Tenta di rapire la figlia ma sottovaluta la forza della mamma

rapire-bambini

Siamo a Hernando, una cittadina della Florida, in un normale martedì mattina. Una mamma insieme a sua figlia, di 13 anni, sono in un supermercato della popolare catena Dollar General Store a fare la spesa, normalmente, come tutti i giorni.

Mentre guardano i prodotti esposti, dall'altra parte della corsia un ragazzo si aggira furtivo, quasi confuso.

Cammina lento, poi si sporge, si guarda intorno in modo circospetto.

Poi un fulmine a ciel sereno.

L’uomo, che si scoprirà essere un 30enne di nome Craig Bonello, si lancia come una furia nella corsia del supermarket dove le due donne stanno facendo la spesa ed afferra violentemente la ragazzina al braccio, facendola cadere al suolo.

La vuole rapire, e poco importa se la madre della bambina è a due passi da lui: Bonello è determinato e molto feroce.

Ma il delinquente non immagina la reazione agguerrita della mamma della ragazza, che prontamente e senza alcuna esitazione afferra la figlia dall'altro braccio e cerca di strapparla via dalle grinfie del malintenzionato.

Come testimoniano le telecamere del negozio che hanno ripreso la scena terribile, si innesca un inseguimento drammatico e una lotta di forza tra i due, mentre la ragazza spaventata si vede trascinata in maniera frenetica lungo le corsie dello store.

La mamma non molla, e nonostante Bonello cerchi con tutte le forze di rapire la piccola, dopo qualche secondo di combattimento deve rinunciare al suo folle intento criminale. E scappa.

Ma la fuga del delinquente dura poco.

Fuori dallo store proprio in quell'istante sta arrivando Jonathan Behnen, uno sceriffo fuori servizio, che allertato dalle grida dello store manager impedisce a Bonello di fuggire, bloccandogli la strada con il suo furgone.

L’uomo, che ha numerosi precedenti penali, è stato subito arrestato e dovrà rispondere di abuso di minore e tentato rapimento.

Please follow and like us:
error

13 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.