Come mettere al sicuro i figli dai predatori online

I predatori online (denominati anche cyber pedofili) rappresentano un vero e proprio pericolo per i minori che potrebbero venire a contatto con loro. Deve essere compito dei genitori vigilare sui propri figli, al fine di metterli in guardia circa i gravi rischi che possono correre e di tutelarli da eventuali cyber crime. Ma quali precauzioni utilizzare? Come rendere i propri figli più consapevoli? Di seguito proveremo a fornirvi qualche utile suggerimento.

Siate chiari!

È bene avere un confronto chiaro e onesto con i vostri figli: parlate con loro e non temete di metterli al corrente di quanto possa essere insidioso e infido il mondo della rete, spesso troppo pullulante di predatori online. Fate prendere loro coscienza di tutti i rischi che stanno dietro alle comunicazioni in rete e di quanto sia facile essere ingannati in un contesto virtuale.

Condividete le password

Per tutelare a 360 gradi i vostri figli è opportuno avere accesso ai loro profili social, avendo a disposizione user name e password.

Controllate l’hard disk e la cronologia

Anche dare un’occhiata ai file contenuti nell’hard disk del loro pc o del tablet, è un buon metodo per verificare che non sia stato inviato ai vostri figli del materiale sospetto (si pensi, ad esempio, a video o a immagini compromettenti). Inoltre è anche opportuno verificare la cronologia dei siti web visitati.   

Dite loro di non compilare form!

Spiegate ai vostri figli che è importantissimo non fornire i propri dati personali online e che, dunque, prima di compilare un qualsiasi modulo, è opportuno che chiedano sempre il vostro consenso.

Sappiate osservare i vostri figli

Quando un minore cade nella trappola di un predatore sessuale online, tenderà a trascorrere più tempo del solito su Internet e a isolarsi dalla famiglia e dal gruppo dei pari. Inoltre, potrebbe anche avere una anomala disponibilità di denaro o aver ricevuto regali sospetti.

Tenete sempre gli occhi bene aperti!

2 comments

Lascia un commento