Piedi gonfi in gravidanza: cosa fare

Con il caldo, si sa, incomincia la vasodilatazione e una delle più evidenti conseguenze è il gonfiamento dei piedi.

In gravidanza, in particolare, tanto più è avanzata la settimana di gestazione, quanto più il fastidio tende a farsi evidente.

Per scongiurare che, dietro al gonfiore possano nascondersi insidie alla salute di mamma e bebè, fra tutte la gestosi, è sempre utile farsi visitare da un medico.

Scongiurata questa ipotesi, moltissime donne in gravidanza accusano gonfiore ai piedi: ma quali sono i rimedi che possiamo adottare per ridurre questo fastidio? Vediamoli insieme.

Innanzitutto, cerchiamo di tenere sotto controllo il peso: un aumento di peso eccessivo non può che incidere negativamente sui nostri piedi e comportarne un eccessivo gonfiore.

Prestiamo anche particolare attenzione alla quantità di sale che usiamo per condire gli alimenti e che potrebbe essere presente in cibi industriali o preconfezionati: nel dubbio, riduciamo il consumo di alimenti pronti e preferiamo piatti casalinghi.

Assolutamente consigliato bere tanta, tanta acqua.

Molto utile si rivelerà passeggiare: oltre a contrastare l'aumento di peso, ci permetterà di riattivare la circolazione e così sgonfiare i piedi.

Un occhio di riguardo naturalmente va prestato per le calzature che adottiamo: bando all'estetica, dunque, e largo a scarpe comode, a pianta larga e, se proprio non possiamo fare a meno del tacco, con uno che sia davvero basso.

Infine, cerchiamo di utilizzare un cuscino per tenere sollevati i piedi quando ci riposiamo: sul divano o a letto, mettiamone uno o due sotto i piedi.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.