Elena Furlat vinta dal tumore per dare la vita a Maria Vittoria

elena-furlan

Essere mamma ha tanti significati ma uno fra tutti riguarda l’amore, l’amore che prova incondizionatamente per la creatura che ha fatto nascere.

Perché la maternità è fatta di tante cose, di sorprese belle che spiazzano il cuore e di sorprese brutte che annientano l’anima. Anche se la forza di una mamma, lo ripetiamo spesso, è un qualcosa di incredibile.

La storia d’amore di Elena Furlat

Questa premessa accompagna una notizia che non avremmo mai voluto darvi, ma che condividiamo con tutte voi per ricordare quanto può essere grande la forza di una mamma, di una mamma malata.

Elena Furlat non ce l’ha fatta. Ha smesso di lottare a undici mesi dalla nascita della sua bambina. Circa un anno fa aveva scoperto di avere un male incurabile ma aveva deciso comunque di far nascere il suo angelo.

La malattia durante la gravidanza

Malata di tumore ha dato alla luce Maria Vittoria. Ha lasciato la sua famiglia dopo una sofferenza di cui nessuno vorrebbe essere partecipe, in un letto d’ospedale, senza poter avere vicino la sua unica ragione di vita.

Elena aveva 36 anni e durante la gravidanza le avevano diagnostico un tumore. Decisa, insieme al compagno, a portare avanti il nuovo percorso di maternità, ha partorito Maria Vittoria, in perfetta salute e pronta a compiere il suo primo anno di vita. Oggi Elena non c’è più ma ha realizzato il suo sogno d’amore, che l’ha resa una mamma speciale che resterà per sempre nei nostri cuori.

13 comments

  1. Martina Paderni 17 ottobre, 2016 at 17:41 Rispondi

    Mamma coraggiosa ma se penso alla bambina…è molto dura crescere senza madre. Una parte troppo importante. Se penso a mia figlia solo l idea di lasciarla sola mi terrorizza…dipende in tutto da me…sarebbe un trauma enorme!

  2. Maria Stella 17 ottobre, 2016 at 17:58 Rispondi

    Che storia bella ,ma nello stesso tempo triste ,una piccolina che non potrà conoscere la sua mamma e una mamma che non avrà la possibilità d crescere la sua piccola ,sicuramente la proteggerà da lassu

  3. Valentina Fanfoni 17 ottobre, 2016 at 19:24 Rispondi

    …se io fossi stata nei suoi panni non so se sarei stata capace di fare un gesto così coraggioso ma nello stesso tempo, a mio avviso, egoista verso la piccola!!! prima di mettere al mondo una creatura avrei cercato di curarmi e se avessi avuto poche speranze di sopravvivere non penso avrei donato la vita ad un bambino con la previsione di lasciarlo orfano presto!!! è difficile crescere senza mamma!!! …detto ciò riposa in pace super mamma e veglia sulla tua piccola!

  4. Giuselda Di Leo 17 ottobre, 2016 at 20:33 Rispondi

    Avrei fatto la stessa cosa!!!!Ho portato avanti una gravidanza a rischio e soprattutto ho affrontato un cesareo in cui in gioco c’era la mia vita ma rifarei tutto pur di mettere al mondo mia figlia Vittoria!!!!L’amore vero è donare!!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.