Al nido di Bologna nasce il Muro della Gentilezza

muro-della-gentilezza

L’asilo nido “La trottola”, sito in Via Bombicci 3 a Bologna, ha realizzato, al di là della propria recinzione, un Muro della Gentilezza, dove chiunque può depositare o prendere vestiti, libri e giocattoli per i bambini indigenti. Si tratta di una iniziativa solidale davvero meritevole che, oltre a offrire a un aiuto concreto ai più sfortunati, è anche in grado di insegnare ai bambini sentimenti come l’altruismo e la generosità: una sensibilizzazione precoce, infatti, può rivelarsi fondamentale per lo sviluppo in età adulta di sentimenti positivi e solidali.

Slogan ufficiale di questa gara di solidarietà è: “Se ti serve qualcosa puoi prenderla e portarla a casa ma, se non hai realmente bisogno, lasciala qui!”.

Il muro bolognese si ispira al Wall of Kindness iraniano

Lo scorso dicembre in Iran è stato costruito un Wall of Kindness dove i cittadini potevano attaccare a delle corde oggetti di prima necessità da mettere a disposizione delle persone più povere. Sulla falsariga di questa iniziativa l’asilo La Trottola ha realizzato il proprio Muro della Gentilezza, dove tutti, depositando un piccolo dono, possono contribuire alla promozione della partecipazione e della solidarietà attiva.

L’invito del Comune

Il Comune di Bologna fa sapere in un comunicato ufficiale che: “Tutti i cittadini - spiega il Comune - sono invitati sono a donare qualcosa che magari non serve più (impacchettata, perché non sia sciupata dalle intemperie).

Chi ne ha realmente bisogno può liberamente scegliere di portare a casa, per i propri bambini, un dono, nell'ottica della riduzione degli sprechi, della condivisione civica e della promozione sociale”. 

Lascia un commento