Carta Famiglia per nuclei numerosi: agevolazioni e come richiederla

carta famiglia 2018

La Carta famiglia per nuclei numerosi è il bonus dedicato alle famiglie, inserito nella Legge di Bilancio 2016 ma recepita soltanto adesso. Si tratta di un bonus pensato per i nuclei numerosi, ovvero con tre figli a carico di minore età, pubblicato in via definitiva sulla Gazzetta Ufficiale a gennaio 2018. Si tratta di una vera e propria card con cui si possono avere sconti su servizi, beni e trasporti. Ma vediamo assieme cos’è e come funziona quest contributo che va ad aggiungersi ad altri bonus previsti anche dalla Legge di Bilancio 2018 in favore delle famiglie.

Carta famiglia per nuclei numerosi: cos'è e come funziona

Come dicevamo si tratta di un bonus riservato alle famiglie che abbiano almeno tre figli minori a carico e che presentino un reddito ISEE per quest’anno al di sotto ai 30mila euro. La Carta famiglia è una card per avere degli sconti e la si richiede al Comune in cui si risiede, compilando la domanda, allegando il modello ISEE e pagando il costo della card.

La carta dà diritto a tutti i componenti della famiglia di avere uno sconto sui trasporti pubblici, servizi culturali, turistici o di qualsiasi altra natura, ma anche sull’acquisto di beni e servizi privati e prodotti alimentari presso le attività che aderiscono alla rete. La carta ha validità di 2 anni e su di essa ci sarà il codice del Comune e il numero della carta, nonché i dati di chi l’ha richiesta e la validità. Andrà esibita presso le amministrazioni pubbliche, gli enti e i negozi convenzionati, accompagnandola con il proprio documento di identità.

Carta Famiglia 2018: come riconoscere i negozi convenzionati?

Per usufruire delle agevolazioni previste, basterà notare se in vetrina c’è il bollino specifico, che può riportare la dicitura "Amico di famiglia" se lo sconto previsto è attorno al 5% del prezzo standard, oppure "Sostenitore della famiglia" se lo sconto è almeno del 20%. Tutte le attività e gli enti saranno presto presenti su un apposito sito web del Ministero.

La Carta Famiglia potrà essere richiesta da tutti i cittadini italiani e non, purché con regolare permesso, che risiedano in Italia e che abbiano nel proprio nucleo familiare almeno tre minorenni, con un reddito ISEE al di sotto dei 30.000 euro.

Entrando più nel dettaglio dei beni e servizi su cui è possibile avere uno sconto, si tratta di beni alimentari e bevande, ma non alcoliche, beni di altra natura come quelli per la pulizia della casa e l’igiene della persona, ma anche prodotti utili per la scuola, come la cancelleria, i libri e i sussidi.

Inoltre gli sconti si applicano anche sui farmaci e sui prodotti sanitari così come su apparecchiature della stessa natura. Via libera anche all’abbigliamento e agli accessori.

Infine, tra i servizi su cui è possibile usufruire di uno sconto, ci sono le utenze, la tassa sui rifiuti, i trasporti, gli eventi sportivi, culturali o teatrali, le palestre, gli hotel, le attività di ristorazione, i servizi educativi e di formazione.

16 comments

  1. Lorella Suman 19 gennaio, 2018 at 16:07 Rispondi

    Sì ci puoi andare..al comune a sentire.. andata.. hanno di quelle soglie di povertà per darti qualcosa.. che quasi nessuno le ha siamo tutti ricchi in qualcosa..la scusa è sempre pronta..miliardi di carte da portare. . se volessero aiutare realmente le famiglie dovrebbero fare le cose più semplici. Anche solo x il bonus bebè un casino .. ma non so se lo fanno apposta x scoraggiare la gente..

Lascia un commento