"La mia vita dedicata a Leo":Eva Riccobono si racconta

eva-riccobono-allattamento

Eva Riccobono ha avuto un percorso professionale piuttosto tortuoso, che ha seguito strade anche molto diverse. All'inizio era una promessa della pallavolo, ma quando i legamenti fecero crac il sogno svanì. Iniziò a fare la modella quasi per caso, fino ad adattarsi come promettente attrice. Oggi ama soprattutto fare la mamma, suo figlio Leo avuto col marito Matteo Ceccarini è il centro della sua vita.

Una vita dedicata al figlio Leo

Eva ammette senza problemi che allatta ancora Leo all'età di due anni e mezzo, senza badare ai commenti della gente secondo la quale questa pratica potrebbe rovinare il fisico di una donna.

A 26 anni ha mollato il mondo della moda per dedicarsi al cinema, ma oggi la sua priorità resta suo figlio Leo.

Nessun ricorso al bisturi

La bella attrice, che sarà protagonista al cinema con "La cena di Natale", dichiara che per mantenersi in forma segue una dieta equilibrata ma senza eccessive rinunce, e giura di non essere mai ricorsa al bisturi perché si piace così com'è. Anzi compatisce le colleghe che fanno un uso eccessivo della chirurgia plastica, i segni del tempo prima o poi presentano il conto a tutti.

Please follow and like us:

167 comments

  1. Tudisco Simona Carmen 18 Novembre, 2016 at 17:30 Rispondi

    Ci vuole tanto amore e pazienza io ancora oggi allatto mia figlia che ha 22 mesi premetto che ė nata prematura 8 mesi e non volevano che l attaccassi al seno lei da piccola guerriera si è sempre rifiutata al latte artificiale

  2. Marianna Marigliano 18 Novembre, 2016 at 17:38 Rispondi

    Io credo che la cosa più bella è il legame che si istaura tra madre e figlio/a durante l’allattamento, oggi io e mio figlio siamo inseparabili, un amore così grande vero e unico. Sono.felice ed orgogliosa di essere una madre

  3. Manuela Mambelli 18 Novembre, 2016 at 17:40 Rispondi

    Mah ..non giudico ma la vedo una cosa esagerata e credo sia più una voglia della madre di non staccarsi che un’esigenza del bambino.. sicuramente ci vuole pazienza ma trovo che sia veramente esagerato fino a 2 o 3 anni addirittura.. cmq.ognuno fa ciò che crede giusto..

  4. Saetta Maya McQueen 18 Novembre, 2016 at 17:42 Rispondi

    Io tutti e due con il biberon, legame unico vero e sincero comunque! Ma io dico, ognuno faccia quello che la fa star bene, tetta, biberon, fino all’asilo o fino alle scuole medie……se mamma e bimbo sono felici dove sta il problema!?!?! Tutte belle e tutte brave le mamme! ❤️

    • Chiara Boccardi 19 Novembre, 2016 at 20:26 Rispondi

      Sante parole!!!!io ho un bimbo di dieci mesi e allattò al seno e l altro giorno mi sono sentita dire che se continuo così non me lo stacco più e che ora mai gli ho dato il vizio….ma vizio de che del latte ogni mamma sa qual è il bene per il suo bambino e gli altri dovrebbero solo stare zitti!!!!!

  5. Daniela Bergamini 18 Novembre, 2016 at 18:16 Rispondi

    Che bello. Anche io ho allattato 24 mesi mia figlia. Tutti che mi criticavano… ma chi se ne frega. Il latte di mamma è la cosa migliore per i nostri figli. Alimento sempre pronto alla giusta temperatura e al giusto tutto. Di sicuro sapete che il latte materno cambia consistenza e nutrienti a seconda delle situazioni e dei momenti della giornata. Più ricco la mattina e più leggero la sera per favorire il sonno. Se poi i nostri cuccioli stanno male, diventa più ricco in nutrienti. Mia figlia adesso ha 6 anni e quei due passati ad allattarla, anche dal lavoro. Sono stati la più bella esperienza della mia vita assieme alla sua nascita.

  6. Elisabetta Ferraro 18 Novembre, 2016 at 20:14 Rispondi

    Che poi detto sinceramente …le mamme che si sconvolgono…meglio il latte di una mucca?che quello della madre???bah….io latte ne ho avuto poco,ma se ne avessi avuto..anche io lo avrei dato al mio bimbo piu tempo che potevo! È bene fregarsene e far rosicare le rosicone😘

  7. Simonetta Manica 18 Novembre, 2016 at 21:40 Rispondi

    Io ho allattato fino a 7 mesi.ho smesso con lo svezzamento in quanto considero l allattamento come forma di alimentazione del bambino che ha un termine con l introduzione del cibo .x cui Non capisco il motivo di allattare fino a 3 anni.

