Detersivi monodose: una campagna per l'uso sicuro

Pericoli, pericoli e pericoli: nel mondo che la circonda, la mamma di un bambino piccolo non fa altro che vedere dei pericoli per la sicurezza del suo bambino.

Scale, fornelli, librerie e prese elettriche sono solo alcuni delle classiche insidie domestiche, accompagnate poi da farmaci, bottoni e detersivi. Fra questi ultimi, non bisogna assolutamente sottovalutare la pericolosità delle pastiglie monodose per la lavastoviglie e per il bucato.

Piccole, colorate e facilmente maneggevoli sono l'ultimo (in ordine di tempo) pericoloso ritrovato che si trova nelle nostre case: mettendoci nei panni di un bambino è difficile distinguerlo da uno dei giochi che mamma e papà mettono nel box o sul tappeto per giocare.
Da mamme, invece, sappiamo quanto siano dannosi e, qualora ce ne dimenticassimo, ecco una campagna a tema che ci ricorda il loro potenziale pericolo.

"Niente detersivi monodose ai bambini" è una campagna promossa dall'industria della detergenza per sottolineare la pericolosità di questi nuovi prodotti per la salute dei bambini e per ricordare una serie di comportamenti da mantenere nel caso di ingestione degli stessi.

Non dare da bere, non cercare di provocare vomito e contattare subito un medico o un centro antiveleno sono le prime cose da fare. In via preventiva, naturalmente, a ciascuna di noi l'onere di porre questi prodotti lontano dalla portata dei bambini, per evitare che i bambini possano raggiungerli ed entrarne in possesso (molto più facile rispetto ai tradizionali detersivi).

Un occhio in più, così come una campagna di sensibilizzazione in più, non fanno mai male per ricordare a noi tutte di quante piccole cose sembrino innocue ai nostri occhi e, invece, non lo sono per niente.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.