Bambini non vaccinati alla materna: Torino garantisce la continuità scolastica

scuola materna torino bambini non vaccinati

Il Movimento 5 Stelle si muove in favore delle famiglie che non hanno ancora sottoposto i propri figli che frequentano la scuola dell'infanzia ai vaccini obbligatori per legge; secondo questo partito, infatti, i bambini non vaccinati hanno diritto a terminare l'anno scolastico. A farsi portavoce di questa mozione è Chiara Appendino, prima cittadina di Torino.

Il diritto alla continuità scolastica per i bambini non vaccinati

La mozione è già stata approvata in Sala Rossa: i bambini torinesi non ancora vaccinati e che frequentano la scuola materna potranno terminare l'anno scolastico in corso. La motivazione adotta è che il 2017/2018 sarebbe considerato, dalla stessa norma, un anno transitorio. In qualche modo questa decisione va a colmare un vuoto legislativo: se infatti a partire dalla scuola primaria chi non adempie all'obbligo dei vaccini viene sanzionato ma non si interrompe la frequenza, trattandosi appunto di scuola dell'obbligo, per la scuola dell'infanza non c'era chiarezza. Come ha sottolineato Daniela Albano, consigliera 5 Stelle, il decreto Lorenzin è stato promulgato di gran fretta e bersagliato dall'avvicendarsi di circolari da parte degli uffici scolastici e di perplessità sollevate dai genitori, perciò c'era la necessità di chiarire la situazione. L'Amministrazione comunale di Torino rassicura le famiglie: nessun bambino, in ottemperanza alla continuità scolastica, verrà allontanato dalla comunità educativa.

La scelta autonoma del sindaco Appendino

Se agli occhi di molti la presa di posizione della sindaca Appendino può sembrare un abuso di potere, Eleonora Artesio, capogruppo del Comune di Torino specifica che la legge riconosce al sindaco e all'amministrazione comunale la possibilità di fare scelte autonome nel campo dei servizi educativi, essendo direttamente gestiti dalla città stessa.

Si tratta perciò di una decisione presa con responsabilità e approvata con la maggioranza assoluta (21 voti favorevoli su 21). Secondo il decreto Lorenzin i bambini non in regola con i vaccini entro marzo 2018 potrebbero essere allontanati dalla scuola e le famiglie multate. In qualche modo l'amministrazione 5 Stelle è riuscita a creare uno "scudo" che protegge i bambini non ancora vaccinati e i loro genitori, almeno per l'anno scolastico in corso. La mozione ha così riaperto la spinosa questione delle vaccinazioni obbligatorie.

16 comments

  1. Giuseppina Vitale 24 gennaio, 2018 at 00:37 Rispondi

    La legge va rispettata e tutti i bimbi devono essere cautelari e protetti …… no vaccinazione no scuola …….. mamma super arrabbiata con la legge lorenzin ma se è legge tutti dobbiamo applicarla piaccia o no ……..

  2. Sabrina Montorio Gallo 24 gennaio, 2018 at 15:34 Rispondi

    Grande sindaco… e cmq si possono vaccinare entro i 6 anni di vita… se un genitore per svariati motivi nn vaccina nn vedo dov’è il problema… Cmq molti asili accettano bimbi senza vaccini.. Nn siamo in dittatura.. ogni individuo è libero di prendere le proprie decisioni

  3. Mary Foti 25 gennaio, 2018 at 18:24 Rispondi

    Va bene vaccinare ma Sn dell’idea d fare un test d allergia dei materiali che c Sn nei vaccini prima di vaccinarli così almeno se nel caso sn allergici a certe sostanze s fa un vaccino apposito o nn lo s fa… Nn vaccinare nn va bene ma nn va bene soprattutto vaccinare a caso o x prassi… Ogni soggetto è a sé

    • Mary Foti 25 gennaio, 2018 at 18:44 Rispondi

      Sn a rischio tutti e due… I primi x ovii motivi e i secondi xke i vaccini nn Sn così sicuri cm vogliono far credere io x prima col vaccino della rosolia ho avuto reazione allergica altri hanno avuto patologie o peggio sn Anke morti xke basta andare a leggere il bugiardino x vedere quante porcherie hanno e nn Sn io ke lo dico ma ricerche scientifiche certi medici xke Sn pur sempre medicinali ke possono fare bene cm provocare effetti collaterali anche gravi… Penso ke cmq vaccinare serva lo stesso ma prima è opportuno fare un test pre-vaccino x vedere se il bambino è allergico a certi componenti.. E oltretutto x k fa il vaccino deve fare una quarantena xke i vaccini hanno agenti patogeni attenuati ke nn fanno ammalare (in teoria) la xsona ma è pur sempre infettivo..

Lascia un commento