No alle infradito! Parola dei podologi americani

infradito

Se avete fatto un giro di ricognizione in previsione dello shopping estivo, avrete sicuramente notato le centinaia di modelli di ciabatte infradito in vendita nei vari negozi di calzature: allegre e pratiche, chi di noi non ha nell'armadio almeno una coppia di queste ciabatte che spesso finiamo per indossare per intere giornate? La moda delle infradito come ciabatte, ma anche come sandalo vero e proprio da calzare da mattina a sera, si è diffusa un po' ovunque in tutto il mondo (avete presente le immagini dei telegiornali delle nostre città d'arte invase da turisti in bermuda e infradito?).

Ma lo sapevate che le infradito non fanno per niente bene ai nostri piedi e, a detta di alcuni podologi americani, sarebbe meglio non indossarle per troppo tempo? Leggendo i motivi addotti dagli specialisti, anche la più fanatica sostenitrice delle infradito potrebbe veder svanire la sua passione per queste calzature.

Partiamo da ciò che è più evidente, ovvero il rischio di entrare più facilmente in contatto con germi e batteri; infatti, la conformazione della ciabatta è tale che sottopone il nostro piede a continui sfregamenti che, a lungo andare, possono lacerare la pelle e, quindi, dare il via libera all'accesso di funghi e batteri. Passiamo poi ai danni che subiscono i nostri talloni, sollecitati di continuo e senza una suola adeguatamente spessa che ammortizzi i passi: e arriviamo infine alle deformazioni a cui potrebbero andare incontro le nostre dita dei piedi, che devono assumere una posizione innaturale per mantenere le ciabatte e camminare.

Oltre al piede in se', le infradito possono alterare la postura e, infine, causare dolori alle articolazioni e tendiniti per via della suola che impedisce al piede di mantenere un movimento naturale. Insomma, le infradito saranno comode e carine, ma non certo una manna di salute per i nostri piedi e la nostra salute: vale dunque la pena indossarle sempre e in ogni dove?

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.