Papa Francesco: "Contro i pedofili useremo il bastone"

papa-francesco-pedofilia

C’è un reato odioso, il peggiore tra i più terribili, che si chiama pedofilia. E la cosa che può rendere ancora più orribile questo delitto è il fatto che a compierlo siano uomini che fanno parte della Chiesa.

Papa Francesco, fin dall'inizio del suo pontificato, sta portando avanti una dura battaglia contro l’omertà che per secoli ha coperto chi è macchiato di pedofilia. Un’omertà che si consumava nel confessionale, quando un’assoluzione sembrava sufficiente a cancellare tutto, e nel mettere poi a tacere le vittime.

Spesso i sacerdoti venivano spostati da un posto all'altro: cosa che permetteva loro di continuare a colpire i bambini innocenti.

Oggi invece, grazie alla lotta senza quartiere di Papa Francesco dentro alla Chiesa, sono state accettate cinque proposte della Commissione per la tutela dei minori, che vanno a colpire non solo i sacerdoti che direttamente abusano delle piccole vittime, ma anche i vescovi che non li hanno perseguiti.

Questa riforma nasce dal lavoro dei 9 cardinali che collaborano con il Papa alla riforma della Curia, e provvederà anche a istituire un tribunale ad hoc per i reati di pedofilia.

Le norme applicate potrebbero essere retroattive e andare finalmente a colpire tutti quelli che con un Padre, Ave e Gloria, pensavano di essersela cavata.

Ma Papa Francesco, che equipara il reato di pedofilia alla celebrazione delle Messe Nere, non si fermerà qui. Nel suo ultimo viaggio negli Stati Uniti, ha incontrato tante vittime, si è fatto carico del loro dolore e ha promesso di cambiare radicalmente le cose.

Sembra impossibile che un reato così terribile possa essere preso sottogamba proprio da uomini che hanno fatto (o dovrebbero aver fatto) della purezza il loro stile di vita. Eppure dopo le affermazioni espresse con orribile leggerezza dal prete di Trento, sul fatto che sarebbero i bambini a tentare i sacerdoti e che lui capiva la pedofilia più dell’omosessualità (quella sì assolutamente da bandire) siamo tentati di credere che anche altri la pensano così.

Per fortuna Papa Francesco ha già detto che userà il bastone: e speriamo che colpisca davvero forte.

Lascia un commento