Tosse grassa e catarro nei bambini: come li curiamo?

tosse grassa bambino

La tosse grassa e il catarro nei bambini non sono una malattia ma la risposta dell'organismo di fronte a un'infezione delle vie respiratorie. Un riflesso sano e necessario che segnala la presenza di un attacco batterico, virale o semplicemente una risposta allergica. Se il bambino presenta una tosse persistente è necessario consultare un pediatra affinché, attraverso un esame attento e preciso, possa essere individuata e risolta la causa scatenante di questo sintomo. La tosse infatti non è sempre uguale e ha bisogno di un'anamnesi precisa per poter essere curata in modo risolutivo.

La tosse grassa e il catarro nel bambino

L'apparato respiratorio produce una formidabile arma di difesa: il muco. Questa sostanza riveste un ruolo di primaria importanza nella protezione di bronchi e polmoni perché viene secreta nel momento in cui ci troviamo a respirare sostanze irritanti come il fumo di sigaretta oppure in presenza di virus, batteri e allergeni. Il muco quindi è una prima barriera contro le infezioni. Grazie alla sua consistenza viscosa intrappola i corpi estranei per evitare che possano nuocere al nostro organismo.

Nel bambino questo importante meccanismo di difesa, quando si protrae per più giorni, può costituire una fonte di preoccupazione da parte delle mamme.

Catarro alto e catarro basso

Il catarro può essere basso, quando riguarda bronchi e trachea, oppure alto, quando interessa le alte vie respiratorie. Ogni colpo di tosse serve a espellere le secrezioni che ristagnano nelle vie respiratorie. Questo fenomeno diventa particolarmente importante e frequente durante il riposo notturno, quando la posizione sdraiata del bimbo favorisce il ristagno dei muchi. La tosse in questo caso diventa essenziale per espellere il catarro.

Rimedi naturali per la tosse grassa e il catarro nei bambini

Come abbiamo già sottolineato, la tosse è un'importante meccanismo di difesa. Per aiutare il bambino è buona norma non allarmarsi e soprattutto adottare piccoli accorgimenti che possano favorire il naturale benessere del piccolo. Il catarro è formato per il 95% di acqua e il 5% di muco e sostanze estranee. Da questo si evince come la miglior alleata per un trattamento corretto del catarro nei bambini sia proprio l'acqua. Per fluidificare e aiutare l'espettorazione è necessario dare al bambino molti liquidi sotto forma di tisane poco dolcificate, camomilla, acqua o brodi vegetali.

L'ambiente casalingo, soprattutto quello della cameretta, ha bisogno di mantenere costante un certo grado di umidità, necessario per consentire una corretta respirazione: è utile quindi acquistare un umidificatore.

Un rimedio efficace per gli attacchi di tosse improvvisa è rappresentato dal miele (da non utilizzare al di sotto dei 12 mesi). Un cucchiaino sciolto in un po' di succo di limone o la classica bevanda latte-miele contribuiranno ad alleviare con dolcezza gli attacchi di tosse grassa nel bambino. Le virtù del brodo di pollo sono note ormai da tempo. La sua azione calmante e lenitiva aiuta il rilassamento del bambino. Per i più grandicelli i suffumigi a base di bicarbonato e camomilla sono perfetti per liberare il nasino e sciogliere le secrezioni così come un bel bagnetto caldo prima del riposo notturno.

Please follow and like us:

4 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.