Alfie, l'angioletto che porta un caffè caldo ai senzatetto

L'insolita storia di un bambino scozzese di sei anni che si alza presto per distribuire caffè e un po' di conforto ai senzatetto.

L'altra faccia di Princes Street

Famosa per essere la via dello shopping della capitale scozzese, Princes Street diventa durante la notte il ritrovo di persone meno fortunate che fanno dei suoi gelidi marciapiedi un rifugio per dormire. Ha fatto molto scalpore la recente notizia di Alfie, un bambino di soli sei anni, che al sorgere del sole sfida freddo e pericoli per percorrere proprio quella strada e portare bevande calde e un sorriso a questa gente in difficoltà.

Chi è Alfie

Alfie Roncero, soprannominato Angioletto tra i volontari, è un ragazzino fuori dal comune con un carattere forte e una grande sensibilità. Residente ad Edimburgo e figlio di Richard, un uomo con trascorsi di tossicodipendenza, ha sempre esternato interesse e preoccupazione per le persone in difficoltà che vivono per strada.

Una storia riportata anche dai giornali

Di recente il quotidiano The Scotsman ha dedicato un articolo a questo piccolo volontario che affianca il padre per portare bevande calde, ma soprattutto un messaggio di speranza ai senzatetto della capitale scozzese.

La grande sensibilità di questo bambino deriva probabilmente dal passato del padre che, dopo aver smesso da anni di far uso di droghe pesanti, ha deciso di trasformare la sua esperienza in un valore aggiunto per chi è in difficoltà.

Per sua volontà Richard fonda nel 2018 l'organizzazione Steps to Hope, ovvero passi verso la speranza, che grazie a 46 volontari cerca di portare supporto ai tossicodipendenti presenti in città. Questa storia non è comune e tantomeno scontata e vede un semplice bambino affiancare con entusiasmo e sentimento un padre che cerca di infondere coraggio e speranza a chi di fortuna nella vita ne ha avuta di meno o non è stato in grado di coglierla.

L'obiettivo di questo padre è di far identificare tossicodipendenti e senza tetto nel suo percorso per permettere loro di capire che il cambiamento può avvenire e la vita può riservare ancora momenti felici. La sua associazione caritativa cerca di arrivare in ogni punto della città grazie al lavoro di volontari che sono per lo più ex tossicodipendenti che hanno un trascorso burrascoso e complicato.

Please follow and like us: