Tutto sulla dermatite atopica dei bambini

dermatite atopica bambini

La dermatite atopica o eczema atopico, è una reazione della pelle a carattere infiammatorio, che causa prurito senza però essere contagiosa. Può essere legata ad altre patologie o essere scatenata da fattori ambientali. L'insorgenza è spesso precoce, prima del compimento del primo anno di vita.

Cosa è la dermatite atopica?

La dermatite atopica è una patologia cronica a carico dell'apparato tegumentario che ha esordio nella prima infanzia. I sintomi caratteristici sono arrossamento, pelle secca, prurito intenso e lesioni che possono differenziarsi in vescicole, eritema, edema e croste. Da non confondersi con la psoriasi, che causa invece chiazze rosse ricoperte da squame biancastre.

Attualmente non vi sono in commercio farmaci capaci di risolvere il problema, che ha origini genetiche ed ambientali, tuttavia con alcune accortezze e blandi medicinali si possono attenuare i sintomi e si può condurre una vita normale.  Circa il 30% dei bambini è affetto da dermatite atopica.

A quali patologie può essere legata?

E' stato provato che la dermatite atopica è spesso legata ad asma e rinocongiuntivite allergica, patologie che hanno un'eccessiva risposta immunitaria a determinati fattori (esempio acari, polvere, pelo animale) facendo sì che si manifestino i sintomi della stessa patologia, come crisi asmatiche, rinite, eczema, questo perché tutte queste patologie sono scaturite da una condizione geneticamente determinata che per via dell'atopia, ossia predisposizione alle malattie allergiche, espone maggiormente al rischio che si sviluppino le suddette patologie.

Come attenuarne i sintomi di dermatite atopica?

Per alleviare il prurito di nostro figlio, affidiamoci ai consigli di un buon dermatologo. Questo, dopo aver analizzato la storia clinica del bambino, ci prescriverà la terapia più adeguata e ci consiglierà su come alleviare i fastidi.

A partire dai sei mesi di età si manifestano i primi sintomi con rossore, eczema e prurito, su guance, fronte e mento e può essere consigliato l'uso di una pomata di corticosteroidi e antistaminici per ridurre infiammazione e prurito, mentre docce veloci e tiepide al posto di lunghi bagnetti, con detergenti specifici per il trattamento della dermatite atopica aiutano la pelle a rimanere idratata e riducono gli episodi infiammatori. L'eliminazione di alcuni fattori scatenanti, come pelo di animale, alimenti allergizzanti e sole diretto, possono aiutare a gestire meglio la patologia.

38 comments

  1. Eleonora Bargagli 1 marzo, 2017 at 10:33 Rispondi

    Io dopo due anni di dermatologo e visite al Gaslini, cambiando pediatra ho risolto mi ha dato l’elocon un goccio di questa crema insieme ad un’altra normale x pelli delicate ovviamente 😊

  2. Valentina Chiarucci 1 marzo, 2017 at 10:46 Rispondi

    Io sono andata da un pediatra dermatologo a Verona che usa le creme naturali, senza cortisone, della Envicon…Dopo un mese di trattamento, sto vedendo i risultati…finalmente!È da quando è nato che mio figlio ne soffre…

    • Concetta Titti La Neve 1 marzo, 2017 at 14:48 Rispondi

      Vi sono percentuali ,dove ai bambini è passata nei primi anni di vita. Altri dicono nell’adolescenza,io ho mia sorella che ha 31 anni,niente ha ancora la dermatite ,ed anche una delle più forti più fastidiose ed visibilmente più brutta . I miei genitori hanno girato tutta l’Italia,non vi sono soluzioni a lungo termine. Vi consiglio soprattutto,durante la crescita, se sono visibili le macchie le cicatrici di sostenerli sempre. Alla fine hanno anche bisogno di un sostegno psicologico. Una cosa che fa veramente bene ed è naturale,sono mare e sole.

  3. Alessandra de Luca 1 marzo, 2017 at 12:14 Rispondi

    Il mio ha 4 mesi e mezzo e da dicembre che ha questo problema di continuo proprio stamattina si è svegliato con tutto il viso arrossato a pelle viva, che sofferenza vederlo così le stiamo provando tutte

    • Morena Meneghetti 1 marzo, 2017 at 14:02 Rispondi

      Pure il mio aveva qs problema ma se posso darti un consiglio metti un po di gentalin beta. Pure io le avevo provate tutte poi delusa e amareggiata ho tel al pediatra e mi ha detto di provare così. Messa 2 volte già la sera Nn aveva più nulla. Ora quando vedo che si ripresenta il problema Nn aspetto che diventi rosso e tagliato, gliene metto un po e passa subito

  4. Ross Bosco 1 marzo, 2017 at 14:20 Rispondi

    Anche il mio bimbo soffre di dermatite dalla nascita.
    La crema che per lui ha funzionato meglio da piccolo era l’Ovix. Crema a base di uova di quaglia, naturale e senza cortisone. La sua pelle a furia di usare questa crema però si è abituata e adesso non è più efficace come prima. Attualmente nei periodi più tosti, utilizzo la calcarea carbonica. Devo dire che funziona molto bene, almeno x lui. Quello che ho notato nella mia esperienza è che le creme vanno cambiate spesso. Quello che funziona oggi, domani potrebbe non andare più bene.

  5. Elisabetta Chiola 1 marzo, 2017 at 22:20 Rispondi

    Mio figlio e’ arrivato ad averla in forma grave, le foto fanno impressione, ho girato tantissimi medici è provato tanti prodotti, alle volte hanno funzionato ( cortisonici tipo elocon) per un po’ alle volte meno. Ho quasi risolto portandolo alle terme di Comano in Trentino , curative e pediatriche, specifiche X la dermatite. E’ da quasi un anno che non assume più un farmaco e mettiamo solo le creme base. E poi prende dei nuovi fermenti lattici che aiutano l’organismo. Provate .. in ogni caso il posto vale una vacanza. Guardate il sito.

  6. Valeria D'Angelo 3 marzo, 2017 at 07:40 Rispondi

    Entrambi i miei figli atopici, con l omeopatia vedo grossi risultati senza ricorrere al cortisone.
    Si è vero crescendo si attenua, mia figlia ha 5 anni e la dermatite adesso è quasi sparita

Lascia un commento