È morta la bimba di 17 mesi lasciata in auto sotto al sole

bambina-17-mesi-morta-auto

Dopo che è sopraggiunto un peggioramento delle sue condizioni, è notizia di queste ore che non ce l'ha fatta bambina dimenticata in auto dalla mamma.

Lasciata in macchina a 17 mesi

La piccola, 17 mesi, era ricoverata al Meyer di Firenze, ma le speranze che ce la potesse fare erano state subito poche.

Il fatto era accaduto martedì in una località di Livorno, ma alcune cose sono ancora da chiarire. Infatti la donna avrebbe dovuto accompagnare la bambina all'asilo insieme al fratello, ma poi,mentre il bimbo è arrivato a destinazione, la piccola, che si era addormentata, è rimasta in macchina.

A questo punto la mamma l'ha completamente dimenticata. È scesa dalla macchina, l'ha chiusa ed è andata nel negozio dove lavora con il marito.

4 ore di agonia per la piccola rimasta chiusa nell'auto

La bimba è rimasta 4 ore nell'auto prima che la madre la tirasse fuori: ma invece di portarla subito in ospedale, in un primo momento è stata portata in negozio. Solo in seguito alle convulsioni che sono sopravvenute per l'evidente stato di debilitazione, è stato chiamato il 118.

Please follow and like us:
error

1.846 comments

    • Gaia Mattei 27 Luglio, 2016 at 19:00 Rispondi

      Magari andava a lavorare…non lo so e credo che neanche importi, perché in ogni caso non è’ giustificabile ne’ forse neanche capibile…ma dato che non sappiamo cosa sia successo,perché e come,parto dal presupposto che non abbia volutamente,deliberatamente e coscientemente voluto causare dolore a sua figlia…quindi non riesco a ergermi a giustiziera e ad accusarla di non avere cuore…in me è’ ben più forte il terrore che possa succedere anche a me..a questo penso…beate le mamme infallibili che vivono di certezze!

    • Tonia Leo Chiara 27 Luglio, 2016 at 19:10 Rispondi

      Sii era a lavoro ha accompagnato il primo genito al campo scuola e doveva portare la piccola al nido, invece se l’è portata con sé a lavoro l’ha lasciata in auto ed è salita a lavoro, poi alle ore 13 non so come magicamente si è ricordata di avere la figlia chiusa in auto!!
      Ora io mi chiedo : quando ha chiuso l’auto non ha. Visto la figlia dietro?magari era su whatsapp!! Questo. Solo. Lei può saperlo… Cmq ho. Due figli e non riesco nemmeno a farmi una doccia senza avere il loro pensiero fisso!!
      Sto allibita credetemi!

      • Rosa 27 Luglio, 2016 at 21:17

        La stessa cosa l’avrei fatta anch’io. …..ho 5 figli…di cui il più piccolo di 10mesi e 11 giorni…….mai successa una cosa del genere…..manco x andare a buttare la spazzatura li ho mai lasciato da soli……

    • Gaia Mattei 27 Luglio, 2016 at 19:41 Rispondi

      Anche io sono spesso,spessissimo su whatsapp…non ho cuore di mamma per questo?E vi dirò di più:anche io ho due figli piccoli e quando mi faccio la doccia deliberatamente evito di pensare a loro o di avere il pensiero fisso su di loro e magari mi concentro solo su di me…non ho cuore di mamma per questo?fin’ora non mi è’ successo nulla,ma…chi può dirlo…davvero beate le mamme che sono certe di poter dire “a me non succederà mai perché io ho il pensiero fisso su di loro”…io sinceramente non faccio che pensare che possa succedere anche a me!!!

