Le paure della neomamma subito dopo il parto

Le mamme avranno anche i superpoteri ma non sono perfette. È proprio la loro imperfezione che le rende multitasking e speciali. Nella loro specialità però compiono degli errori, assolutamente normali e giustificati. 

Gli errori delle mamme capitano ancora di più se la donna ha appena partorito il suo primo figlio. Inesperienza mista a paura per la nuova vita da genitore completano un quadro di imperfezione tanto delicata quanto bella.

Vediamo allora alcuni errori della neoamamma subito dopo il parto.

Avere paura per tutto

La mamma alle prime armi ha paura di prendere suo figlio in braccio, di toccargli le gambette e fargli male, di cambiargli il pannolino. Ha le angosce più assurde e anche più dolci, frutto dell’amore per il bambino che ha partorito che la fanno sentire inadatta .

Ascoltare il parere degli altri

Suocere, zie, amiche e mamme esperte. Ogni consiglio dato con ingenuità e benevolenza diventa motivo di confusione. Ogni versione è diversa dalle altre, ogni pensiero si scontra con l’altro.

Il risultato? La neomamma non capisce che cosa deve fare. In questi casi l’unica persona che bisogna ascoltare (oltre al proprio istinto di madre) è il pediatra.

Evitare che il bambino venga toccato troppo

Appena nato il neonato è fragile e indifeso e si teme che qualsiasi contatto possa essere dannoso. Quando qualcuno gli si avvicina la mamma va in allarme e teme che possa essere contagiato dalle malattie più assurde. Anche se bisogna prestare molta attenzione alle norme igieniche esagerare con l’ansia è sempre deleterio.

Vestire eccessivamente il neonato 

Se è vero che appena nato il bambino ha necessità di acclimatarsi e deve essere ben coperto, una volta superata la prima settimana di vita può essere vestito in base alla stagione. Controllare se la  testa è sudata o se ha le mani e i piedi freddi è un segnale della sua temperatura corporea.

2 comments

Lascia un commento