  8. Elisabetta Lucich 18 Novembre, 2016 at 23:02 Rispondi

    Brava! io pure sto ancora allattando la mia principessa da e ha un anno…la pediatra contraria ma a me non interessa la figlia è mia e il corpo pure perciò seguo il mio istinto materno e a quanto ne so finora non si è ancora sbagliato 😍😍😍

  9. Tina Garzia 19 Novembre, 2016 at 00:18 Rispondi

    Ho allattato 4 bimbi,l ultima fino a tre anni….. è la cosa piu bella……in piu ho la fortuna di avere il seno meglio di prima….dipende sicuramente dalla genetica…… wwwwwwwwle mamme che allattano,è un dono prezioso…..bacioni

  10. July Bi 19 Novembre, 2016 at 00:21 Rispondi

    Solo io trovo eccessiva e ridicola questa scelta?! Bho..ormai e’ diventata la “moda del momento”.. allattare fino alla maturita’! mha..
    tetta tetta tetta!! bho..
    Ok.. il latte materno fa bene.. e bla bla bla.. ok.. lo so.. ma ad un certo punto basta! Se gli crescono i denti.. vuol dire che devono MANGIARE! Ma siete sicure che non sia una necessita’ piu’ vostra che dei vostri figli?! Qualche dubbio mi viene..

  11. Anto Nena 19 Novembre, 2016 at 08:26 Rispondi

    I miei figli allattati con il biberon sono cresciuti bene e forti comunque.Il mio latte era inconsistente,quindi inutile dargli il seno e farli crescere 200 grammi al mese o addirittura scendere di peso.Se il latte materno li fa crescere bene allora ben venga ma altrimenti va benissimo il latte artificiale.E una mamma che ha allattato la figlia fino a 3 anni e mezzo mi diceva”Vedi mia figlia come cresce bene?E il mio latte la immunizza dalle malattie e dalle allergie!Tuo figlio vedrai starà sempre male e sarà un soggetto allergico!”Beh,senza alcuna critica,ma i miei figli sono due leoncini,crescono bene e non hanno alcuna allergia e sua figlia di 9 anni è allergica a tutto e sta sempre male con bronchiti e febbri ricorrenti.Perciò stiamo attente a giudicare la vita delle altre mamme!

  12. Lucia Chiapperino 19 Novembre, 2016 at 09:01 Rispondi

    Uno deve essere libero di crescere il proprio foglio come
    Crede,se la gente si facesse più i “cazzi sua” sarebbe comunque meglio!
    Tutti a parlare, poi quando succedono maltrattamenti o cose così non parla mai nessuno! Mah

  13. Tiziana Messina 19 Novembre, 2016 at 09:48 Rispondi

    Io penso che allattare sia bellissimo.. Ed finché c’è latte è bene darlo al piccolo perché non c’è nulla che faccia più bene a lui… Ma nn giudico chi prende scelte diverse.. Nn è l’allattamento che fa di una donna una mamma migliore. Nn è solo con l’allattamento che si instaura un rapporto d’amore Tra mamma e figli. Ognuno fa Come vuole e poi comq nn tutte hanno la possibilità di allattare… Son tutte belle le mamme del mondo

  14. Mario Gualandri 19 Novembre, 2016 at 15:27 Rispondi

    Attenzione a parlare con tanta sicurezza di “istinto materno”..ci vuole informazione e seguire i consigli di chi ha studiato,diventare mamme non rende sagge e sapienti e le eventuali cazzate al livello fisico e psicologico le pagano i bimbi…magari non ora e non in modo a voi palese…ma il conto arriva ed e’ salato.

  15. Silvia Orru 19 Novembre, 2016 at 17:15 Rispondi

    Io non le ho mai potuto allattare nessuna delle 3 perché avevo poco latte e loro troppo premature per riuscire ad attaccarsi ! La cosa mi è mancata! Ognuno fa quello che si sente di fare! Se mamma e figlio sono felici così, che male c’è? Anche io credo che tra latte vaccino o latte materno sia meglio quello materno! E poi in quello formulato chissà cosa c’è veramente dentro! Spesso non chiudo occhio la notte dal pensiero!

  16. Marcella Di Nicolò 19 Novembre, 2016 at 17:57 Rispondi

    Il latte della mamma è nutrimento e serve per far crescere il bambino e apportare nutrimenti e vitamine che alla nascita e per un tot di mesi non possono assumere con il cibo. Finito questo periodo il latte materno non è più di sostentamento al bambino e quindi non più utile. Le mamme sono libere di farlo ma dovrebbero almeno avere il coraggio di ammettere che lo fanno per loro stesse e non per il loro bambino, serve a loro e non ai loro figli. Se vi fa piacere far usare il vostro seno come ciucciotti per i vostri figli libere di farlo ma non la spacciate per la cosa giusta da fare.

  17. Roberta Mazzanti 19 Novembre, 2016 at 20:50 Rispondi

    Noi fino a una settimana prima dei 3 anni.Ma.non è che c’ho pensato su!È andata così e basta..e quando abbiamo smesso non lo sapeva ma era pronto per smettere e alla fine è stato più facile di quanto pensassi. Ovvio che è anche un esigenza della.mamma,l’allattamento è una parte importante del rapporto e prima non sarei stata pronta a fargli metabolizzare bene la cosa,a mostrarmi serena e quindi a fare e dire le cose giuste perché non soffrisse.
    Se.ne parla troppo,questo è vero!
    Ma.se non ci fossero persone che criticano questa scelta non ci sarebbe questa necessità di spiegare. Che poi penso,almeno nel mio caso,che il fine per cui si spiega non è tanto per giustificarsi,che non ne vedo il motivo, ma per far capire alle altre donne che ci passeranno che è una cosa normale e non si deve permettere alle persone di farsi sentire a disagio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.