    • Giusy Quagliuolo 27 Luglio, 2016 at 21:25 Rispondi

      Tonia purtroppo ti assicuro che sono cose che possono accadere!il cervello umano non è perfetto e talvolta funziona in automatico! In passato lavoravo a mergellina e alternavo auto e metro credimi che spesso non ricordavo come ero arrivata a lavoro se a piedi o in macchina…viviamo di fretta troppi impegni troppo stress…povera bambina e povera madre che dovrà sopravvivere a sua figlia e con un peso troppo grande

    • Raffaella Caggiano 27 Luglio, 2016 at 21:58 Rispondi

      Bisognerebbe parlare solo di ciò che si conosce. Come si é bravi a giudicare, quando non tocca a noi. Di fronte ad una simile tragedia bisogna avere il buon senso di tacere, perché è morta una bambina ed una donna ha perso la sua pace. punto.

      • Maura 29 Luglio, 2016 at 00:33

        Ma come potete giudicare…..ora tutte perfette….come potete asserire con certezza che a voi non accadrà mai…..purtroppo non potete dirlo anche voi che credete di essere delle “wonder mamme”………piuttosto visto che di queste notizie ne sentiamo TROPPE perché non fare qualcosa per evitare che avvenga….basterebbe per esempio lasciare vicino al proprio figlio la borsa,le chiavi ,il telefono…..oppure magari qualche allarme…..boh…….

    • Maura Cugia 28 Luglio, 2016 at 10:41 Rispondi

      A parlare cosi’dimostrate cattiveria e un’ ignoranza indiscutibile. In questi casi e’meglio tacere che esprimere opinioni stupide solo per mettere in movimento la lingua…..semmai mettete in movimento il cervello!!

  1. Isida Kaci 27 Luglio, 2016 at 17:01 Rispondi

    Non siate così cattivi nei confronti di quella povera madre!! Potrebbe capitare a tutti con la vita frenetica che si conduce…Ia mente può fare brutti scherzi
    Piccolo cuore❤

  2. Isida Kaci 27 Luglio, 2016 at 17:01 Rispondi

    Non siate così cattivi nei confronti di quella povera madre!! Potrebbe capitare a tutti con la vita frenetica che si conduce…Ia mente può fare brutti scherzi
    Piccolo cuore❤

  3. Isida Kaci 27 Luglio, 2016 at 17:01 Rispondi

    Non siate così cattivi nei confronti di quella povera madre!! Potrebbe capitare a tutti con la vita frenetica che si conduce…Ia mente può fare brutti scherzi
    Piccolo cuore❤

  4. Isida Kaci 27 Luglio, 2016 at 17:01 Rispondi

    Non siate così cattivi nei confronti di quella povera madre!! Potrebbe capitare a tutti con la vita frenetica che si conduce…Ia mente può fare brutti scherzi
    Piccolo cuore❤

  5. Monica Fiorani 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

    Tutti giudici! Io non vorrei essere nei panni della mamma che adesso avrà un senso di colpa di dimensioni astronomiche! Non c’è nessuna giustificazione, ma credo che purtroppo non ci sia nessuna volontà, ma solo un’enorme e nefasta disattenzione. Di fronte a questo meglio il silenzio che il giudizio.

  6. Monica Fiorani 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

    Tutti giudici! Io non vorrei essere nei panni della mamma che adesso avrà un senso di colpa di dimensioni astronomiche! Non c’è nessuna giustificazione, ma credo che purtroppo non ci sia nessuna volontà, ma solo un’enorme e nefasta disattenzione. Di fronte a questo meglio il silenzio che il giudizio.

  7. Monica Fiorani 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

    Tutti giudici! Io non vorrei essere nei panni della mamma che adesso avrà un senso di colpa di dimensioni astronomiche! Non c’è nessuna giustificazione, ma credo che purtroppo non ci sia nessuna volontà, ma solo un’enorme e nefasta disattenzione. Di fronte a questo meglio il silenzio che il giudizio.

