Cosa mangiare e cosa invece evitare durante l'allattamento?

allattamento-alimentazione-mamma

Sempre più donne decidono di allattare il proprio bambino al seno almeno fino ai sei mesi, come pure suggeriscono le linee guida dell’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità), in quanto sono pienamente consapevoli dei benefici che questa pratica produce sia sui bambini che su loro stesse. Ma cosa mangiare e qual è l’alimentazione più adatta alle mamme che nutrono il bambino con il proprio latte? Di seguito vi forniamo alcuni preziosi suggerimenti.

In via preliminare è necessario sottolineare che le donne che allattano al seno il proprio bebè necessitano di un apporto calorico più elevato (circa 500 calorie in più al dì) e di un menù che comprenda alcuni nutrienti fondamentali. Si pensi, ad esempio, all'importanza di mangiare alimenti ricchi di calcio (contenuto nei latticini) e alle proteine (fornite da carne, pesce, uova, verdure, ecc.).

D’altra parte è anche importante inserire nella propria dieta gli acidi grassi essenziali come omega-3 e omega-6. I primi, lo ricordiamo, sono contenuti nell'olio di soia, nella frutta secca e nei pesci grassi; i secondi, invece, si trovano negli oli di semi di girasole, di mais, di germe di grano, di sesamo, di arachidi e d'oliva, nella frutta secca e nei grassi animali.

Care mamme non dimenticate di bere tanta acqua!

Le mamme che allattano non devono mai dimenticare di bere almeno 2 litri di acqua minerale naturale al dì, al fine di reintegrare le risorse idriche ridotte dalla produzione di latte. In questo senso anche le spremute e i frullati di frutta o le tisane di erbe depurative andranno benissimo.

Va invece limitato il consumo di birra, vino, bibite gassate e caffè.

Ricordiamo infine che bere molta acqua contribuisce anche a favorire una regolare funzione intestinale.

Gli alimenti che vanno assolutamente eliminati dalla propria dieta

I cibi che non devono essere contemplati dalla dieta per l’allattamento sono: i fritti, le carni crude, il prosciutto cotto, il il salame, i crostacei, i frutti di mare e il polpo.

Divieto assoluto anche per le spezie e cibi in salamoia, i quali potrebbero sensibilmente alterare il sapore del latte, fino a renderlo non gradito al neonato. 

Please follow and like us:
error

32 comments

  1. Ramona Bruzzi 4 Giugno, 2016 at 12:10 Rispondi

    Ma vaaaaaa! Io mangio tutto!!! Evito giusto i funghi x le tossine e gli asparagi x il sapore….ma una volta ho mangiato un asparago x sbaglio (era camuffato in verdure saltate nn preparate da me) ma mia figlia nn ha battuto ciglio alla poppata 😜

  2. Marilena Zappalà 4 Giugno, 2016 at 13:39 Rispondi

    Quando questa pagina postera’ finalmente un articolo serio sull’allattamento? Ma che fonti avete? A me da nessuna parte risulta che certi cibi vadano eliminati del tutto. Il prosciutto cotto poi …. È bene seguire una dieta sana e bilanciata, come dovrebbero fare tutti indipendentemente da gravidanza e allattamento. Quando si finirà di trasmettere dogmi sull’argomento? Quando tutte ma proprio tutte saremo passate al latte artificiale?

  3. Sara Franceschetti 6 Giugno, 2016 at 14:59 Rispondi

    Per tutte quelle che scrivono che mangiano di tutto e non hanno problemi…I problemi possono presentarsi nel lungo termine e riguardano tutti, non solo le donne che allattano. I salumi, gli insaccati contengono molti conservanti e sarebbe meglio consumarli raramente. I fritti anche non fanno bene e lo stesso vale per le carni crude (se non si è assolutamente sicuri della provenienza, della qualità e della freschezza meglio non mangiarle).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.