Vacanza coi figli piccoli: impegnativa, ma quante soddisfazioni!

vacanza-famiglia

Ricordate come erano belle le vacanze di un tempo, fatte di un trolley preparato al volo, una settimana di puro relax in riva al mare, coccolate dal sole e dallo straordinario suono che solo l'onda che si infrange contro gli scogli può generare…? Appena diventate mamme, le avete viste sciogliersi come neve al sole: durante la gravidanza, non ci credevate quando sentivate le altre mamme ammonirvi su come le ferie non esistessero più, che in vacanza si lavora più che a casa… esagerate, pensavate. Realiste (e anche ottimiste), pensate ora.

"Ma chi me lo ha fatto fare?"

Con la lista delle cose da portare che sfigura davanti a quella di un trasloco e con un viaggio dove il primo “quanto manca” lo sentite ancora prima di passare dal casello, puntualmente pensate “ma chi me lo ha fatto fare?”.

Eppure, al di là delle mille difficoltà e degli altrettanti impegni richiesti dal viaggiare in famiglia, fare una vacanza è un'esperienza che serve moltissimo ai nostri figli (e non solo).

Tutti i tanti vantaggi di una vacanza in famiglia

Infatti, solo viaggiando si scoprono realtà diverse dalle loro, ci si adatta a nuovi orari, a nuovi tipi di cucina, a superare piccoli e grandi imprevisti, a selezionare i giochi da portare e quelli da lasciare, a staccare per un po' dalla solita routine… 

La vacanza da mamme è certamente differente dalla vacanza a cui eravamo abituate, ma ne vale sicuramente la pena, nonostante le difficoltà: abbiamo modo di lasciare i problemi a casa per qualche giorno e possiamo concentrarci maggiormente sui nostri figli, impariamo a conoscere lati del loro carattere che, durante l'anno, ci sfuggono o non c'è modo che emergano…

Insomma, un'esperienza difficile, impegnativa, ma che regala grandi emozioni a tutti noi e, perché no, ci permette di tornare indietro nel tempo, facendoci rivivere l'emozione del viaggiare assieme e della spensieratezza tipica degli anni d'infanzia quando un secchiello, una paletta e un po' d'acqua erano quanto di più bello potessimo avere...  

Please follow and like us:

9 comments

  1. Virginia Querqui 17 Luglio, 2016 at 08:25 Rispondi

    Partiamo con il nostro bimbo venerdì e non faccio altro che pensare:” se abbiamo fatto la cosa giusta?!!!” Come faccio a preparare il brodo? Che medicine devo portare? Quanti omogenizzati portare? E se non dorme? Aiuto, sto in crisi… Pensavo di essere una mamma “moderna”e che non mi sarei fatta tanti problemi ad uscire e invece? Non voglio dargli bustine di brodo per nove giorni e quindi comprerò verdure fresche pugliesi e farò il brodo anche in vacanza… Ultima domanda, gli
    Passerà la tosse e il raffreddore prima di venerdì?!!! Aiuto, sono esagerata… I
    Miei genitori come hanno fatto con cinque figli e sempre a spasso!!! 😱😱😱

  2. Alessia Carosi 17 Luglio, 2016 at 14:30 Rispondi

    Stancante da morire, tra preparativi, bagagli, attesa in aeroporto, aereo per la prima volta etc. Per noi genitori e’ stata una settimana stressante. Per lui un divertimento senza fine. Bella ma impegnativa. E quest’anno ha 2 anni nostro figlio. La scorsa estate invece proprio da dimenticare.

  3. Ambra Bua 18 Luglio, 2016 at 00:26 Rispondi

    Noi primo viaggio per ponte di Pasqua,in nave Palermo- Napoli, Rebecca aveva quasi 4 mesi…stressante!! Secondo viaggio a Parigi per 5 gg e lei aveva 10 mesi..super stressante ma lo rifarei assolutamente :)
    Ormai ci spostiamo spesso e lei ha 19 mesi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.