Si può davvero scegliere tra marito e figli?

scegliere tra marito e figli

In un articolo, per la verità non recentissimo, una donna esternava le sue motivazioni sul perché preferisse suo marito ai suoi figli.

Inutile dire quante e quali reazioni quelle riflessioni abbiano suscitato perché, per la gran parte delle donne, non si può scegliere tra marito e figli, nel senso che i figli vengono sempre e comunque prima di tutto. Ma è davvero la cosa giusta, o ha ragione l'autrice dell'articolo che spiega perché in una famiglia dove la coppia è solida anche i figli crescono meglio?

Scegliere tra marito e figli è egoismo?

La domanda che ci si è posti a caldo davanti a quell'articolo è se per caso la signora in questione non fosse un po' troppo egoista. In molte hanno commentato con frasi del tipo "Potevi comprarti un pesce rosso" oppure "Che te li fai a fare i figli". Commenti al vetriolo dettati semplicemente da una visione diversa della famiglia.

Siamo sicuri che veramente dire di amare più il proprio marito sia un atto meramente egoistico o forse dovremmo leggere oltre le righe e capire quello che veramente era il messaggio del post?

Perché scegliere tra marito e figli non è negativo

In realtà non dovremmo nemmeno parlare di scelta tra marito e figli, dato che chi ha scritto l'articolo ha detto chiaramente di aver "scelto" il marito, ovvero di amarlo di più. Ma andando oltre a queste parole potremmo iniziare a capire che quello che si intende: che anche la coppia ha una sua importanza e che non va sacrificata per i figli. Il messaggio è questo, perché a un certo punto i figli se ne vanno e la coppia, rimasta sola, rischia di non essere più tale, ma solo una coppia di estranei.

Non è necessario scegliere tra marito e figli

Davvero è necessario fare una scelta? Marito e figli non possono ricevere la stessa quantità d'amore da parte della moglie-mamma? Probabilmente la soluzione sta nel valutare tutto in funzione delle tempistiche.

All'inizio della maternità, quando il neonato arriva nella coppia, ha lui la priorità e il maggior bisogno di accudimento, da parte di entrambi i genitori che in quel momento sono sì più mamma e papà che marito e moglie. Se si ascolta il proprio corpo, le proprie sensazioni, in modo del tutto naturale e senza traumi si troverà il perfetto equilibrio e armonia, si diventerà quindi una famiglia, senza bisogno di amare uno più dell'altro.

17 comments

  1. Stella Sansonna 4 maggio, 2017 at 18:19 Rispondi

    Secondo me non si può fare una scelta, sono due tipi di amore completamente differenti, inoltre un coniuge si può anche smettere di amarlo per diversi motivi, mentre un figlio è parte di noi e difficilmente un genitore smetterà di amarlo, salvo rari casi!

  2. Cà Maddy Pruna 4 maggio, 2017 at 18:34 Rispondi

    Mia mamma ha sempre detto che ama i suoi 3 figli ma l’amore che ha provato per mio padre è l’amore più grande che abbia provato. Eppure è una Grande Madre, pure ora che siamo cresciuti ci ama incondizionatamente, ed è una nonna meravigliosa. Noi figli abbiamo sempre accettato questa sua considerazione, forse perché non ci ha mai tolto nulla, anzi forse ci ha dato tanto sapere di essere nati da un amore così immenso

  3. Susanita Coppaloni 4 maggio, 2017 at 19:24 Rispondi

    Non si tratta di scelte…semplicemente,sono forme d’amore profondamente diverse.L’amore per un marito può finire…ed anche quello per i figli,purtroppo(mio padre ha chiesto a me e a mia sorella di non cercarlo più perché il padre lo ha fatto abbastanza.Ora ha una nuova donna,una nuova attività,una nuova vita e vuole pensare solo a se…questo,chiaramente,dopo aver venduto la casa di famiglia ed essersi intascato tutto ed aver ripulito il conto di mia madre)

  4. Maria Rita E Gabriele 4 maggio, 2017 at 23:38 Rispondi

    Sono due amori completamente diversi… Non puoi metterli a paragone…una cosa però è certa
    ..l’amore x tuo marito può eventualmente finire un giorno(x un qualsiasi motivo) l’amore x un figlio non può finire mai!!!

  5. Hassa Randazzo Tok 5 maggio, 2017 at 16:28 Rispondi

    È inevitabile”amare”più i figli…perche sono il nostro sangue perche vivono grazie a noi..e noi viviamo per loro..perche hanno bisogno di attenzioni e di cure..perché la nostra vita va diboari passo alla loro e per loro..l’amore che uno prova per il marito rimane ma le attenzioni sono rivolte più ai piccoli..questo è il.mio pensiero

Lascia un commento