13 cose per cui io mamma piango ...

piango

Aaron Gillies, simpatico commediografo inglese, ha scritto su un foglio le cose che fanno piangere sua moglie: e quelle righe sono diventate virali.

Ora, non so voi, ma ci sono dei momenti della mia vita in cui ho davvero le lacrime in tasca: forse saranno gli ormoni, anche se ormai è un po’ che non sono più incinta. E così anch'io ho cercato di fare un elenco delle cose per cui io mamma piango, e ve le racconto. Però promettetemi poi di dirmi le vostre, così mi convinco di essere ancora sana di mente. O quasi.

  1. Io piango mentre faccio il cambio di stagione e ritrovo un calzino spaiato di quando mio figlio era appena nato.
  2. Io piango perché il piccolo Efelante ha perso la sua mamma e non riesce e a trovarla: quella puntata di Winnie the Pooh (che mal sopporto) per me è devastante.
  3. Piango quando mia nipote di 5 anni si mette i guanti blu per lavare i piatti, una coperta intorno al collo e canta “All’alba Sorgerò” di Frozen come un'attrice consumata.
  4. Piango per tanti film, e sono convinta che Jack ci sarebbe entrato su quella maledetta tavolaccia, se Rose avesse magnato di meno.
  5. Piango perché abbiamo smontato la culla della piccolina che dorme ormai in un letto da grande.... e che non sarà più riempita dai vagiti di un altro cucciolo.
  6. Piango perché nella fretta ho di nuovo chiuso male una bottiglia d’acqua in borsa e fatto fuori la seconda carta d’identità in un anno e non ho il coraggio di tornare dai carabinieri a fare la figura della cogliona.
  7. Piango perché Diletta ha paura del buio. (Cit)
  8. Piango perché mio marito mi dice che sono la donna più bella del mondo dopo che mi sono specchiata e ho pensato di sembrare la madre di mia madre. Anzi la nonna.
  9. Piango quando penso che il rituale della buona notte con i miei figli con baci, ninne nanne e favole tra pochi anni sarà rimpiazzato da “Ma’, esco, non aspettarmi”.
  10. Piango come una fontana quando scrivo alcuni dei post di C’era una mamma.
  11. Mi commuovo mentre faccio la spesa e vedo una coppia di vecchietti che scelgono insieme una mela.
  12. Piango quando il padre dei miei figli mi porta il caffè a letto (ah no, questa va al futuro perché non è mai successo…però piangerò tanto quando accadrà!)
  13. Piango, puntuale come un orologio, a tutti i matrimoni, e penso soddisfatta che nessuno è stato bello come il mio.

E voi, perché piangete?

Please follow and like us:
error

21 comments

  1. Lorena Ezza 26 Novembre, 2015 at 14:08 Rispondi

    Piango perché martedì tornerò al lavoro e il mio cucciolo avrà solo 6 mesi…piango quando alla radio passano a modo tuo di elisa!!!….piango quando mio figlio di 3 anni dice che vuole fare il bimbo bravo per babbo natale quindi niente capricci e niente cacche del naso in bocca poi dopo un po lo spii e tac il ditino santo in bocca glielo fai notare e con gli occhioni ti dice mamma solo uno 😂😂😂😂😂….sicuramente pianto doppio alle feste di Natale di materna e nido!!!!! Beh sono malata anche io!!!!!!

  2. Angela Abate 26 Novembre, 2015 at 14:20 Rispondi

    Io piango praticamente x tutto da quando sono diventata mamma, il mio cucciolo ha 30 mesi e ancora la notte guardandolo dormire piango come una bambina, x nn parlare di alcune canzoni, pubblicità e telegiornali ormai aboliti a casa mia !avevo paura di essere un caso disperato 😢😢😢ma leggendo mi avete rincuorato. grazie a tutte! !

  3. Sonia Di Lorenzo 26 Novembre, 2015 at 14:47 Rispondi

    Anche io piango,quando inevitabilmente devo sgridare il mio piccolo,quando mi fa esasperare, poi me ne pento!io li adoro” e quando vedo e sento sulla violenza ai bambini, sn tristissima 😭😭😭

  4. Bianca Meo 26 Novembre, 2015 at 21:29 Rispondi

    Piango quando la mia bimba mi abbraccia piangendo dicendo mamma non voglio andare all asilo tu mi manchi
    Piango quando dal pulmino mi fa quel faccino triste come x dirmi xche’ mi abbandoni la piango disperata anche se so che poi dall’asilo ritornera’ tutta contenta
    Piango quando rivedo per la 1356esima volta la scena del film lo zappatore che lui ritorna dalla mamma malata non mi abituero’ mai piango quando una canzone mi ricorda una grande gioia
    Piango quando vedo i miei figli che si abbracciano e si danno bacini piango xche’ mi manca la mia terra e sono costretta a stare 800 km lontana da lei e dai parenti piango xche’ avvolte vorrei qualche familiare vicino che mi aiuti a volte anche solo x una caffè insieme piango quando ripenso ai miei nonni che non ci sono piu’ piango quando vedo un barbone in strada senza neanche una coperta io la coperta gliela compro piango quando sento e vedo di bambini che muoiono piango xche’ la guerra non mi piace piango quando i miei figli portano da scuola i bigliettini x la festa della mamma li mi sciolgo ecc ecc ecc

  5. Silvia Pasina 26 Novembre, 2015 at 21:58 Rispondi

    Io non è che pianga proprio per tutto, si ovviamente ci sono film, canzoni e ricordi per i quali allago la casa, ma riguardo mio figlio piango quando sta male, ho pianto quando gli ho dato la prima “sculacciata”, e piango per ciò che ora è e non sarà più: le coccole, le tenerezze, il suo essere visi cucciolo e mammone. Ho pianto per le sue prime prime volte: la prima parola, il primo passo, la prima volta che ha camminato da solo….. Tutte cose che non torneranno più. Ma soprattutto piango quando mi guarda e con lo sguardo mi dice ciò che ancora non è capace a dire, mamma ti voglio bene

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.