Poliziotto rivela l'identikit del pedofilo in rete: l'insospettabile

pedofili-in-rete

Un agente di polizia di 36 anni, infiltrato speciale all'interno di siti pedo-pornografici, quotidianamente si impegna a stanare i pedofili che agiscono sul web e a salvare il più alto numero di bambini da possibili abusi.

Oggi questo poliziotto ha deciso di rivelare quali sono le principali caratteristiche del pedofilo-tipo che agisce in rete.

Il pedofilo della rete? L'insospettabile

In primo luogo egli lo paragona a un tossicodipendente, che non riesce a fare a meno della propria dose quotidiana di droga.

In secondo luogo riferisce che si tratta perlopiù di uomini di buona cultura (diplomati o laureati) che svolgono un lavoro dignitoso (imprenditori, operai, artigiani, studenti, ecc.). Insomma nella maggior parte dei casi ci si trova di fronte a veri e propri insospettabili.

Le darknet

Solitamente i pedofili si scambiano filmati scabrosi attraverso le darknet (letteralmente rete scura), ovvero una rete virtuale di utenti che si connettono tra di loro in forma privata.

A essa, dunque, non si può accedere tramite una semplice ricerca su Google, ma è possibile arrivarci solo attraverso un browser di navigazione anonima. 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.