7 cose che sono cambiate (davvero) con il diventare mamma

mamme-al-mare

Diventare mamma porta una serie di differenze sostanziali rispetto alla vita precedente: ovvio, direte. Improvvisamente la vita inizia a ruotare intorno ai figli, ai loro bisogni, ai loro desideri, ai loro impegni: ma quali sono, nello specifico, le cose che sono cambiate di più? Ecco un elenco in cui forse vi ritroverete!

  1. La Borsa. Vi ricordate le deliziose mini pochette che avevate prima di diventare mamma? Quelle grandi giuste giuste come il cellulare? Contenevano 1 fazzoletto, il cellulare, la matita per gli occhi e 50 euro, perché il portafoglio non ci entrava. Adesso si sono reincarnate in un enorme mastodonte che contiene pannolini, biberon, biscotti, 2 cambi di vestiti che non si sa mai, un giocattolo, la tachipirina e un libro di favole. Ah, e il vostro cellulare, che sperso lì in mezzo può suonare a vuoto per ore.

  2. Il mare. Si partiva alle 2 di pomeriggio, con un asciugamano, il cellulare e il portafoglio. Niente ombrellone ma solo lettino, dove ci si sdraiava voluttuosamente al sole. Oggi si parte alle 6 del mattino con 7 borse diverse di cui 5 di giocattoli. Ci si spalma sempre di crema 50 per evitare le macchie causate dagli ormoni e si sfrutta in maniera becera il figlio in braccio per coprire la pancia.

  3. Il gelato. Prima era solo uno sfizio da mangiare d’estate. Ora è un premio-castigo da usare in mille modi. Ovviamente è impossibile mangiare un gelato in pace, perché non appena li avete ordinati per tutti, il figlio decide di fare il cambio col vostro e vi ritrovate a mangiare puffo e limone. Che buono!

  4. Il bagno. Un tempo la privacy era sacra e vi regalavate lunghe ore, nel fine settimana, con bagno profumato, creme, cure di bellezza etc. Ora qualsiasi cosa si fa davanti a due bambini che vi guardano incoraggianti e la massima cura di bellezza è potersi lavare la faccia la mattina. Quasi sempre.

  5. La tv. Non vi perdevate una puntata di CSI. Beccavate diagnosi meglio di dottor House. C’erano thriller, horror e ovviamente tutto Quentin Tarantino. Ora c’è Peppa Pig: devo aggiungere altro?

  6. I tacchi. Qui diciamo che ci sono quelle che resistono a oltranza e quelle che, dopo un’onorata carriera su tacco 12, si ritirano di buon grado alle scarpe da tennis, perché rincorrere un treenne con lo stiletto sui san pietrini può andarvi bene una volta, meno la seconda.

  7. I giochi. Siete cresciute amando le Lego, facendo puzzle ed eravate orgogliose delle vostre completissime collezioni di sorprese Kinder. Oggi, che per fare ordine vi serve la pala da neve, minacciate di morte qualsiasi amico o parente regali al figlio un gioco che abbia più di due pezzi.

Insomma, queste sono alcune delle cose che per me sono cambiate con l’essere mamma…e per voi?

Please follow and like us:

19 comments

  1. chiara 14 gennaio, 2016 at 00:09 Rispondi

    Il sonno…..dormire è un sogno…..e vogliamo parlare del mangiare? Quasi sempre in piedi e mai quello che decidi di mangiare. …ma quello che scartano i bambini! Il divano….irraggiungibile! Ma rinuncerei a tutto per loro! Mille volte!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.