Cereali vitaminizzati, una colazione da evitare

Cereali, una colazione sana, genuina, ricca di vitamine e fibre. Chi di noi non ha sentito questa solfa ripetuta come un mantra sia dalla TV che dai pediatri?

Una bella soluzione per la colazione di ogni mattina da offrire ai nostri figli, speranzosi che addizione di ferro e calcio siano il segreto per affrontare bene non solo tutta la giornata, ma più in generale la loro crescita.

Ebbene, recenti studi smentiscono questa verità propagandata da spot coloratissimi che invitano al consumo. I cereali con aggiunta di vitamine non solo sono inutili, ma possono essere anche molto dannosi. Il perché ce lo spiega l'Enviromental Working Group di Washington, che per arrivare a questa conclusione ha dovuto analizzare accuratamente ben 1.556 tipi di cereali in commercio. Non solo, incriminate anche le barrette energetiche.

Questi alimenti, in realtà, sarebbero poveri di componenti nutrizionali valide, per tale motivo vengono addizionati con tutta una serie di vitamine, specchietto per allodole che servono, appunto, a farli acquistare. Ovviamente, come tutti i cibi industriali, anche i cereali contengono conservanti e coloranti, e già questo dovrebbe essere un ottimo deterrente per farci scegliere di lasciarli sullo scaffale del supermercato. In aggiunta si pensi che hanno un contenuto di zuccheri talmente alto da essere sufficiente per sconsigliarne il consumo da parte dei bambini. Un altro dato da tenere in considerazione è il fatto che le dosi giornaliere consigliate del prodotto si riferiscono agli adulti per cui, se ad assumerle sono i bambini, si tratta di una vera e propria bomba vitaminica più dannosa che utile.

Un eccesso di vitamina A, solo per fare un esempio, ma anche di ferro, impegnano eccessivamente il fegato, con tutte le conseguenze del caso. Oltre a questo, come se già non bastasse, molti pediatri consigliano di somministrare ai bambini una serie di vitamine, il più delle volte solo per profilassi e senza nemmeno prescrivere delle analisi.

La cosa migliore è quindi fare un'analisi critica della situazione del proprio bambino ed evitare questi prodotti preferendo una colazione davvero sana e genuina a base di alimenti freschi e cereali integrali e biologici.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.