4 consigli per un rientro a scuola senza stress

Le vacanze natalizie stanno per finire e siete già preoccupate di come possano reagire i vostri figli al rientro a scuola? Una rapidissima strategia per aiutarli a non arrivare impreparati e di cattivo umore.

Ecco allora 4 consigli su come migliorare il rientro a scuola dei piccoli.

1. Evitare l’effetto jet lag. Non lasciate che i bambini, che sicuramente hanno approfittato per dormire di più durante le vacanze, dormano fino alle 12.00 anche il giorno prima di tornare a scuola. Passare dal riposare fino a tardi all'essere costretti a svegliarsi alle 7.00 del mattino, fa l’effetto del jet leg di un viaggio all'estero, e senza dubbio non sarà d’aiuto per far affrontare loro nel migliore dei modi il primo giorno di scuola dopo le vacanze.

2. Controllate insieme se i grembiuli sono apposto, se gli zaini e gli astucci sono dove dovrebbero essere e soprattutto, se i piccoli fanno le elementari, se i compiti sono terminati! Non vi riducete a fare tutto questo la sera prima, col rischio di trovarvi in difficoltà e di far trovare in difficoltà anche i bambini.

3. Non fatevi vedere tristi e in tensione. Neanche a voi va molto di tornare al lavoro: ma non fate vedere ai bambini che fare il vostro dovere vi pesa. Altrimenti vivranno il ritorno a scuola solo come qualcosa di negativo! Ci sono invece tanti buoni motivi per essere felici: potranno rivedere gli amici e ritrovare le loro attività.

4. Fissate un traguardo poco distante. Dopo 15 giorni di vacanze, è comunque difficile per i bambini abituarsi di nuovo a "tutto studio e niente gioco". Fissate subito un piccolo traguardo per il sabato o la domenica successiva, magari un pomeriggio al cinema o una giornata fuori in montagna, in modo che i bambini, eccitati dal prossimo impegno, possano affrontare la prima settimana con più slancio.

 

Lascia un commento