Saldi: via allo shopping con buon senso!

shopping-con-buon-senso

Non c'è caldo che tenga, anche sotto la morsa dell'afa quando arrivano i saldi le fashion victim rispondono, pronte a prendere d'assalto negozi e negozietti alla ricerca di offerte speciali per mettere nel proprio guardaroba il capo dei sogni, che magari a prezzo pieno non ci si può permettere. Attenzione però, perché trasformare un ipotetico affare in una reale fregatura è un attimo e anche gli acquisti a prezzo stracciato devono essere ben ponderati. Come orientarsi, allora, nella giungla dei saldi di quest'estate 2015? Ecco alcune regole fare shopping con buon senso. 

1) Gli sconti sono reali? Confronta i prezzi!

Qualche giorno prima della partenza dei saldi programma un giro d'esplorazione nei negozi che hai già puntato e annota i prezzi dei capi che ti interessano: dal confronto fra prezzo pieno e prezzo scontato potrai verificare quanto stai effettivamente risparmiando. Ricorda anche che prezzo di partenza, percentuale di sconto e prezzo finale devono sempre essere indicati sul cartellino.

2) In saldo o no? Occhio alla confusione!

Per legge la merce in saldo deve essere esposta in maniera tale da essere chiaramente separata e riconoscibile rispetto alla merce venduta a prezzo pieno. Se questa regola non viene rispettata e sui ripiani gli articoli sono mischiati, controlla sempre i cartellini, per evitare di avere brutte sorprese alla cassa.

3) No agli avanzi di magazzino

Durante i saldi si dovrebbe vendere solo merce di stagione, ma – si sa – molti negozianti colgono l'occasione per tirare fuori scarti di magazzino: colori fluo, fantasie improponibili e un'aria inconfondibilmente kitch ti faranno scovare subito gli "intrusi", capi che nemmeno regalati varrebbero qualcosa...

4) Compra solo quello che ti serve davvero

La tentazione dei capi a pochi euro spesso rischia di farci acquistare cose che poi non sfrutteremo, perché nel giro di qualche settimana la temperatura si abbasserà e magliettine o vestitini troppo leggeri saranno difficili da portare. Tienine conto quando fai un acquisto in saldo e punta su capi mezza-stagione, che puoi usare anche a settembre-ottobre. Inoltre, preferisci gli evergreen anziché articoli troppo legati alla moda di quest'anno, che magari saranno già out l'estate prossima.

5) Chiedi del cambio

Consentire oppure no di cambiare un articolo è qualcosa che decide il commerciante (a meno che il prodotto non sia difettato già all'acquisto). Se sei indecisa sul capo che stai comprando, accertati di poterlo cambiare (c'è chi non lo permette durante i saldi) e chiedi quanti giorni hai a disposizione per farlo.

6) Pagare con carta o bancomat si può

Anche durante i saldi, queste forme di pagamento sono consentite e non è vero che richiedono costi aggiuntivi di commissione.

Fare shopping con buon senso è possibile: per quanto spesso la tentazione sia quella di farci qualche regalo in più, basta qualche piccola accortezza per eliminare inutili sensi di colpa e alleggerire il peso dei nostri armadi!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.