Lo sfogo di Monica Bellucci: 'La donna madre non è più desiderabile'

La nota attrice Monica Bellucci ha rilasciato un'intervista a Vanity Fair riflettendo sul proprio ruolo di donna e madre, comune a moltissime donne in tutto il mondo. Un vero e proprio sfogo a cui aggiunge però un po' di speranza per il futuro.

L'intervista di Monica Bellucci

Dalle pagine della famosa rivista la quasi 55enne attrice, sempre bellissima, accusa la società moderna di volere le donne-madri, ma di non apprezzarle. Lei parte dal rapporto con l'ex marito Vincent Cassel, anche se non vuole addentrarsi nella loro relazione giunta al termine. Rimane però chiaro il riferimento dalle osservazioni. Senza mezze misure dice che "La donna madre non è più desiderabile". Infatti, secondo Monica Bellucci, i mariti vogliono i figli, ma poi lasciano le mogli per scappare con donne più giovani. Dopo 14 anni di matrimonio, i due si sono lasciati nel 2013 e lui oggi è sposato con la modella 22enne Tina Kunakey, 30 anni di differenza. Indubbiamente lo sfogo punta proprio su questo. Anche se l'attrice nel frattempo è stata fidanzata con Nicolas Lefebvre, uno scultore di Parigi nato nel 1982.

Donne, madri e figlie

Nell'intervista Bellucci accenna alle sue splendide figlie, definendole due "vichinghe elegantissime". Ne sottolinea la grande somiglianza con il padre, ma precisa che parlano italiano, "sono due romanacce". Di Deva e Leonie però preferisce parlare poco, perché vuole mantenere il focus sul rapporto tra la società e le donne-madri. Lei sottolinea di come oggi si viva un grande cambiamento, soprattutto per le donne, che escono sempre di più dal guscio. Parlano di più e assumono ruoli prima di assoluto appannaggio maschile come quelli di pilota d'aereo e di arbitro. L'affermazione professionale lascia però strascichi negativi, perché si assottiglia il confine tra "bisogno di essere amate e il bisogno di essere rispettate" La sua considerazione sugli uomini è amara: "Ci lasciate fare le mamme e poi ve ne andate con altre donne. Così ci perdiamo…". Lascia però trasparire fiducia nel futuro parlando di spiritualità. Lei crede fortemente nell'esistenza di una legge cosmica che regola la giustizia universale. Ma non vuole parlare di Dio.

Please follow and like us:
error