Come proteggere i capelli dei bambini da sole e salsedine

Andare al mare è bello, fare il bagno anche di più, ma poi i capelli dei bambini tra sole e salsedine si stressano e si rovinano: come fare allora per proteggerli? Nel caso di noi adulti basta utilizzare dei prodotti idonei, sovente sotto forma di olii o di spray che si applicano sui capelli prima dell'esposizione al sole e dopo la doccia a casa. I capelli dei bambini però, soprattutto di quelli più piccoli sono molto delicati, bisogna quindi andarci cauti con l'utilizzo dei prodotti e dei detergenti. Vediamo allora cosa fare se si va al mare tutti i giorni.

Per prima cosa proteggiamo i capelli dei bambini con un cappellino o una bandana. che serviranno non solo a proteggere i capelli ma anche la cute. Per le bambine è consigliabile legarli se sono molto lunghi con uno chignon alto, oltre che per praticità, per evitare che prendano eccessivo sole. Sarebbe buona norma risciacquare i capelli subito con acqua dolce, per cui se è possibile, dopo l'ultimo bagno procediamo col risciacquo, va bene anche una bottiglia di acqua non salata.

Una volta rientrati a casa laviamo il bambino ma con pochissimi detergenti, utilizzare shampoo e bagno schiuma tutti i giorni, infatti, potrebbe risultare troppo aggressivo non solo per i capelli, ma anche per la pelle. Va benissimo quindi fare un bagno o una doccia con acqua tiepida, massaggiando bene la cute per eliminare sabbia e tutti i residui della salsedine con una piccola quantità di shampoo che abbia un ottimo inci. Niente balsamo, i capelli dei bambini non ne hanno bisogno perché sono molto più districabili di quelli degli adulti. Se invece il bambino non si fosse fatto il bagno al mare si possono semplicemente sciacquare con sola acqua tiepida.

Per i bambini più grandi si possono mettere due gocce di olio di Argan nelle punte, giusto per reidratarle da eventuale secchezza o una puntina di burro di karitè, senza eccedere con le dosi se no si rischia l'effetto unto.

Lascia un commento