Mamma malata: “Lascerò a mia figlia futuri ricordi”

gesto amore mamma malata cancro futuri ricordi

A volte il destino sembra proprio beffardo, proprio come nella storia di Jane Buxton una mamma che è sopravvissuta a un trapianto di cuore solo per sentirsi diagnosticare, due anni dopo, un cancro incurabile.

La donna però non si è persa d’animo e di fronte alle parole del suo medico “Le resta un solo anno di vita” ha deciso di creare dei preziosi ricordi con i quali sua figlia Emily si potrà confortare dopo la sua morte.

“Sono stata qui per ogni cosa, quindi è difficile immaginare di non esserci” ha detto la signora Buxton, mentre Emily, non appena ha saputo la scioccante notizia, nonostante la sua giovane età, si è chiesta: “Cosa possiamo fare per mantenere tutto questo?”

Il gesto d'amore: gli scatti dei momenti più belli

E così l’idea: la mamma malata di Traralgon ha deciso di creare un fast-forward con la figlia, per catturare in una serie di scatti fotografici tutti i momenti significativi nei quali non potrà esserci: il diploma di sua figlia, il giorno in cui prenderà la patente e, il più commovente di tutti, il giorno delle nozze.

E mentre la signora Buxton, 46 anni, si sottopone alla radioterapia nel tentativo di allungare un pochino di più il tempo con sua figlia, il Sunday Herald, con l’aiuto di un negozio di moda di Traralgon ha ricreato tutte le scene per i teneri momenti tra mamma e figlia.

Non appena Emily ha indossato l'abito da sposa, gli occhi mi si sono riempiti di lacrime. Ci siamo divertite tanto e questo ora è lo scopo della nostra vita: vivere pienamente il poco tempo che ci è rimasto insieme. Vogliamo solo essere felici. Ci saranno molti momenti tristi” ha detto Jane.

L'ultimo desiderio della mamma malata: un viaggio

Donna, zia di Emily e sorella di Jane ha cominciato un fundraising su MyCause per organizzare la prima e (purtroppo) ultima vacanza per la signora Buxton e sua figlia. Sognano di andare in Nuova Zelanda per vedere la neve per la prima volta e andare a trovare un altro paziente che ha subito un trapianto di cuore col quale sono diventati amici in ospedale.

Tutti i fondi che non verranno usati per il viaggio verranno destinati a un fondo fiduciario per Emily.

1 comment

  1. Lucia Gargiulo 2 marzo, 2017 at 14:21 Rispondi

    Una storia commovente, intensa che dimostra la forza delle donne in molte occasioni. La capacità di trasformare un momento drammatico, di vivere intensamente sino all’ultimo giorno la vita con sua figlia.

Lascia un commento