Multata per aver allattato in pubblico: il racconto di Mammaveg

multata-allattare-al-parco

MammaVeg è una blogger che dopo aver visto il pezzo che abbiamo dedicato all'allattare in pubblico, ci ha raccontato la sua testimonianza di mamma multata due volte per atti osceni in luogo pubblico.

Sì, avete capito bene: secondo alcuni solerti controllori, allattare in pubblico equivale a compiere atti osceni!

Ed ecco dalla viva voce di Mammaveg, i due episodi che l’hanno vista protagonista:

“Una mattina di Settembre 2013 ero al “Parco Ducos” a Brescia col mio piccolo di 5 mesi, un’amica e il suo bimbo poco più grande del mio. Passeggiata tranquilla finché D. non inizia a strillare per la fame. Cerchiamo quindi una panchina libera un po’ in disparte per potercene stare tranquille e ci sediamo.

Inizio ad allattare il bambino quando vedo questa signora sulla sessantina (In Lombardia in cambio dei voucher lavoro, ai disoccupati e cassaintegrati veniva chiesto di fare qualche ora di “servizi sociali”) che come una furia corre verso di noi agitando le braccia, vistosamente in collera. Una volta vicina inizia a sbraitare in dialetto che certe cose vanno fatte a casa propria, non di certo in un parco pubblico; che ero una svergognata e che mi avrebbe fatto la multa.

Basita da tutto ciò ma col cucciolo fermamente attaccato alla tetta ho cercato di mantenere la calma e ragionare con la signora. Io e la mia amica eravamo sconvolte. Lei tira fuori il taccuino e inizia a scrivere, mi chiede i documenti (che ovviamente mi rifiuto di dare, dato che non è mica un pubblico ufficiale!!). Nel frattempo arriva trafelato il suo collega. Anche lui era completamente basito e ha insistito con la signora  per non fare verbale, tant'è che alla fine non me l’han fatto.

Lei se n’è andata arrabbiatissima e lui si è scusato dicendomi che è una persona un po’ matta e va presa così…”

Ma il secondo episodio è decisamente più grave:

“Una domenica di maggio 2014 eravamo al Parco Castelli, sempre a Brescia, col mio compagno e il mio bimbo, che aveva 13 mesi. Era una giornata molto calda quindi ci eravamo portati una merenda e stavamo facendo un pic-nic nell'erba, sdraiati sugli asciugamani come tantissima altra gente.

Ovviamente D. dopo un po’ chiede il seno, quindi mi sdraio e lo allatto. Di fianco a noi si sdraia anche il papà e quasi ci stiamo addormentando visto il relax del momento quando una vigilessa mi si presenta davanti dicendomi che ero stata segnalata da un vigilantes perché al parco è vietato, che sono atti osceni il luogo pubblico e che deve farmi contravvenzione.

Interviene il papà, ma non possiamo sottrarci dal mostrare i documenti. Entrambi. La gente attorno si avvicina per vedere cosa succede e nel mentre io sono sempre sdraiata con D. attaccato alla tetta!!

Alla fine vengo multata io per atti osceni in luogo pubblico.

Mi sono recata in caserma il giorno dopo e ho preteso di parlare col superiore della vigilessa per fare una contro denuncia ma alla fine hanno preferito annullare la multa ed evitare così di fare figuracce.”

Bè, possiamo dire in casi come questo che l’Italia non è un paese per bimbi…e a voi è mai capitato nulla del genere?

Please follow and like us:

65 comments

  1. Alessandra Todesco 2 maggio, 2016 at 18:00 Rispondi

    Non ho parole!….se questi sono atti osceni….proprio sabato scorso mi è capitato di dover allattare mia figlia di 5 mesi ed ero in ristorante mi sono messa un po in disparte con una sciarpa davanti e l’ho fatto senza problemi e penso senza dar fastidio a nessuno con le tette al vento come dice certa gente ovvio un po di intimità x me soprattutto ma credo che se viene fatta con rispetto non ci sia niente di male!

  2. Alessandra Todesco 2 maggio, 2016 at 18:00 Rispondi

    Non ho parole!….se questi sono atti osceni….proprio sabato scorso mi è capitato di dover allattare mia figlia di 5 mesi ed ero in ristorante mi sono messa un po in disparte con una sciarpa davanti e l’ho fatto senza problemi e penso senza dar fastidio a nessuno con le tette al vento come dice certa gente ovvio un po di intimità x me soprattutto ma credo che se viene fatta con rispetto non ci sia niente di male!