  8. Valentina Chiappetta 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

    Ma io mi chiedo oltre a come fai a dimenticare tua figlia in macchina…dopo che ti accorgi di averla dimenticata in auto per 4 ore non chiami il 118?????
    La porti in negozio???
    Io non ho parole…
    Riposa in pace piccolo angelo ❤

  9. Valentina Chiappetta 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

    Ma io mi chiedo oltre a come fai a dimenticare tua figlia in macchina…dopo che ti accorgi di averla dimenticata in auto per 4 ore non chiami il 118?????
    La porti in negozio???
    Io non ho parole…
    Riposa in pace piccolo angelo ❤

  10. Monica Fiorani 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

    Tutti giudici! Io non vorrei essere nei panni della mamma che adesso avrà un senso di colpa di dimensioni astronomiche! Non c’è nessuna giustificazione, ma credo che purtroppo non ci sia nessuna volontà, ma solo un’enorme e nefasta disattenzione. Di fronte a questo meglio il silenzio che il giudizio.

  11. Valentina Chiappetta 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

    Ma io mi chiedo oltre a come fai a dimenticare tua figlia in macchina…dopo che ti accorgi di averla dimenticata in auto per 4 ore non chiami il 118?????
    La porti in negozio???
    Io non ho parole…
    Riposa in pace piccolo angelo ❤

  12. Valentina Chiappetta 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

    Ma io mi chiedo oltre a come fai a dimenticare tua figlia in macchina…dopo che ti accorgi di averla dimenticata in auto per 4 ore non chiami il 118?????
    La porti in negozio???
    Io non ho parole…
    Riposa in pace piccolo angelo ❤

    • Giusy Ridolfo 27 Luglio, 2016 at 17:08 Rispondi

      Concordo!!Son corre terribili dolori inenarrabili. Magari questa donna starà passando un periodo buio della sua vita…magari una depressione chi lo sa. Son cose che lasciano senza parole

    • Giusy Ridolfo 27 Luglio, 2016 at 17:08 Rispondi

      Concordo!!Son corre terribili dolori inenarrabili. Magari questa donna starà passando un periodo buio della sua vita…magari una depressione chi lo sa. Son cose che lasciano senza parole

    • Giusy Ridolfo 27 Luglio, 2016 at 17:08 Rispondi

      Concordo!!Son corre terribili dolori inenarrabili. Magari questa donna starà passando un periodo buio della sua vita…magari una depressione chi lo sa. Son cose che lasciano senza parole

    • Giusy Ridolfo 27 Luglio, 2016 at 17:08 Rispondi

      Concordo!!Son corre terribili dolori inenarrabili. Magari questa donna starà passando un periodo buio della sua vita…magari una depressione chi lo sa. Son cose che lasciano senza parole

  13. Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:04 Rispondi

    Un angelo volato in cielo…vicinanza anche alla mamma che tutto avrebbe voluto tranne lasciare in macchina il suo amato cucciolo!!! Non so davvero come farà a vivere con questo rimorso…sono mamma di due creature di 10 anni e di 2 anni, tutte le mattine accompagno la primogenita al campo estivo e la piccola al nido, esattamente come questa mamma… Con l’unico desiderio che passi velocemente la giornata per tornare a casa e riabbracciarle…

  14. Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:04 Rispondi

    Un angelo volato in cielo…vicinanza anche alla mamma che tutto avrebbe voluto tranne lasciare in macchina il suo amato cucciolo!!! Non so davvero come farà a vivere con questo rimorso…sono mamma di due creature di 10 anni e di 2 anni, tutte le mattine accompagno la primogenita al campo estivo e la piccola al nido, esattamente come questa mamma… Con l’unico desiderio che passi velocemente la giornata per tornare a casa e riabbracciarle…

  15. Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:04 Rispondi

    Un angelo volato in cielo…vicinanza anche alla mamma che tutto avrebbe voluto tranne lasciare in macchina il suo amato cucciolo!!! Non so davvero come farà a vivere con questo rimorso…sono mamma di due creature di 10 anni e di 2 anni, tutte le mattine accompagno la primogenita al campo estivo e la piccola al nido, esattamente come questa mamma… Con l’unico desiderio che passi velocemente la giornata per tornare a casa e riabbracciarle…

  16. Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:04 Rispondi

    Un angelo volato in cielo…vicinanza anche alla mamma che tutto avrebbe voluto tranne lasciare in macchina il suo amato cucciolo!!! Non so davvero come farà a vivere con questo rimorso…sono mamma di due creature di 10 anni e di 2 anni, tutte le mattine accompagno la primogenita al campo estivo e la piccola al nido, esattamente come questa mamma… Con l’unico desiderio che passi velocemente la giornata per tornare a casa e riabbracciarle…

