016 at 23:14 Rispondi

    Giudice di merda…perché nn c’era tuo figlio vero? Altrimenti chissà se emettevi una sentenza diversa….chissà xke voi siete sempre esentati da quello che tocca alla gente comune…che vergogna….e questa pazza tornerà in un altro asilo? E si sentirà ancora più in “diritto” di maltrattare i poveri bambini…io mi sarei fatta giustizia da sola..

  4. Jessica Peruzzi 29 aprile, 2016 at 06:49 Rispondi

    Ma che vergogna!!Come fanno a non essere sufficienti i filmati ma scherziamo li ho visti perfettamente e anche se non si vedevano benissimo si capiva quello che stava succedendo e mi si gela il sangue solo a pensarci..Ma in che paese viviamo?dove condanniamo chi chiede i soldi X delle foto e non chi ammazza o chi picchia dei poveri bambini indifesi!Qui c’è qualcosa sotto non se ne può più vogliamo essere tutelati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.