"Mamme e papà, non dimenticate mai di essere (anche) un coppia!"

vita-coppia-dopo-figlio

La blogger Gemma Hartley in un lungo post ha spiegato come e perché il matrimonio diventa più complicato dopo l’arrivo di un bebè.

Da marito e moglie, la vita di Gemma e del marito scorreva liscia come olio: l’intesa e la complicità erano massime e il desiderio di condividere ogni cosa rendeva il loro legame ancor più intenso e solido. Eppure amici e parenti li avevano messi in guardia: “Da sposati le cose cambieranno”. Gemma, fiera del fatto di aver smentito queste nefaste previsioni, convincendosi del fatto che lei e il marito avevano una marcia in più rispetto alle altre coppie.

Ma le cose sono precipitate con l’arrivo del primo figlio: le notti insonni, la mancanza di energia psicofisica e l’incapacità di dedicarsi l’uno all'altra (essendo entrambi troppo concentrati sul neonato) hanno finito col minare il loro ménage matrimoniale.

Insomma con l’arrivo del bebè si rischia di trasformarsi esclusivamente in genitori, dimenticando il proprio ruolo di moglie e di marito.

Un consiglio a tutti i neogenitori: non dimenticate mai di essere una coppia e abbiate sempre un gesto e una parola affettuosa per il vostro partner!

Please follow and like us:
error

31 comments

  1. Sabina Fois 10 Giugno, 2016 at 22:06 Rispondi

    Io sono diventata mamma da poco la mia vita di coppia Non è più la stessa pensavo che con l’arrivo della mia piccola il nostro rapporto diventasse più forte con tanto amore invece le cose sono cambiate mio marito mi sta adosso tutte le sue attenzioni sono solo per la figlia io mi sento sola e trascurata per ogni cosa bisticciamo. Io mi sento stanca perché tutto e sulle mie spalle la casa la bambina iolw ho fatto presente questo mi disagio spero di non cadere in depressione proprio ora è vero che mio marito Non ha un carattere facile e un continuo litigare e questo Non va bene per la bambina. Scusate per lo sfogo.grazie

    • Kathleen Ruston 10 Giugno, 2016 at 23:11 Rispondi

      Riuscite a lasciare la piccola qualche ora per uscire solo voi due? È’ un’occasione per ritrovarsi. La piccola viene prima di tutto, ma quando mancano le energie e c’è un disagio, io sono dell’idea che staccare un po’ può fare solo bene.
      Conosco il tuo caso ma

    • Sabina Fois 10 Giugno, 2016 at 23:37 Rispondi

      Dopo siamo andati anche a farci un weed end alle Terme c’era anche la bambina. .il punto Non è la bambina e il fatto che tra noi due non riusciamo a trovare un punto di incontro siamo sempre in tensione basta un niente per bisticiare.forse è un momento di crisi spero che passerà

    • anna 11 Giugno, 2016 at 00:04 Rispondi

      Ti capisco, io dopo un anno e mezzo dalla nascita di mio figlio non riesco ancora ad avere con mio marito lo stesso amore di prima..Non so, è come se lui fosse cambiato e non mi capisse più! Prima era attento e stimava ciò che facevo , mentre adesso è una lamentela continua, un giorno sì e uno no e mi parla sempre e solo di quel che non va, che gli manca, che sbaglio ecc. come se io stessi a casa a divertirmi col bambino mentre lui lavora e mi mantiene! :( è paradossale, con il bimbo lavoro di più che andando in ufficio, arrivo a sera quasi ogni giorno stanca morta e non ho un momento per me..ma lui invece di appoggiarmi, o quantomeno riconoscere i miei sforzi si sente in credito, trascurato ecc. :( bohh

    • Valentina Sandre 11 Giugno, 2016 at 01:33 Rispondi

      Il fatto è che ogni tanto per qualche ora è necessario smettere di fare i genitori.. lasciare i bambini a qualcuno di fiducia e concentrarvi su voi due. Non importa cosa fate o dove andate, ma è terapeutico stare da soli, senza tv e col cellulare quasi spento. Prendetevi una sera o un weekend, il prima possibile e parlatevi.

    • Roberta Fleba 11 Giugno, 2016 at 15:16 Rispondi

      Secondo me Nn c’è necessità di andar via e lasciare i figli a casa!!! Pensate ai nostri genitori!!!! Tutte le coppie litigano specialmente quando ci sono i figli! Cara Sabina Nn deprimerti e Nn sentirti carica di problemi e responsabilità ok? Le attenzioni di tuo marito lasciale alla bimba e tu gg x gg infilati in questo loro rapporto cercate di diventare una cosa unica!ci vuole tempo x imparare ad essere una famiglia credimi io sono mamma da 5 mesi cerca di stare tranquilla e di vedere le cose con più leggerezza! Un abbraccio.

