Veronica Panarello: "Mio suocero ha ucciso Loris, eravamo amanti"

veronica-panerello

L’omicidio del piccolo Loris Stival, in seguito alle ultime incredibili rivelazioni della madre, sta assumendo i toni foschi di un brutto romanzo d’appendice pieno di dettagli morbosi e di cattivo gusto.

La donna, infatti, che in un primo momento aveva gridato la propria innocenza e che, successivamente ha ritrattato ammettendo di avere occultato il cadavere del bambino, ieri avrebbe rivelato a uno psicologo che ad uccidere il piccolo Loris sarebbe stato il nonno paterno del bambino, Andrea Stival.

Eravamo amanti, mio suocero lo ha strangolato

A detta della signora Panarello lei e il suocero avrebbero avuto una relazione clandestina e, colti in flagrante dal suo bambino, sarebbero stati presi dal panico.

Il suocero per zittire Loris, che minacciava di rivelare quanto visto al proprio padre, avrebbe deciso di farlo fuori.

Nulla tuttavia è dato sapere sulle eventuali reazioni della donna di fronte alla terribile decisione presa da Stival senior. Il fatto, invece, che in tutti questi mesi abbia continuato a mentire, sarebbe stato determinato dalla paura che il suocero potesse fare del male al proprio secondogenito. 

7 comments

  1. Romina Geminati 12 febbraio, 2016 at 21:47 Rispondi

    Il fatto più allucinante (non mi esprimo su questa donna) è che le confidenze fatte ad una psicologa vengano rese pubbliche. Grande professionalità … e complimenti a chi dà adito a queste becere “rivelazioni” … passando sopra al ricordo di un bambino … che non c’è più!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.