A 2 anni esce da solo di notte, ai carabinieri risponde 'Sono Batman'

a-2-anni-esce-da-solo-di-notte-a-due-anni-ai-carabinieri-risponde-sono-batman

Una curiosa avventura ha avuto come protagonista un bambino di soli 2 anni che è uscito nella notte dal residence di Castel Gandolfo dove si trovava con la sua famiglia e ha poi risposto ai carabinieri dicendo di essere Batman, domandando della cioccolata per dire loro dove si trovavano i genitori.

Un'avventura finita bene

Un bambino di 2 anni che abita in un residence insieme ai genitori è uscito da solo di notte senza che il padre e la madre ne fossero a conoscenza.

Dopo essere uscito dal residence il bambino, è entrato in un cortile di una villetta dove si trovava un cane e si è messo a giocare con lui.
Il proprietario è stato svegliato dai rumori e dall'allarme anti intrusione e, sceso in giardino per controllare cosa stesse accadendo, ha trovato il bambino da solo e un po' spaesato.

Per questo, vista l’ora tarda, ha dato l’allarme e sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno portato il bambino all’interno della loro auto per riscaldarlo, dato che era scalzo e indossava solo un pigiama.

Il video della settimana

I carabinieri hanno domandato al bambino come si chiamava e chi fossero i suoi genitori ottenendo la risposta "Sono Batman", e poi la richiesta di avere del cioccolato in cambio del nome dei genitori.

Solo dopo aver ottenuto la cioccolata, il piccolo Batman ha confessato: "Ero venuto a trovare un cagnolino che ho visto per strada ieri pomeriggio". Dopo aver avuto il nome e l’indirizzo i carabinieri hanno riportato il bambino al residence, dove i genitori stavano dormendo, ignari di quanto fosse accaduto al proprio figlio.

La reazione dei genitori

I genitori del bambino sono stati svegliati dai carabinieri e dopo aver conosciuto quanto accaduto al loro figlio si sono molto spaventati non riuscendo a comprendere come il bambino abbia fatto per uscire e soprattutto per non avere avuto sentore di quanto stava succedendo.

Fortunatamente il padre e la madre hanno riabbracciato il figlio ed hanno ringraziato le forze dell’ordine che lo hanno riportato sano e salvo a casa.

La vicenda si è così chiusa positivamente grazie alla segnalazione effettuata dall’uomo che ha notato il bambino. Prima di lasciare la casa i carabinieri hanno onorato la promessa fatta in precedenza lasciando al bambino la cioccolata richiesta.