Il bimbo più prematuro del mondo compie un anno: alla nascita pesava solo 300 grammi

il-bimbo-piu-prematuro-del-mondo-compie-un-anno-alla-nascita-pesava-solo-300-grammi

Richard Scott William Hutchinson è entrato nel Guinness dei Primati : è il bambino più prematuro di sempre. Il piccolo è nato con 5 mesi di anticipo presso il Children’s Minnesota hospital a Minneapolis, dove è stato ricoverato per sei mesi prima di tornare a casa.

Richard, prematuro da Guinness dei Primati

Richard alla nascita pesava solo 337 grammi e i suoi genitori riuscivano a tenerlo nel palmo di una mano, ma non ha mai mollato. Il bambino è nato 131 giorni prima della data presunta del parto ed era molto fragile, la sua pelle era traslucida e si intravedevano le ossa. Il piccolo perciò è stato subito trasferito nel reparto di neonatologia dell’ospedale per ricevere cure adeguate. I medici della struttura hanno spiegato ai genitori che avrebbero fatto il possibile per aiutare Richard, ma che purtroppo era troppo piccolo per sopravvivere.

Ma il neonato più famoso al mondo ha combattuto senza sosta. Per qualche giorno il piccolo non ha potuto ricevere il supporto di mamma e papà che non potevano accedere al reparto di neonatologia. La pandemia da Coronavirus infatti non consentiva ai neogenitori di avere alcun contatto con il loro bambino. Il percorso è stato lungo e difficile, ma Richard ha sorpreso tutti, è riuscito a tornare a casa dopo 6 mesi di ospedale.

Un fantastica torta di compleanno per Richard

Il bambino è sopravvissuto alle numerose fragilità e all'immaturità polmonare e ora è finalmente a casa. La mamma, Beth, il papà Rick, Richard e i loro tre cani vivono in una grande casa a Minneapolis e stanno assaporando la vita insieme. Sui social ci sono le immagini della famiglia felice e del primo compleanno di Richard.

Il piccolo infatti lo scorso 5 giugno ha compiuto un anno e nelle foto è quasi coperto da un’immensa torta alla panna su cui è impresso un grande numero 1 di zucchero azzurro. il peggio è passato, commenta Beth alla stampa, mentre mamma e papà stanno avviando una campagna di sensibilizzazione per i bisogni e le necessità dei bambini prematuri.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.