  17. Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:04 Rispondi

    L’amnesia transitoria globale (TGA) non è molto frequente, ma la sua sintomatologia è molto impressionante. Insorge spesso dopo una forte agitazione emotiva ed è caratterizzata da una perdita improvvisa della capacità di memorizzare informazione nuova (amnesia anterograda) che si associa ad un vuoto di memoria per gli eventi degli ultimi giorni o mesi (amnesia retrograda). È invece conservata la memoria biografica, si ricorda il proprio nome e le altre informazioni che riguardano la propria persona. I pazienti sono comunque disorientati e non ricordano perché si trovano in quel luogo in quel momento e ripetono a chi sta vicino sempre le stesse domande (non ricordandosi di averle già poste e non essendo in grado di memorizzare le risposte). In genere, entro qualche ora, tutto torna alla normalità e non ci sono altri sintomi neurologici.

    • Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:20 Rispondi

      Concordo con te Rita… Il dolore di questa madre non avrà mai fine, se lo porterà dietro ogni secondo della sua vita… Che strazio, che orrore!! Quanto avrà sofferto quella cucciolina e chissà quante volte avrà chiamato la sua mamma!!!!

    • Fabian Lorena 27 Luglio, 2016 at 17:23 Rispondi

      A me è successo quando mio figlio aveva 6 mesi.. Per fortuna c’era anche il papà con noi e quando ha visto cje ho chiuso la macchina e sn entrata in casa mi ha chiesto dov’era David…. È facile giudicare, perche è vero, sembra l’assurdità piu assoluta… Pero putroppo in certe situazioni il nostro cervello ci fa dei bruttissimi scherzi… Non siamo dei robot….

    • Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:27 Rispondi

      Purtroppo la nostra qualità di vita è messa a dura prova dalla società che chiede troppo alle donne che decidono di diventare mamme. Lo stato non le tutela davvero la maternità…i tempi di vita/lavoro spesso sono estenuanti.

  18. Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:04 Rispondi

    L’amnesia transitoria globale (TGA) non è molto frequente, ma la sua sintomatologia è molto impressionante. Insorge spesso dopo una forte agitazione emotiva ed è caratterizzata da una perdita improvvisa della capacità di memorizzare informazione nuova (amnesia anterograda) che si associa ad un vuoto di memoria per gli eventi degli ultimi giorni o mesi (amnesia retrograda). È invece conservata la memoria biografica, si ricorda il proprio nome e le altre informazioni che riguardano la propria persona. I pazienti sono comunque disorientati e non ricordano perché si trovano in quel luogo in quel momento e ripetono a chi sta vicino sempre le stesse domande (non ricordandosi di averle già poste e non essendo in grado di memorizzare le risposte). In genere, entro qualche ora, tutto torna alla normalità e non ci sono altri sintomi neurologici.

    • Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:20 Rispondi

      Concordo con te Rita… Il dolore di questa madre non avrà mai fine, se lo porterà dietro ogni secondo della sua vita… Che strazio, che orrore!! Quanto avrà sofferto quella cucciolina e chissà quante volte avrà chiamato la sua mamma!!!!

    • Fabian Lorena 27 Luglio, 2016 at 17:23 Rispondi

      A me è successo quando mio figlio aveva 6 mesi.. Per fortuna c’era anche il papà con noi e quando ha visto cje ho chiuso la macchina e sn entrata in casa mi ha chiesto dov’era David…. È facile giudicare, perche è vero, sembra l’assurdità piu assoluta… Pero putroppo in certe situazioni il nostro cervello ci fa dei bruttissimi scherzi… Non siamo dei robot….

    • Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:27 Rispondi

      Purtroppo la nostra qualità di vita è messa a dura prova dalla società che chiede troppo alle donne che decidono di diventare mamme. Lo stato non le tutela davvero la maternità…i tempi di vita/lavoro spesso sono estenuanti.