  3. Antonella Catania 2 maggio, 2016 at 18:11 Rispondi

    Sarà mica l’unica ad aver allattato in pubblico, possibile che abbiano multato solo lei? Mah…a me sembra piuttosto strano. Io sono convinta che si possa fare tutto con discrezione, allattare è un atto estremamente naturale,c’è però differenza nell’atteggiamento che si assume. Siccome non ho mai visto nessuna essere multata per aver allattato in pubblico,secondo me c’è qualcosa di strano in questa storia…

  4. Antonella Catania 2 maggio, 2016 at 18:11 Rispondi

    Sarà mica l’unica ad aver allattato in pubblico, possibile che abbiano multato solo lei? Mah…a me sembra piuttosto strano. Io sono convinta che si possa fare tutto con discrezione, allattare è un atto estremamente naturale,c’è però differenza nell’atteggiamento che si assume. Siccome non ho mai visto nessuna essere multata per aver allattato in pubblico,secondo me c’è qualcosa di strano in questa storia…

    • Antonella Catania 2 maggio, 2016 at 23:24 Rispondi

      Non voglio fare polemiche inutili, ma chi allatta o ha allattato, sa benissimo cosa intendo. Ci sono magliette e reggiseni apposta che consentono di allattare senza doversi praticamente spogliare. Nei centri commerciali ci sono panchine sia in mezzo ai corridoi, sia più defilate (sarà che io non amo particolarmente gli occhi degli altri addosso, sarà che l’allattamento lo vedo come un momento intimo tra madre e figlio e non solo come nutrimento, fatto sta che per allattare non c’è bisogno di mostrare la “mercanzia”, si può fare in maniera discreta. Se poi a casa propria si vuole stare nudi e a testa in giù,nessun problema, ma in pubblico ci vuole anche buon gusto, perché il bambino, anche se non si sbandiera l’allattamento, mangia lo stesso. Dico questo perché ho assistito a scene che definisco “da poverette” che pur di mostrare chissà cosa, si piazzano in piedi in mezzo alle corsie del supermercato e allattano il figlio tra l’acquisto di una bistecca e una bottiglia di latte, che voglio dire,siediti su una panchina,e fai con calma, ci guadagni tu e soprattutto tuo figlio)!

    • Antonella Catania 2 maggio, 2016 at 23:24 Rispondi

      Non voglio fare polemiche inutili, ma chi allatta o ha allattato, sa benissimo cosa intendo. Ci sono magliette e reggiseni apposta che consentono di allattare senza doversi praticamente spogliare. Nei centri commerciali ci sono panchine sia in mezzo ai corridoi, sia più defilate (sarà che io non amo particolarmente gli occhi degli altri addosso, sarà che l’allattamento lo vedo come un momento intimo tra madre e figlio e non solo come nutrimento, fatto sta che per allattare non c’è bisogno di mostrare la “mercanzia”, si può fare in maniera discreta. Se poi a casa propria si vuole stare nudi e a testa in giù,nessun problema, ma in pubblico ci vuole anche buon gusto, perché il bambino, anche se non si sbandiera l’allattamento, mangia lo stesso. Dico questo perché ho assistito a scene che definisco “da poverette” che pur di mostrare chissà cosa, si piazzano in piedi in mezzo alle corsie del supermercato e allattano il figlio tra l’acquisto di una bistecca e una bottiglia di latte, che voglio dire,siediti su una panchina,e fai con calma, ci guadagni tu e soprattutto tuo figlio)!

    • Olta Rahmani 3 maggio, 2016 at 02:18 Rispondi

      Ho allattato e allatto ovunque..pure mentre lavoro..alla cassa..x me nn è questione di mostrare il seno?anche perché vorrei un pó capire che bello è un enorme tetta piena di latte?! Il seno (anche se ormai qui..siamo alla frutta) serve alle donne soprattutto x nutrire..e se una deve lavorare e nutrire il figlio nn capisco bene che problema ci sia..il bambino è stato concepito nella mia pancia,ha lavorato con me x 9 mesi,sa perfettamente ed è abituato..nn vedo sinceramente perché dovrei nascondermi nel dover allattare?faccio del male a qualcuno ?poi se uno vuole prendere il mio posto a lavoro mentre io mi siedo comodamente..mooooolto volentieri..io nn giudicherei ecco…poi siamo tutti liberi..liberi finché nn si tocca nessuno,perché se qualcuno mi venisse a dire perché allatta mentre lavora..?ecco lì ci sarebbero problemi seri x me..

    • Marilena Zappalà 3 maggio, 2016 at 08:07 Rispondi

      Io anche penso che non ci può essere nessun atteggiamento malizioso in chi allatta, mai. Fosse nell’ultima panchina del parco contro un muro o in quella centrale nel bel mezzo del centro commerciale (a volte semplicemente ti metti dove c’è posto ). Vedendo una mamma che allatta, anche in fila alla cassa (e ne ho viste) per far stare tranquillo il bimbo il pensiero “ma che fa?” oppure “ma come lo fa” non mi sfiorerebbe nemmeno!

  5. Marilena Zappalà 2 maggio, 2016 at 18:55 Rispondi

    Per il primo episodio aveva a che fare evidentemente con una fuori di testa (ce ne sono in giro). Per il secondo non ci posso credere, propendo più per un fraintendimento (era sdraiata col compagno e il seno un po’ scoperto). Altrimenti ha dell’assurdo!

