Scarsa idratazione: i rischi per i bimbi che bevono poco

bambini bere acqua

Per stare bene, si dovrebbe bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

Questo è ciò che viene consigliato alle persone adulte. E ai bambini?

In realtà, spesso, noi genitori tendiamo a non fare caso a quanta acqua bevano i nostri bimbi durante il giorno, sottovalutando l'importanza dell'assunzione della corretta quantità di acqua giornaliera.

Ma quali sono i rischi che corrono i bambini se non bevono abbastanza?

Più rischio di tosse per i bambini che bevono poca acqua

È questo l'allarme lanciato dall'AIST, Associazione Italiana per lo studio della Tosse, e dal suo presidente, Alessandro Zanasi, dell'Osservatorio Sanpellegrino.

Secondo una ricerca effettuata dall'ente prendendo a campione 4oo bambini tra i 6 e i 14 anni, il 60% dei bambini italiani non beve abbastanza acqua. Dopo aver risposto a un questionario sul tipo di alimentazione seguita, questi bambini sono stati visitati da alcuni medici, che hanno tentato di capire in che modo la scarsa idratazione possa influire sull'organismo.

Dai risultati è emerso che il 90% dei bambini che non sono sufficientemente idratati è più a rischio di sviluppare la tosse, mentre nei bambini che soffrono di asma le crisi respiratorie si presentano più di frequente.

Oltre a predisporre al rischio di andare incontro a maggiori problemi di respirazione, la scarsa idratazione comporta anche un minor rendimento sotto il profilo psicofisico e può provocare un deficit dell'attenzione.

Perché bere acqua è importante?

Se pensiamo che  il nostro corpo è composto in buona parte da acqua, ci rendiamo conto che bere tanto, soprattutto acqua (le soluzioni con sali minerali andrebbero assunte solo in casi particolari), apporta innumerevoli benefici al nostro organismo.

Tenere sempre il giusto grado di idratazione fa sì che l'apparato respiratorio si mantenga nelle sue condizioni ottimali, oltre a favorire l'innesco dei meccanismi di difesa dell'organismo.

Un fisico disidratato, inoltre, produce una maggior quantità di istamina, sostanza che contribuisce all'insorgere dei problemi respiratori.

Noi genitori dovremmo quindi prestare attenzione alla quantità di liquidi assunta dai nostri bambini durante la giornata, cercando di invogliarli a bere acqua anche quando sono troppo impegnati a giocare per ricordarsi di farlo.

Cosa ne dite mamme? I vostri bimbi bevono abbastanza?

Lascia un commento