Qualche dritta per prevenire il raffreddore nei nostri piccoli

Non è inverno se non ci sono nell'aria influenze, raffreddori e malanni di stagione.

I più esposti sono i bambini di età inferiore ai quattro anni e gli anziani; tuttavia, anche i bambini fino ai 14 anni hanno alte probabilità di ammalarsi.
Evitare il contagio è difficile, tuttavia, adottando delle semplici precauzioni e applicando delle buone abitudini, potremo renderlo molto più difficile.

In primo luogo, occorre seguire le più basilari norme igieniche: laviamo spesso le mani ai nostri bambini; quando rincasiamo da luoghi molto affollati (come cinema, ristoranti, mezzi pubblici, negozi) prestiamo nel lavaggio ancora più attenzione del solito, consiglio valido anche nel caso in cui dovessimo accedere a bagni pubblici. In questo periodo, più che mai, cerchiamo inoltre di impedire ai bambini di mangiarsi le unghie.

A tavola, proponiamo una dieta piena di frutta e verdure e, in particolare, di vitamina C. Peperoni, cavolfiori, arance e mandarini ne sono ricchi; se prepariamo delle spremute d'arancia il consiglio è di consumarle quanto prima di modo da non alterare il contenuto nutritivo.
Altri alimenti che hanno un alto contenuto di vitamina C sono i kiwi e il prezzemolo; una ricca fonte lo è anche il limone che possiamo usare per condire le verdure come spinaci e carote.

Non dimentichiamo, inoltre, di far bere molto i nostri figli, nonché di farli coricare presto la sera per garantire un riposo adeguato e rendere il loro fisico più forte per contrastare l'eventuale contagio.

Insegniamo loro sin da piccoli di utilizzare fazzoletti e mani per coprirsi la bocca in caso di starnuti e colpi di tosse.

Le regole da seguire sono molto semplici: non ci resta che seguirle scrupolosamente e metterle in pratica con costanza per affrontare con più vigore i nemici della salute nel periodo invernale.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.