    • Eleonora Carletti 11 Giugno, 2016 at 16:32 Rispondi

      Forza Sabrina! Non abbatterti.. Sono sicura che sei una mamma bravissima e piena di attenzioni. A volte capita di sentirsi inadeguate e non saper reagire subito di fronte al cambiamento, ma noi donne siamo una forza della natura e sappiamo superare anche le situazioni più critiche. Ricordati che è anche per merito tuo che la tua piccola è venuta al Mondo.. Merito della tua forza e delle tue attenzioni. Tu sei parte di lei e lei è indiscutibilmente parte di te. Forti della vostra individualità siete mescolate e fuse insieme. Questo è il profondo mistero materno.. Affidati al tuo istinto e vivi l’arrivo della tua piccola con positività. Tuo marito dovrebbe starti vicino ed aiutarti in questo percorso. Si diventa genitori insieme e nessuno nasce imparato.. Purtroppo non c’è un manuale che spieghi come fare e come affrontare tutti i cambiamenti. Fatti forza e vedrai che tutto andrà per il meglio.

    • Martina Gambelunghe 11 Giugno, 2016 at 17:12 Rispondi

      Ho passato dei mesi terribili appena nato il mio cucciolo,litigavamo sempre e dico sempre per le cavolate più assurde,eravamo stanchi,non sapevamo come gestire un piccolino,io mi sentivo inadeguata e frustrata scaricavo la tensione su di lui,ma poi abbiamo preso i ritmi,piano piano si diventa più forti,meno stanchi(o meglio,si impara a gestire la stanchezza.)c’è voluto tempo,pazienza abbiamo parlato molto,ci siamo detto chiaramente quali fossero le nostre paure,frustrazioni,stanchezze…parlate,parlate tanto,so che a volte sembra inutile ma serve,ce la farete!

  2. Ambra Cuomo Caricato 11 Giugno, 2016 at 06:21 Rispondi

    Un bimbo tira fuori aspetti di noi,sia.come.singoli che come.coppia,mai sperimentati e emersi prima. Essendo un’esperienza totalmemte nuova per entrambi.non sono prevedibili le reazioni che si avranno.
    Un bimbo è gioia ma anche tanta stanchezza,a volte senso.di impotenza e voglia di fare tutto al meglio…questi aspetti a voltr fanno emergere irritabilitá,presunzione,incapacitá di accettare alcuni “limiti”e di superare il senso.di paura e frustrazione che può derivarne.
    Un bimbo è una cartina al tornasole della coppia…unisce le coppie sane,complici,che hanno.un buon dialogo e un rapporto basato su affetto e forte rispetto,le coppie equilibrate….e comunque è dura.
    divide le coppie legate solo da passione,un po’ superficiali o “leggere”…
    È un percorso che fa crescere tutti.
    Comunque bisogna essere “squadra” più che mai,non delegare e aiutarsi molto reciprocamente,capirsi,comprendersi,confrontarsi.
    Ogni fatica è istantaneamente ripagata da un suo sorriso.
    In alcuni momenti mancano gli spazi di coppia a cui si era abituati,guardare un film sul divano,cucinare insieme….Bisogna cercare di dare senso e valore a un modo nuovo di essere coppia.

  3. Bia ferraio 18 Giugno, 2016 at 03:25 Rispondi

    Sabina. Anch’io sto vivendo la stessa situazione purtroppo .. ma pensa che è una fase che tutto passa godi tua figlia pensa a lei.. e il resto si ajustá con il tempo.. e dura essere donna solo ora mi rendo conto. Forse è coraggio donne mamme.

  4. Debby 23 Giugno, 2016 at 20:07 Rispondi

    Io sono ancora incinta e già con il mio compagno sono cambiate le cose…lui non ha accettato la gravidanza…pensa solo ai soldi…non mi parla e non mi tocca più…io gli parlo e lui dice che devo stare tranquilla che mi ama ancora…ma niente di più e niente di altro…a volte urlo perché lo sento distante e lui quasi non mi guarda…sono distrutta perché fino a poco prima di rimanere incinta ne parlavamo e lui era contento…appena sono rimasta incinta è cambiato….ho paura che mi abbandona…e ho paura che se rimane, quando ci sarà il bambino, peggiorerà ancora di più la situazione…mi consolano solo i calcetti del mio tesoro e il pensiero di quando lo avrò qui…ho paura che dovrò crescerlo da sola :(

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.