    • Carla Santoro 2 maggio, 2016 at 23:00 Rispondi

      Brava! strade piene di transessuali che non appena passano le macchine si scoprono.. Senza pensare se c’è un bambino che guarda dal finestrino della macchina.. Che rabbia e schifo che mi da..

    • Carla Santoro 2 maggio, 2016 at 23:00 Rispondi

      Brava! strade piene di transessuali che non appena passano le macchine si scoprono.. Senza pensare se c’è un bambino che guarda dal finestrino della macchina.. Che rabbia e schifo che mi da..

  6. Elisa Merzi 2 maggio, 2016 at 20:03 Rispondi

    È un diritto sacrosanto dei ogni donna e mamma allattare il proprio bambino,ma scherziamo? Sta nutrendo una creatura che quando ha fame ha fame!!!!!!!! Che schifo di paese

  7. Ester Licitra 2 maggio, 2016 at 21:25 Rispondi

    Dipende però io ho visto donne allattare in pubblico in modo volgare e esagerato..anch’io allattavo in pubblico ma con un po’ di discrezione c e il modo di non far vedere per forza a tutto il mondo le tette

  8. Lisa Regoli 2 maggio, 2016 at 22:19 Rispondi

    E con tutte le schifezze che si trovano in TV? Quelle vanno bene ? Oramai si vedono solo nudità donne e uomini rifatti, liti….finte lacrime… È meglio che passino queste cose pur di vedere una mamma che allatta…. COMPLIMENTI…
    MA DI COSA MI MERAVIGLIO SIAMO IN ITALIAAAA!!!!!

  9. Loredana Malimpensa 2 maggio, 2016 at 23:09 Rispondi

    Comunque ce modo e modo di allattare.una sera in un locale a fare l aperitivo davanti a me in cosa a prendere da mangiare c’era una con una bambina di 3 anni attaccata al seno.in un posto con musica alta e tutto.ecco quella è stata l.unica volta che mi ha dato veramente fastidio

  10. Loredana Malimpensa 2 maggio, 2016 at 23:09 Rispondi

    Comunque ce modo e modo di allattare.una sera in un locale a fare l aperitivo davanti a me in cosa a prendere da mangiare c’era una con una bambina di 3 anni attaccata al seno.in un posto con musica alta e tutto.ecco quella è stata l.unica volta che mi ha dato veramente fastidio

  11. Asietou Aissa Gueye 3 maggio, 2016 at 00:16 Rispondi

    Ma per favore con queste notizie come se Viviamo al primo secolo..in mezzo al pubblico si fano più tosto delle cose abbastanza vergognose e non si multano e no una mamma che e la cosa più bella di alatare un figlio !!

  12. Veronica D'elia 3 maggio, 2016 at 06:41 Rispondi

    Io ero al centro commerciale ,quando la mia piccola ha iniziato a dare di matto x la fame !è stata proprio una commessa a dirmi ,che se volevi, potevo prendere una sedia dal reparto mobili, sedermi in tutta comodità e nutrire la mia piccina! Così ho fatto! Certo, in modo discreto ,cdi spalle alle corsie e coperta da un lenzuolino, ma nessuno si è scandalizzato! Anzi, qualche signora mi ha anche rivolto un sorriso ,come x dire :”che tenere!”

  13. Marilena Zappalà 3 maggio, 2016 at 08:12 Rispondi

    Non esiste un modo giusto e uno sbagliato di allattare. Si allatta e basta perché in una mamma non c’è mai malizia e mancanza di rispetto! E chi lo pensa è uguale a chi dice che non si dovrebbe fare in pubblico. E basta! Ma dico, se una allatta dove e come vuole a chi dà fastidio? Chi va a valutare se lo fa bene o no? Solo i puritani e i bigotti! Gitatevi voi dall’altra parte!

  14. Manukhalid Manukhalid 3 maggio, 2016 at 10:24 Rispondi

    Allora perché non si fa la multa alla signorina che va in giro col suo bel lato b di fuori? o a quelle che vanno in giro con una scollatura vertiginosa??no lì non da fastidio a nessuno vero? mq per piacere certe cose sono vergognose scandalizzarsi perché si nutre il proprio bambino!

  15. Paola Sanciu 3 maggio, 2016 at 17:47 Rispondi

    Assurdo! Io ho allattato mio figlio in un posto pubblico coperta da una sciarpina e nessuno si è permesso di dire niente, anzi era un immagine bellissima, con tanta tenerezza e amore. Non può assolutamente essere considerato reato di atti osceni in luogo pubblico! Ma il diritto penale si conosce? Viva le mamme che con discrezione, tenerezza e amore allattano i propri figli…! Dimenticavo io ho allatato anche in ristorante! …sempre con la sciarpina ;)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.