Arredare con gli specchi: una scelta creativa per giocare con luce e prospettive

Ambienti luminosi e ampi, chi non vorrebbe una casa del genere? Ma il sogno spesso si scontra con le possibilità economiche, ristrette come l’appartamento che abbiamo appena acquistato o affittato.

Se metri quadri e finestre scarseggiano, per rendere più ariosa la casa puntiamo sulla creatività e scegliamo di arredare con gli specchi.

Sfruttando le qualità di questi oggetti, possiamo infatti giocare con le prospettive, dirottare la luce o amplificarla, per illuminare gli angoli bui e creare l’illusione ottica di una stanza più ampia.

Qualche esempio? Se abbiamo un corridoio lungo e stretto, posizionando degli specchi lungo le pareti laterali possiamo migliorarne l’armonia, ma attenzione: meglio scegliere tanti specchi piccoli (e senza cornice), magari accostati in una sorta di combinazione geometrica, piuttosto che 2 o 3 specchi grandi. Inoltre, non facciamo l’errore di mettere lo specchio alla fine del corridoio, sulla parete di fondo, perché in questo modo lo spazio apparirebbe ancora più lungo e stretto, molto angusto.

Gli specchi sulle pareti (in particolare, su quella di Nord-Est) sono la soluzione per correggere visivamente anche il problema dei soffitti bassi, mentre se vogliamo dividere un ambiente conservando una sensazione di leggerezza e apertura un’ottima idea sono i paraventi o le pareti specchiate, facili da posizionare e in linea con un arredamento contemporaneo.

E in camera da letto? L’unica precauzione qui è evitare di posizionare gli specchi in modo tale che ci si possa vedere dentro mentre si è a letto: il sonno ne sarebbe disturbato.

Quanto al design, ci si può sbizzarrire: se amiamo lo stile shabby, deliziosi sono gli specchi con cornici in legno anticato, lavorate a motivi floreali e romantici e giocate sull’avorio o i colori pastello; mentre se preferiamo uno stile contemporaneo, scegliamo specchi minimal senza cornice o con cornici piatte e dalle linee geometriche, in colori fluo.

Ancora, per rinnovare con un tocco di allegria e poca spesa la cameretta dei bambini possiamo usare piccoli specchi adesivi a forma di animaletti, fiori, farfalle o personaggi delle favole.

1 comment

  1. Sara 20 giugno, 2014 at 15:32 Rispondi

    Per la stanza dei bambini, invece degli adesivi, perchè non utilizzare specchi veri?
    Come i MyMirrors, prodotti appositamente per le camerette dei bambini in vetro di sicurezza e con un design davvero accattivante!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.