Disturbi al pancino del piccolo: qualche consiglio utile

Sarà stato un virus contratto all’asilo o un colpo di freddo al parco, poco importa, il risultato è sempre lo stesso: c'è un pancino in subbuglio e molta preoccupazione per mamma e papà.

Vomito e diarrea sono disturbi con cui dobbiamo fare i conti molto spesso durante la crescita dei nostri cuccioli ed ecco che conviene tenere a mente qualche consiglio che si rivelerà prezioso.

Spesso, infatti, prima che il pediatra di fiducia sia in ambulatorio trascorrono delle ore e magari anche delle mezze giornate in cui possiamo fare molto per prenderci cura dei nostri bambini, prima del consulto medico.
La prima cosa è evitare che il bambino si disidrati e per questo motivo dobbiamo fargli bere molta  acqua, anche zuccherata, oppure del thè o della camomilla a seconda delle sue preferenze.
L’importante, tuttavia, è fargli bere dei piccoli sorsi alla volta, usando ad esempio un cucchiaino o il misurino dello sciroppo.

Quanto all’alimentazione, sono da bandire immediatamente latte e latticini, nonché i dolci, su tutti cioccolato e nutella.
Prepariamogli alimenti molto semplici, come del riso bollito condito con l’olio, delle patate bollite o delle carote, evitando nei condimenti il succo di limone. Per la frutta andranno benissimo mela e banana.

Sarà molto probabile che il bambino sia inappetente, naturalmente non forziamolo a mangiare, ma non cediamo assolutamente a capricci alimentari per dolcetti e patatine fritte.

Per la visita pediatrica, ricordiamoci di misurare la febbre e di contare il numero di conati/scariche che si sono presentati, di modo da aiutare il medico nella sua diagnosi.

Una volta prescritta la cura atteniamoci scrupolosamente alla terapia, aggiungendo la giusta dose di amore, coccole e comprensione nei giorni della convalescenza.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.