Usa: trova la pistola del nonno e uccide la sorella di 9 anni

pistola-detenzione-armi-usa

Ancora una morte terribile negli Stati Uniti: un bambino di tre anni ha ucciso la sorella di nove con la pistola del nonno.

Una pistola legalmente detenuta, ma posta su di un comodino, in bella vista e con il colpo in canna.

Il nonno si è giustificato dicendo che non attendeva l’arrivo dei nipoti e anche quando i piccoli sono saliti a giocare in camera sua, non ha pensato alla pistola.

In America 30 mila persone (come una cittadina di provincia) muoiono ogni anno per un colpo di arma da fuoco. A volte si tratta di bambini, colpiti da altri bambini con le armi che i genitori o  i parenti lasciano incustodite col colpo in canna.

320 milioni di abitanti e 300 milioni di pistole. Il risultato è questo: una piccola di soli nove anni ha perso la vita e il fratello di 3 anni dovrà crescere e prima poi scoprire di essere stato il suo involontario assassino.

Ai politici che invocano pistole per tutti, vorremmo chiedere: siamo davvero sicuri che questa sia la strada verso la sicurezza globale?

2 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.