Che cosa sono i corsi di psicomotricità per bambini?

corsi-psicomotricità

Al parco, nella sala di aspetto del pediatra o fuori dalla scuola si scambiano sempre quattro chiacchiere con le altre mamme. Problemi e vicissitudini della vita quotidiana animano queste conversazioni, quasi sempre parametro di riferimento per confrontarsi con le altre famiglie. Immancabilmente si finisce per parlare di dopo scuola e corsi nel tempo libero e, sempre più spesso, si sentono mamme dire che i loro figli frequentano i corsi di psicomotricità. Ma cosa sono e a cosa servono?

La psicomotricità è una disciplina destinata principalmente ai bambini dai 2 ai 6 anni ed è sostenuta da un progetto formativo elaborata da un educatore di psicomotricità, laureato in scienze motorie e con un master di primo livello post laurea in psicomotricità; oltre alla teoria, ovviamente, un buon educatore deve essere in grado di porsi empaticamente verso i bambini, comprendendo le loro necessità e i loro bisogni.

Lo scopo dei corsi di psicomotricità è far acquisire maggior consapevolezza al bambino del proprio corpo e delle proprie emozioni attraverso il gioco e il movimento. Non a caso, materassini, birilli, cuscinoni, fogli per disegnare e materiali da manipolare sono gli ingredienti principali utilizzati nei corsi.
Sotto il generico termine psicomotricità distinguiamo due sotto categorie di queste discipline: la psicomotricità educativa, rivolta a tutti i bambini, serve a far acquisire maggiore fiducia in se' stessi, a migliorare il livello di concentrazione e la comunicazione interpersonale; per questo viene caldeggiata nei bambini timidi e insicuri, così come a quelli troppo vivaci.

La psicomotricità terapeutica, invece, viene prescritta dal neuropsichiatra infantile a bambini con particolari patologie, come l'autismo, disabilità o ritardi nell'apprendimento.
In questo caso, il corso è individuale e tenuto in ospedali e centri specializzati, invece nel caso della psicomotricità educativa i corsi sono di gruppi e si tengono in palestre o, a volte, invece all'interno dell'orario scolastico della scuola dell'infanzia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.