Mamme creative alla riscossa, facciamo scorta di washi tape

Parola d'ordine washi tape! Cos'è? Ma come! È uno degli oggetti cult per decorare casa e ogni superficie ci sembra necessiti di un tocco di grazia e originalità.

I washi tape sono dei nastri adesivi decorativi, sdoganati dagli eclettici giapponesi, quindi immaginiamo un po' quanti colori e pattern possiamo combinare per le nostre giornate creative.

Possiamo iniziare guardando i vari tutorial, per poi acquistare i nostri washi tape, i costi sono davvero modici, alla portata delle tasche di tutti.

Vediamo quindi i molteplici utilizzi del washi tape.

Una delle sue caratteristiche principali è che si può attaccare, staccare e riattaccare più volte, fino a quando l'usura non avrà la meglio. La sua semitrasparenza, come fosse carta di riso (delle volte lo è), ci consente di utilizzarlo praticamente ovunque. Generalmente uno degli utilizzi più frequenti è quello per abbellire vasi, piatti, posacenere, portapenne, biglietti d'auguri, segnaposto per la tavola, porta tovaglioli.

Un utilizzo molto divertente è quello dello scrapbooking, cioè quella che viene ormai definita come la moderna arte di decorare agende e diari in cui sono annotate le nostre giornate o nostri ricordi più cari, un po' come si faceva col diario di scuola. I washi tape, per le decoratrici, sono un vero must have. E per questo ce ne sono in commercio di tantissimi tipi e colore, anzi, per le neofite esistono anche dei kit colore con cui cominciare a decorare. Abili mani hanno decorato pareti con impensabili trompe l'oleil di nastro adesivo colorato, si trova tutto in rete.

Si acquistano facilmente sul web, dove si possono trovare anche tanti tutorial. Possiamo quindi iniziare a fare le nostre scorte per preparare decorazioni da sogno, per rendere ancora più originali le feste dei nostri bimbi o, se sono in età scolastica, per decorare con loro i quaderni e il diario.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.