  19. Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:04 Rispondi

    L’amnesia transitoria globale (TGA) non è molto frequente, ma la sua sintomatologia è molto impressionante. Insorge spesso dopo una forte agitazione emotiva ed è caratterizzata da una perdita improvvisa della capacità di memorizzare informazione nuova (amnesia anterograda) che si associa ad un vuoto di memoria per gli eventi degli ultimi giorni o mesi (amnesia retrograda). È invece conservata la memoria biografica, si ricorda il proprio nome e le altre informazioni che riguardano la propria persona. I pazienti sono comunque disorientati e non ricordano perché si trovano in quel luogo in quel momento e ripetono a chi sta vicino sempre le stesse domande (non ricordandosi di averle già poste e non essendo in grado di memorizzare le risposte). In genere, entro qualche ora, tutto torna alla normalità e non ci sono altri sintomi neurologici.

    • Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:20 Rispondi

      Concordo con te Rita… Il dolore di questa madre non avrà mai fine, se lo porterà dietro ogni secondo della sua vita… Che strazio, che orrore!! Quanto avrà sofferto quella cucciolina e chissà quante volte avrà chiamato la sua mamma!!!!

    • Fabian Lorena 27 Luglio, 2016 at 17:23 Rispondi

      A me è successo quando mio figlio aveva 6 mesi.. Per fortuna c’era anche il papà con noi e quando ha visto cje ho chiuso la macchina e sn entrata in casa mi ha chiesto dov’era David…. È facile giudicare, perche è vero, sembra l’assurdità piu assoluta… Pero putroppo in certe situazioni il nostro cervello ci fa dei bruttissimi scherzi… Non siamo dei robot….

    • Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:27 Rispondi

      Purtroppo la nostra qualità di vita è messa a dura prova dalla società che chiede troppo alle donne che decidono di diventare mamme. Lo stato non tutela davvero la maternità ed i tempi di vita/lavoro spesso sono estenuanti e inadeguati alle esigenze delle famiglie.

  20. Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:04 Rispondi

    L’amnesia transitoria globale (TGA) non è molto frequente, ma la sua sintomatologia è molto impressionante. Insorge spesso dopo una forte agitazione emotiva ed è caratterizzata da una perdita improvvisa della capacità di memorizzare informazione nuova (amnesia anterograda) che si associa ad un vuoto di memoria per gli eventi degli ultimi giorni o mesi (amnesia retrograda). È invece conservata la memoria biografica, si ricorda il proprio nome e le altre informazioni che riguardano la propria persona. I pazienti sono comunque disorientati e non ricordano perché si trovano in quel luogo in quel momento e ripetono a chi sta vicino sempre le stesse domande (non ricordandosi di averle già poste e non essendo in grado di memorizzare le risposte). In genere, entro qualche ora, tutto torna alla normalità e non ci sono altri sintomi neurologici.

    • Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:20 Rispondi

      Concordo con te Rita… Il dolore di questa madre non avrà mai fine, se lo porterà dietro ogni secondo della sua vita… Che strazio, che orrore!! Quanto avrà sofferto quella cucciolina e chissà quante volte avrà chiamato la sua mamma!!!!

    • Fabian Lorena 27 Luglio, 2016 at 17:23 Rispondi

      A me è successo quando mio figlio aveva 6 mesi.. Per fortuna c’era anche il papà con noi e quando ha visto cje ho chiuso la macchina e sn entrata in casa mi ha chiesto dov’era David…. È facile giudicare, perche è vero, sembra l’assurdità piu assoluta… Pero putroppo in certe situazioni il nostro cervello ci fa dei bruttissimi scherzi… Non siamo dei robot….

    • Cristina Silvestri 27 Luglio, 2016 at 17:27 Rispondi

      Purtroppo la nostra qualità di vita è messa a dura prova dalla società che chiede troppo alle donne che decidono di diventare mamme. Lo stato non tutela davvero la maternità ed i tempi di vita/lavoro spesso sono estenuanti e inadeguati alle esigenze delle famiglie.